giovedì 7 giugno 2018

Francesca Monte - Un’estate che non finirà





Il testo Vento sulla pelle sogni alla deriva giorni o forse anni son rimasti uguali pensa a quanto amore è andato sprecato la gente cerca sempre di fuggire no che non mi importa non ho paura dell'amore e anche se fa troppo male ti tengo stretto al cuore può sembrar sbagliato ma è l'istinto naturale perchè tu sei la risposta a ciò che sono E me ne sto qui a disegnare i nostri volti in riva al mare prendono forma come i colori di quest'estate che non finirà La speranza è l'unica, è difficile da uccidere chissà quanti miracoli accadono ogni giorno se la notte è troppo lunga e crolla il mondo sopra il tetto mi sveglio e ti rivedo qui al mio fianco mi aggrappo a questa vita con le unghie e con i denti e i doni più speciali, quelli che non ti aspetti costruisci i tuoi castelli e si rivelano di sabbia malgrado tutto devi andare avanti E me ne sto qui a disegnare i nostri volti in riva al mare prendono forma come i colori di quest'estate che non finirà Corri veloce i gabbiani volano sulle mani ho la sabbia che scotta il desiderio che noi non resteremo un miraggio non un sogno invano ma in realtà che racconta di noi E me ne sto qui a disegnare i nostri volti in riva al mare prendono forma come i colori di quest'estate che non finirà E me ne sto qui a ricordare i tempi andati senza parlare e che fortuna poterti amare in quest'estate che non finirà In quest'estate che non finirà La speranza è l'unica, è difficile da uccidere chissà quanti miracoli accadono ogni giorno se la notte è troppo lunga e crolla il mondo sopra il tetto mi sveglio e ti rivedo qui al mio fianco

Nessun commento:

Posta un commento