giovedì 6 novembre 2014

2014 - 57° Zecchino d’Oro
SARA LACONI - Il cuore del re

Zecchino d'oro dal 1959
Le canzoni vincitrici dal 1959
2014 - 57° Zecchino d’Oro





SARA LACONI, 8 anni, Genova (GE) Testo e Musica: Flavio Conforti Arrangiamento: Mario Zannini Quirini Direzione artistica: Gianfranco Fasano Il testo SOLISTA: Una strega vaga nel castello Guidata da una nera, tetra e buia stella, È pericolosa più di un coltello Però è davvero molto bella. Quando il Re la incontra la fissa rapito, Lei non perde certo l’occasione E gli tocca il cuore con un dito le serve per la sua pozione. TUTTI: Gira, gira e rimesta, aggiunge quattro viti senza la testa, Un pettine coi denti rotti, una scarpa stretta Poi cento salti di cavalletta. Ma qualcosa non va, Il cuore è un pessimo ingrediente, la strega lo sa Perché è intelligente ed ha capito: La notte al castello il cuore era innamorato! TUTTI: Il cuore del Re, CORO: Il cuore del Re Il cuore del Re, il cuore del Re! SOLISTA: Per centoventi corvi in calzamaglia! Cuore, dai confessa, conto fino a tre. La soluzione è una, non si sbaglia: devi dirmi chi ama il Re. CORO: Cara strega, cara strega piena di malizia, Fatti una pozione adesso e bevila perché SOLISTA: Devi migliorare con l’arguzia: il Re è innamorato di te. TUTTI: Ora la strega e il Re si sono già sposati E che male c’è se in mezzo agli invitati C’erano mostri alati tra cortigiani imbarazzati. Dopo il viