lunedì 31 dicembre 2018

The Zen Circus - Catene












Il testo

Manca il lieto fine
Non c'è una ragione
Anche il mare aperto
Oggi sembra una prigione
Al telefono qualcuno
Mi chiede "come stai?"
Rispondo "tutto bene
Anche se non so chi sei"
Non trovo gli accordi
E neanche le parole
Il tempo viaggia sempre
Solo in una direzione
Mentre in quella opposta
Trovi solo le macerie
I vecchi lo san bene
Lì è meglio non andare
Da quando è morta nonna
Sembra una cattiveria
Mio padre è rinato
Ha la faccia più serena
Forse la catena
Che li univa nel dolore
Si è spezzata fra le onde
Del loro temporale
Avrei voluto dirle
Avrei voluto urlare
Davanti a tutti quanti
In quella stanza d'ospedale
Che finalmente libera
Poteva volare
Ma mi sono addormentato 
Coi postumi
Al funerale
D'amore non si muore
Muore senza dare amore
L'ho sempre ricevuto
Ma non so contraccambiare
Mi dice ormai da tempo
Che ci devo lavorare
Ma io più ci lavoro
Più tu cerchi di scappare
Odiare sé stessi
Per le stesse ragioni
Che portano i bambini
Ad odiare i genitori
Che portano gli amanti
A farsi del male
Per poi dimenticarsene
E ricominciare
Mia madre ha fatto un sogno
Dove questo signore
Le diceva di parlarle
Prima di morire
Così oggi mi ha scritto
"Anche se non ci credi ancora
Tu sei stato il mio più bel regalo
Di Natale"
Avrei voluto dirle
Avrei voluto urlare
Che l'ho sempre saputo
E nonostante il dolore
Anche quando tornava distrutta
Da lavorare
Anche quando ci urlavamo contro
Tutto il male
Se l'amore non so darlo
Se non ne so parlare
Dentro la chitarra
L'ho provato a immaginare



 accordi 
G               C
Manca il lieto fine
 D               G
non c’è una ragione
                Am
anche il mare aperto oggi
 D              G
sembra una prigione
                 C         D          G
al telefono qualcuno mi chiede come stai?
                Am         D             G
rispondo tutto bene anche se non so chi sei
                 C
non trovo gli accordi
    D           G
e neanche le parole
                  Am            D         G
il tempo viaggia sempre in una sola direzione
                    C           D         G
mentre in quella opposta trovi solo le macerie
                   Am
i vecchi lo sanno bene
      D            G
lì è meglio non andare

[Bridge 1]
G                  C         D           G
Da quando è morta nonna sembra una cattiveria
               C          D            Em
mio padre è rinato ha la faccia più serena
            Am           D          Em
forse la catena che li univa nel dolore
                     Am                  G
si è spezzata fra le onde del loro temporale
       C    D     G
who oh ohoh oh oh oh!
       C    D     Em
who oh ohoh oh oh oh!

[Chorus]
              C
Avrei voluti dirle
   D            Em
avrei voluto urlare
                  Am               D           G
davanti a tutti quanti in quella stanza d’ospedale
                C      D        Em
che finalmente libera poteva volare
                    Am           D          G
ma mi sono addormentato coi postumi al funerale

[Verse 2]
G                C
D’amore non si muore
       D           G
muori senza dare amore
                  Am         D             G
l’ho sempre ricevuto ma non so contraccambiare
                  C            D        G
mi dici ormai da tempo che ci devo lavorare
                Am          D             G
ma io più ci lavoro più tu cerchi di scappare
            C         D            G
odiare se stessi per le stesse ragioni
                  Am        D          G
che portano i bambini ad odiare i genitori
                  C
che portano gli amanti
D            G
a farsi del male
                Am     D          G
per poi dimenticarsene e ricominciare

[Bridge 2]
G                      C       D            G
Mia madre ha fatto un sogno dove questo signore
                 C      D         Em
le diceva di parlarmi prima di morire
                   C               D              Em
così oggi mi ha scritto "anche se non ci credi ancora
                         Am              G
tu sei stato il mio più bel regalo di Natale"
       C    D     G
who oh ohoh oh oh oh!
       C    D     Em
who oh ohoh oh oh oh!

[Outro]
              C
Avrei voluti dirle
   D            Em
avrei voluto urlare
                   Am          D          G
che l’ho sempre saputo e nonostante il dolore
                 C              D       G
anche quando tornava distrutta dal lavorare
                     C
anche quando ci urlavamo contro
 D        G
tutto il male
                   C        Am           Em
se l’amore non so darlo se non ne so parlare
               Am                         G
dentro una chitarra l’ho provato a immaginare
       C    D     G
who oh ohoh oh oh oh!
       C    D     G
who oh ohoh oh oh oh!

venerdì 28 dicembre 2018

Beppe Junior - la zitella

Beppe Junior - la zitella - midi kroke












Il testo

L'acqua di la funtana
È amara amara
Ca cì nun era amara
Ca cì nun era amara
L'acqua di la funtana
È amara amara
Ca cì nu era amara
Ammori miu me la bivia

Comu gira comu zumpa e balla
Comu gira la ninella mia
Ci vorrebbe 'na zitella
Ci vorrebbe 'na zitella

Comu gira comu zumpa e balla
Comu gira la ninella mia
Ci vorrebbe 'na zitella
Accussì va la gioventù

Comu si porta beni
'sta vignanella
Cusì sarà la donna
Cusì sarà la donna
Comu si porta beni
'sta vignanella
Cusì sarà la donna
Ammore miu quann'è zitella

Comu gira comu zumpa e balla
Comu gira la ninella mia
Ci vorrebbe 'na zitella
Ci vorrebbe 'na zitella

Comu gira comu zumpa e balla
Comu gira la ninella mia
Ci vorrebbe 'na zitella
Accussì va la gioventù

E mama m'è mandatu
A li zanguni
M'è dittu ca stasera
M'è dittu ca stasera
E mama m'è mandatu
A li zanguni
M'è dittu ca stasera
Ammori miu so' maccarruni

Comu gira comu zumpa e balla
Comu gira la ninella mia
Ci vorrebbe 'na zitella
Ci vorrebbe 'na zitella
Comu gira comu zumpa e balla
Comu gira la ninella mia
Ci vorrebbe 'na zitella
Accussì va la gioventù

Marangia marangella
Com'è 'ngiallita
Forzi ca t'è culpita
Forzi ca t'è culpita
Marangia marangella
Com'è 'ngiallita
Forzi ca t'è culpita
Ammori miu la giratura

Comu gira comu zumpa e balla
Comu gira la ninella mia
Ci vorrebbe 'na zitella
Ci vorrebbe 'na zitella
Comu gira comu zumpa e balla
Comu gira la ninella mia
Ci vorrebbe 'na zitella
Accussì va la gioventù

Qund'era zitu iu
Tuttu durmisi
Mo ca m'aggiu 'nzuratu
Mo ca m'aggiu 'nzuratu
Qund'era zitu iu
Tuttu durmisi
Mo ca m'aggiu 'nzuratu
Ammori miu so' senza quasi

Comu gira comu zumpa e balla
Comu gira la ninella mia
Ci vorrebbe 'na zitella
Ci vorrebbe 'na zitella
Comu gira comu zumpa e balla
Comu gira la ninella mia
Ci vorrebbe 'na zitella
Accussì va la gioventù



 accordi  

Beppe junior - La zitella - midi karaoke

Midi karaoke - cantanti italiani - ordine alfabetico per nome
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - Z - 0 9
Midi karaoke - cantanti stranieri - ordine alfabetico per nome
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z

Beppe junior - La zitella - video, testo e accordi







Midi Karaoke - Beppe junior - La zitella
dopo 10 secondi sotto compare l'immagine "scarica gratis" per il download

Beppe junior - La zitella
Free - Beppe junior - midi karaoke Scarica Vanbasco Karaoke Player per riprodurre i karaoke da qui scaricati. Vanbasco

Beppe junior - Ho visto la zitella - midi karaoke

Midi karaoke - cantanti italiani - ordine alfabetico per nome
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - Z - 0 9
Midi karaoke - cantanti stranieri - ordine alfabetico per nome
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z

Beppe junior - Ho visto la zitella - video, testo e accordi







Midi Karaoke - Beppe junior - Ho visto la zitella
dopo 10 secondi sotto compare l'immagine "scarica gratis" per il download

Beppe junior - Ho visto la zitella
Free - Beppe junior - midi karaoke Scarica Vanbasco Karaoke Player per riprodurre i karaoke da qui scaricati. Vanbasco

giovedì 20 dicembre 2018

Sanremo giovani 2018 - Wepro - Stop/Replay

Finalisti Sanremo giovani 2018












Il testo

Alle canzoni non ci credo più
L’effetto dura un attimo, ma poi ricado subito
Cambiare è diventato un sogno in più
Io sono paranoico, ma credo nel miracolo

Vorrei proprio sapere
Cosa perderei, cosa perderei
A farmi un po’ cadere
Cosa perderei, cosa perderei

Provo, perdo, soffro, fumo
Stop/replay, stop/replay, stop/replay
Giuro, questo disco io lo cambierei, cambierei
Stop/replay

Ma quanto è bello il trash della TV
Mi fa sentire stupido, ma mi capisce subito
L’amore prima aveva un senso in più
Ma adesso non mi scomodo e i porno mi soddisfano

Ai sedici la botta, a venticinque il crollo
Ai trenta sarò da rifare
Più perdere il controllo, che prima era una cosa
Che mi piaceva tanto fare
Adesso fa paura, è sempre sulla lista
Di cose che devo evitare
Ma oggi cambio storia, che a rimanere scemo
Chi cazzo me lo fa fare?

Provo, perdo, soffro, fumo
Stop/replay, stop/replay, stop/replay
Giuro, questo disco io lo cambierei, cambierei
Stop/replay

Provo, perdo, soffro, fumo
Stop/replay, stop/replay, stop/replay
Giuro, questo disco io lo cambierei, cambierei
Stop/replay



 accordi  

Sanremo giovani 2018 - Symo - Paura di amare

Finalisti Sanremo giovani 2018












Il testo

Ho paura di restare e di questo temporale
ho paura di rischiare cosa vorrà dire amare

Perdonami questa distanza
sento tensione dentro questa stanza

Dovrei scoprire i miei difetti
capire che non sono abbastanza

Per te non sarò giusta per te
non riesco ad abbracciarti a volte
dirti che sarò tua per sempre
per me non sarà giusto
per me sentire il cuore che batte forte
dirti che ti amo fino alla morte

Sarò diversa ma sono onesta
ti sembra facile essere come me
che vengo illusa da una vita intera
da questa cosa che chiamate amore

non è mica semplice guardare avanti
se il passato ora mi ha riportata qui
davanti a questo specchio ad osservarmi dentro
avere paura di amare

Per te non sarò giusta per te
non riesco ad abbracciarti a volte
dirti che sarò tua per sempre
per me non sarà giusto
per me sentire il cuore che batte forte
dirti che ti amo fino alla morte

Per te non sarò giusta per te
non riesco ad abbracciarti a volte
dirti che sarò tua per sempre
per me non sarà giusto
per me sentire il cuore che batte forte
dirti che ti amo fino alla morte



 accordi  

Sanremo giovani 2018 - Sisma - Slow motion

Finalisti Sanremo giovani 2018












Il testo

sono scosso dalla scossa che m’è entrata nelle ossa
ma non posso rineggare la mia mossa 
che di fatto ha scavato la mia fossa

maledetta la memoria
che ha dipinto la mia storia nella mente
e ha ritratto ogni momento del mio viaggio 
quasi fosse un Caravaggio

dovrei formattare il mio sentimento 
per vivere a tempo per vivere a tempo
e non tirare indietro
dovrei resettare il mio hard disc interno
per tendere avanti in pole position
e non in slow motion

cado a pezzi mi rialzo
raccogliendo ogni frammento ad ogni passo
viaggio con i miei errori in prima classe
puntualmente sbaglio in cassa
benvenuto signor vino
trovo in te il più grande amico il più fidato
mentre lui mi ride addosso e mi maltratta
gode della mia disfatta

dovrei formattare il mio sentimento 
per vivere a tempo per vivere a tempo
e non tirare indietro
dovrei resettare il mio hard disc interno
per tendere avanti in pole position
e non in slow motion
slow motion
slow motion
slow motion

e mi ritrovo di nuovo da solo al punto di partenza
ma nonostante le notre cadute 
io non ne ho avuto ancora abbastanza
è che un uomo fa fatica ad accettare
deve sbatterci la testa fino a sanguinare
come uno stronzo che non si è reso conto
che ha perso credibilità con mezzo mondo
d’accordo
riparto da zero portando il morale nelle scarpe
rassetto i pensieri con tanta saggezza nelle tasche
ed ogni volta che cadi conta sempre i tuoi sbagli

cura i lividi supera i limiti non fermare i tuoi passi
ingoia i rospi come sassi
ferite aperte sotto grandi massi
fa copia e incolla di tutti i tuoi graffi che dopo formatti
resetta e ti rilassi

dovrei formattare il mio sentimento 
per vivere a tempo per vivere a tempo
e non tirare indietro e non tirare indietro
dovrei resettare il mio hard disc interno
per tendere avanti in pole position
e non in slow motion
slow motion
slow motion
slow motion



 accordi  

Sanremo giovani 2018 - Saita - Niwrad

Finalisti Sanremo giovani 2018












Il testo

Nell’aria del cielo
nell’acqua di un fiume
non ci specchiamo mai
crediamo di essere un’evoluzione
come diceva il mio amico Carlo
Se consideri quello che siamo
da una cometa in poi
chi l’ha detto che miglioriamo
pare sia tutto sempre più difficile

Perché ci nutre l’illusione che
più complesse son le cose più sono evolute
ma è chiaro che la semplicità
è la sola via per l’eternità
noi vulnerabili
questa vita non ci basta ne vorremmo un’altra
troppo consapevoli
schiavi della nostra involuzione

Stringimi ora tienimi la mano
fammi ridere tutta sera
in questo mondo che non amiamo

è un po’ troppo quello che sappiamo
non ci resta che restare uniti
noi piccoli infinitamente noi
grani di universo che i nostri destini
han voluto stessero vicini

Perché ci nutre l’illusione che
più complesse son le cose più sono evolute
ma è chiaro che la semplicità
è la sola via per l’eternità
noi vulnerabili
questa vita non ci basta ne vorremmo un’altra
troppo consapevoli
frutti della nostra involuzione

E se alziamo la voce
se non stiamo tranquilli
ci perdiamo i momenti più belli
uno sguardo di un figlio
una mano che sfiora
una voce che tocca la pelle

Noi vulnerabili
questa vita non ci basta ne vorremmo un’altra
troppo consapevoli
frutti della nostra involuzione



 accordi  

Sanremo giovani 2018 - Ros - Incendio

Finalisti Sanremo giovani 2018












Il testo

io voglio sognare di poter respirare
aria candida
e di poter creare
senza un limite
da tutta quella che è la normalità

ognuno è complice
se sta in silenzio e lascia correre
senza porsi il dubbio
stare o vivere
non restare spento

faccimao un grande incendio di idee
un party di speranze e poi
balliamo tra le fiamme tra le fiamme
di questo sogno che arde in noi
non restare spento
non restare spento

troppa polvere
una generazione senza libertò
di dare sfogo al fuoco
alla creatività
e ribellarsi a questa automaticità

ma lascia sfogare ho bisogno di crearti
e di distruggere ogni barriera
è solo una restrizione
dai non stare spento

faccimao un grande incendio di idee
un party di speranze e poi
balliamo tra le fiamme tra le fiamme
di questo sogno che arde in noi
non restare spento
non restare spento
non restare fermo
non restare fermo

il fuoco mi trasforma
il fuoco è la mia origine
il fuoco è come luce, rinasco dalla cenere

il fuoco mi trasforma
il fuoco è la mia origine
il fuoco è come luce, rinasco dalla cenere

faccimao un grande incendio di idee
un party di speranze e poi
balliamo tra le fiamme tra le fiamme
di questo sogno che arde in noi
non restare spento
(il fuoco è la mia origine,
il fuoco è come luce
rinasco dalla cenere
il fuoco mi trasforma
il fuoco è la mia oriigne
il fuoco è come luce, rinasco dalla cenere)
non restare spento



 accordi  

Sanremo giovani 2018 - Nyvinne - Io ti penso

Finalisti Sanremo giovani 2018












Il testo

Ho l’abito pieno di schiaffi che indosso tutti i giorni
le scarpe distrutte dai calci
offese dai passi di tutti gli altri
cammino per strada ma viaggio ti aspetto non arriverai
chiedo scusa se oggi son triste se ho perso quell’attimo
ma sai che c’è
devo vivere e mentire ancora
ma sai cos’è
è che devo farlo da sola
ho da piangere ancora

Portati via la pioggia
che quando scende tocca l’asfalto e perde il suo colore
ho smesso di parlare e lotto col tuo nome
e sto fingendo sia banale
ho perso le parole
ma quel che è stato lo difendo e mi commuove

Portati via il coraggio
che a me è rimasto solo l’orgoglio da sputare
sopra un pianoforte senza più un pedale
ma qui cadono macerie
voglio che tu sia d’accordo che fa più male

Ho un animo pieno di graffi
che sfioro tutti i giorni
ho una forza che strappa i miei versi
dal vuoto sommersi nei tuoi ricordi
e singolo amore ti guardo mi agito il cuore
che ama e ora piange fradicio e bagna col dolore
l’emozione di averti con me
ma sai che c’è
devo vivere e mentire ancora
ma sai cos’è
che devo farlo da sola
ho da piangere ancora

Portati via la pioggia
che quando scende tocca l’asfalto e perde il suo colore
ho smesso di parlare [?] col tuo nome
e sto fingendo sia banale
ho perso le parole
ma quel che è stato lo difendo e mi commuove
Portati via il coraggio
che a me è rimasto solo l’orgoglio da [?] sopra un pianoforte senza più un pedale
ma qui cadono macerie
voglio che tu sia d’accordo che fa più male

Ma qui cadono macerie
ed io non vedo più nient’altro
io non vedo più nient’altro sull’asfalto piango
e adesso che non ci sei più ti penso
e io ti penso

Portati via il coraggio
che a me è rimasto solo l’orgoglio da sputare
sopra un pianoforte senza più un pedale
ma qui cadono macerie
voglio che tu sia d’accordo che fa più male

Ho un animo pieno di battiti
ma il cuore in silenzio per te



 accordi  

Sanremo giovani 2018 - Giulia Mutti - Almeno tre

Finalisti Sanremo giovani 2018












Il testo

Tu non immagini quanto è dura
leccarmi le ferite da sola
e ricucire le lenzuola
che ho fatto a pezzi quella sera
tu non hai detto una parola
come chiudere una cerniera
per un abbraccio dopo cena
ho avuto un cambio la tua schiena
E’ una volta d’ortica a volte questa vita
e lascia gli occhi stanchi
ma io voglio guardarmi andare avanti
e scrivere di nero sopra muri bianchi

Che per ogni cosa che mi ha fatto male
mi sentirò più forte un po’ più forte
che per ogni cosa che ho dato senza avere
ora ne voglio tre almeno tre
almeno tre almeno tre almeno tre
almeno almeno almeno tre
almeno tre
almeno tre
almeno
Tu non immagini la mia scuola
quanti chilometri da sola
il cuore caldo che ustiona
tu pieno inverno quando si trema
è una foglia d’ortica a volte questa vita
e lascia gli occhi stanchi
ma io voglio guardarmi andare avanti
e scrivere di nero sopra muri bianchi

Che per ogni cosa che mi ha fatto male
mi sentirò più forte un po’ più forte
che per ogni cosa che ho dato senza avere
ora ne voglio tre almeno tre
almeno tre almeno tre
almeno almeno almeno tre
almeno tre
almeno tre
almeno

E non si tratta di vendicarsi
ho calpestato troppi chiodi a piedi scalzi
starò seduta qui fino a tardi
per dire ad alta volte è li davanti

Che per ogni cosa che mi ha fatto male
mi sentirò più forte un po’ più forte
che per ogni cosa che ho dato senza avere
ora ne voglio tre almeno tre
almeno tre almeno tre almeno tre
almeno almeno almeno tre
almeno tre
almeno tre
almeno

Almeno tre almeno tre almeno tre
Almeno almeno almeno tre
Almeno tre almeno tre almeno tre
Almeno



 accordi  

Sanremo giovani 2018 - Francesca Miola - Amarsi non serve

Finalisti Sanremo giovani 2018












Il testo

da quanto tempo non dormi?
se riposare fosse mai una soluzione
da quanto resti a guardare
da quanto non sei tu l’azione
perché resisti e non parli mai
come se l’ansia
fosse la destinazione
non è sempre domenica sera
non c’è sempre per forza una ragione

il nostro posto sul mare continua ad essere là
dove non finiscono
dove non si ammalano i sogni

respirare forse ci conviene
e amarsi non serve se il gioco è di volersi bene

conosco il nostro modo di camminare
se rallentassi ti farei cadere

da quanto tempo non sposti
il baricentro delle convinzioni delle decisioni
la tua battaglia non finisce stasera
e nemmeno domani poi magaari chiami

il nostro abbraccio nel sonno continua ad essere lei
dove non finiscono
dove non si ammalano i sogni

respirare forse ci conviene
e amarsi non serve se il gioco è di volersi bene

conosco il nostro modo di camminare
se rallentassi ti farei cadere

da quanto tempo non dormi
ti concedessi davvero di sbagliare
l’intelligenza al servizio delle scuse ora lasciamola stare



 accordi  

Sanremo giovani 2018 - Mescalina - Chiamami amore adesso

Finalisti Sanremo giovani 2018












Il testo

chiammami amore chiamami amore adesso
chiammami amore chiamami amore adesso

l’amore scivola sui muri della stanza
insieme all’alibi che siamo fragili
stanotte non avremo crisi di coscienza
domani è lunedì
saremo liberi

i tuoi denti la mia pelle
l’alba cancellerà i segni
cosa vuoi che ci insegni
solo un rendevu

non ho scuse addosso qui con me
ma non ti dirò il mio nome
non c’è niente da discutere
chiammami amore chiamami amore adesso

è tutto in bilico tra noi i compromessi
indossiamo maschere per essere noi stessi
meglio in silenzio che frasi di circostanza
ma non fermarti finché non ne avrò abbastanza

le mie dita i tuoi capelli troppi pensieri indecenti
e i tuoi respiri bollenti
sembra un deja vu

non ho scuse addosso qui con me
ma non ti dirò il mio nome
non c’è niente da discutere
chiammami amore chiamami amore adesso

ahi ahi ahi

mani sospiri derive ego
non ho scuse addosso qui con me
ma non ti dirò il mio nome

non c’è niente da discutere
chiammami amore chiamami amore adesso

sarà tutto così semplice
dimenticherai il mio odore
siamo ombre nelle tenebre

chiammami amore chiamami amore adesso



 accordi  

Sanremo giovani 2018 - Marte Marasco - Nella mia testa

Finalisti Sanremo giovani 2018












Il testo

Nella mia testa c’è una vecchia giostra
e una bambina con le mani nella torta
una finestra in centro a Londra
e sta canzone scema la la la la la
Nella mia testa c’era casa nostra
il comodino con i soldi del dentista
dentro una bomba e nessun dorma
mentre un pagliaccio canta la la la la la

C’è la ricetta della mia mamma 
ed un pacchetto di drum
ci sono le foto delle feste 
ed io che faccio kung fu panda come
le occhiaie total black
ci sono gli scheletri 
nell’armadio quello nero di Ikea
ci sono le colpe si però quella non è la mia
vedi c’è il maglione blu
si me l’hai lasciato tu

Nella mia testa c’è una vecchia giostra
e una bambina con le mani nella torta
una finestra in centro a Londra
e sta canzone scema la la la la la
Nella mia testa c’era casa nostra
il comodino con i soldi del dentista
dentro una bomba e nessun dorma
mentre un pagliaccio canta la la la la la

Sei come l’ultimo invitato della festa
che beve troppo ti saluta e poi non va
nella mia testa giri come fa una mosca
e che fastidio questo la la la la la

Ci sono le luci sempre appese 
come fosse un hotel
la mia chitarra con tre corde 
e buchi sulla moquette
qualche buona idea birra ipocondria
e le paranoie, come nuove
Dure da lanciare insieme alle 
tue valigie in stazione
che tu sia a Cuba o San Deny
il tuo indirizzo è qui
Scala C

Nella mia testa c’è una vecchia giostra
e una bambina con le mani nella torta
una finestra in centro a Londra
e sta canzone scema la la la la la
Nella mia testa c’era casa nostra
il comodino con i soldi del dentista
dentro una bomba e nessun dorma
mentre un pagliaccio canta la la la la la

Sei come l’ultimo invitato della festa
che beve troppo ti saluta e poi non va
nella mia testa perdi come la mia doccia
e che fastidio questo la la la la la

Come un rumore questa canzone che 
odi e non scordi più
sei come un lord, l’anello al dito, 
il sasso che si incastra
nella mia testa, nella mia testa
nella mia testa

Nella mia testa c’è una vecchia giostra
le scarpe di una principessa che barcolla
una finestra in centro a Londra
e sta canzone scema la la la la la
Nella mia testa c’era casa nostra
le caramelle sparse dentro la mia borsa
dentro una bomba e nessun dorma
mentre un pagliaccio canta la la la la
la la la la



 accordi  

Sanremo giovani 2018 - Mahmood - Gioventù bruciata

Finalisti Sanremo giovani 2018












Il testo

che ne sanno loro della violenza
chiusa dentro 4 matrimoni dove 
chi ama paga e chi non ama ci ripensa

che ne sanno loro della Sfinge
vista a 8 anni con te ridevi 
ridevi ma mi hanno detto
che a volte ridere è come fingere

mettevi in macchina le tue canzoni arabe
stonavi e poi mi raccontavi vecchie favole
correvi nel deserto con lo zaino Invicta ma
non serve correre se oltre 
ai soldi non hai più fiato né felciità

c’è qualcosa che non capisco
come fare un tuffo nel mar rosso
l’ho dimenticato troppo presto
ma ricordo bene quando mi dicesti resto
persi in una vita incasinata
se ci pensi a me l’ho complicata
ripetevi sempre la stessa telefonata
maledetta questa vostra gioventù bruciata

che ne sanno loro delle partenze
se gli addii fossero di moda
forse saresti primo in tendenze

giocavo in macchina con la Nintendo e i Pokemon
E ti lamentatvi se io non volevo più parlare
aprivi il finestrino per buttar la cenere
non serve a niente nascondere 
con un sorriso la merda che conosco già

c’è qualcosa che non capisco
come fare un tuffo nel Mar rosso
l’ho dimenticato troppo presto
ma ricordo bene quando mi dicesti resto
persi in una vita incasinata
se ci pensi a me l’ho complicata
ripetevi sempre la stessa telefonata
maledetta questa vostra gioventù bruciata



 accordi  

Sanremo giovani 2018 - Le Ore - La mia felpa è come me

Finalisti Sanremo giovani 2018












Il testo

Chiudo il frigobar ho chiuso un’altra storia e non la riaprirò
era l’ultima ma non la bevi mi sa
passo e tu attraversi il trucco ti attraversa il viso come stai
raccontiamoci i guai
senti dopo che fai
stai sotto ad un tram
anch’io capirai
per strada in un bar
in Madagascar
ma a casa mai
a meno che con me non ci sia tu
non piangerai stanotte

Sopra di me
solo il cielo qualche stella e tu ho capito che
è come me la mia felpa adesso è come me sta già meglio addosso a te

Perché in fondo ti sentivi sola anche a starci insieme beh
è successo anche a me
ma tu immagina se
fossi stata bene con lui fossi stato bene io con lei
forse non piangerei
ma ti rimpiangerei sto sotto ad un tram
non l’ho detto mai
tanto tutti come fanno ciao come stai
non sentono mai
è buio in mezzo a troppe luci e tu
mi salverai stanotte

Sopra di me
solo il cielo qualche stella e tu ho capito che
è come me la mia felpa adesso è come me sta già meglio addosso a te
sta già meglio addosso a te
è come me la mia felpa adesso è come me sta già meglio addosso a te

Stai sotto ad un tram
anch’io capirai
per strada in un bar
in Madagascar
ma a casa mai
a meno che con me non ci sia tu
non piangerai stanotte
a meno che con me non ci sia tu
non piangerai stanotte
è buio in mezzo a troppe luci e tu
mi salverai stanotte

Sopra di me
solo il cielo qualche stella e tu ho capito che
è come me la mia felpa adesso è come me sta già meglio addosso a te



 accordi  

Sanremo giovani 2018 - La Zero - Nina è brava

Finalisti Sanremo giovani 2018












Il testo

Mi chiamo Nina e gioco in tribunale
con quello che passa il circondariale
la mamma si veste ogni giorno uguale
e piange se chiedo com’è fatto il mare

Lui è Pasquale ci piace osservare
il mondo là fuori tra le righe in verticale
gli odori i colori i sapori il tempo
qui passa più lento è normale

E qui tutto è spento c’è freddo qua dentro
la gente è affannata mia madre è arrabbiata
e allora io provo a capire perché
se mamma è malata mio padre dov’è
ed io non capisco perché fa così
ci lascia da sole abbracciate accussì
in mieso a sta’ gente c’parla ‘e murì
ca nun vero niente ca nun è cuntenta

Nina spaccia figurine e da qui non vuole uscire
fa la brava e esce solo se mamma può venire
Nina vuole andare al mare e tenere l’aquilone
zucchero filato un cavallo alato bolle di sapone

Io e Pasquale adesso siamo al mare
le nostre mamme ci insegnano a nuotare
castelli di sabbia buche da scavare
pasqua’ spegni la luce voglio ancora un po’ sognare

E il mare era bello, era troppo perfetto
la luce era forte, non come qui dentro
che quando io chiedo di aprire la porta
mi dicono no rivattene a letto
e io non capisco perché siamo qui
io con la mia mamma rinchiuse così
in mieso a sta’ gente ca’ parla e nun sente
ca’ guarda e nun sente, ca’ urla e nun sente

Nina ora ha 5 anni, ha paura delle scale
tienimi con te abbracciata a te, che c’è il temporale
Nina vuole andare al mare e inseguire l’aquilone
zucchero filato un cavallo alato, bolle di sapone

Mi chiamo Nina e gioco in tribunale
con quello che passa il circondariale

Nina vuole un girasole da piantare nel cortile
vieni via con me, vieni via con me, possiamo scomparire
Nina vuole andare al mare e tenere l’aquilone
zucchero filato un cavallo alato, bolle di sapone
Nina vuole andare al mare e inseguire l’aquilone
zucchero filato, un cavallo alato, bolle di sapone

Mi chiamo Nina, dov’è il mio aquilone
Pasquale mi ha detto che siamo in prigione
ma io sono brava portatemi al mare
perché sono qui che devo scontare.



 accordi  

Sanremo giovani 2018 - La Rua - Alla mia età si vola

Finalisti Sanremo giovani 2018












svegliati ora che il cielo ci mostra il culo
e ci costringe a guardare altrove e ci sei tu 
ci sei tu ci sei tu ci sei soltanto tu

svegliati
ad abitare i giorni seta solo
a spingere l’ossigeno nei tuoi polmoni
ci sei tu ci sei tu e ci sei soltanto tu

e se i fiumi sanno dove andare io non l’ho mica capito
ma so soltanto che

alla mia età alla mia età si vola
sopra il cielo sotto le lenzuola
siamo buio siamo stelle vino e acqua minerale

alla mia età alla mia età si vola
sopra i tetti sotto alle lenzuola
non importa se in discesa o in salita
o se siamo contromano da una vita

l’importante è non fermarsi più
uuuuuu uuuu

svegliati
che questo schermo s’è fatto scuro e mi costringe a guardare altrove
dove sei tu ci sei ci sei tu ci sei soltanto tu
e se i fulmini sanno cadere io non l’ho mica capito
ma so soltanto che

alla mia età alla mia età si vola
sopra il cielo sotto le lenzuola
siamo pace siamo guerre vino e acqua minerale

alla mia età alla mia età si vola
sopra ai tetti sotto alle lenzuola
non importa se in discesa o in salita
o se stiamo rallentando da una vita
l’importante è non fermarsi più

uuuu uuuuuuuh hey hey!

l’importante è non fermarsi più

hey hey

siamo sotto a troppi flash
quante vite in crash
per combattere lo stress
no non ci basta il cash
in meglio sai quando arrivare
io non l’ho mica capito ma

alla mia età alla mia età si vola
sopra ai tetti sotto alle lenzuola
non importa se in discesa o in salita
o se stiamo contromano da una vita
l’importante è non fermarsi più



 accordi  

Sanremo giovani 2018 - Fosco17 - Dicembre

Finalisti Sanremo giovani 2018












Il testo

Ehi
trovarti come t’ho lasciata
fumando paglia alla fermata
le lenti che metti soltanto per vedere meglio intorno
io ti guardo e non rispondo no
Non ci capiamo mai davvero no
non ci guardiamo mai davvero no
siamo incollati a questa sedia e so
che non ci fermeremo a parlar del più e del meno

Quando vai via sembra che arrivi dicembre
le luci in centro nel periodo di feste
noi soli al freddo che scordiamo le felpe
beviamo due birre restiamo al verde

Quando vai via sembra si riempia di gente
l’inverno grigio coi malanni e la febbre
noi soli al freddo che scordiamo le felpe
beviamo del vino e restiamo al verde
al verde

Ehi
sentire le tue mani fredde
io non mi piaccio ed è novembre
mi sento scemo nel sentire le parole
che sprecavo per tuffarmi dentro il tuo sguardo assente
e ci ripenso sempre ho i brividi di febbre
scarpe d’adolescente, le mani da piccolo gigante, ehi
a far da volo alle tue ali che mi fan sentir più grande

Quando vai via sembra che arrivi dicembre
le luci in centro nel periodo di feste
noi soli al freddo che scordiamo le felpe
beviamo due birre restiamo al verde

Quando vi via sembra si riempia di gente
l’inverno grigio coi malanni e la febbre
noi soli al freddo che scordiamo le felpe
beviamo del vino e restiamo al verde
al verde

Ehi
e sai cosa mi fa, invertire rotta e stare dalla parte giusta
e sai cosa mi da, cercar del vino e cambiar regista

Quando vai via sembra che arrivi dicembre
le luci in centro nel periodo di feste
noi soli al freddo che scordiamo le felpe
beviamo due birre, restiamo al verde

(x2)
Quando vai via sembra si riempia di gente
l’inverno grigio coi malanni e la febbre
noi soli al freddo che scordiamo le felpe
beviamo del vino restiamo al verde
al verde
al verde
noi soli al freddo che scordiamo le felpe
beviamo del vino e restiamo al verde.



 accordi  

Sanremo giovani 2'018 - Fedrix & Flaw - L'impresa

Finalisti Sanremo giovani 2018












Il testo

Io non posso sottrarmi e sai il perché
davvero
ma a volte al mio fianco ci sei anche te
davvero ci sei anche te
a rialzarmi dal fondo con follia
laggiù laggiù
senza rimpianti io vado via
per poi andare a scalare su quel monte
con la fatica e tutte le forze

Io non posso sottrarmi e sai il perché
davvero
che è sempre al mio fianco più forte con me
sei davvero più forte con me
salire e non aver paura
lassù lassù
avremo fatto un passo più in la
intravedere così tra la nebbia ostile
la prospettiva lontano da qui
 
Io giuro che
siamo io e te siamo io e te
questo se vieni con me siamo io e te finché, vuoi provare con me
l’impresa
siamo io e te siamo io e te
questo se vieni con me siamo io e te
vedrai che lo raggiungerai

Quando stai vicino a me sei come un raggio di sole
che mi cura il dolore
poi sei come una nuvola leggera nel cielo
che va in alto e non teme il cielo

Io giuro che
siamo io e te siamo io e te
questo se vieni con me siamo io e te
finché vuoi provare con me
l’impresa
siamo io e te siamo io e te
questo se vieni con me siamo io e te
vedrai che lo raggiungerai
che lo raggiungerai
siamo io e te siamo io e te
questo se vieni con me siamo io e te
finché puoi provare con me
l’impresa

Siamo io e te siamo io e te
questo se vieni con me siamo io e te
vedrai che lo raggiungerai
che lo raggiungerai
questo se vieni con me siamo io e te
vedrai che lo raggiungerai.



 accordi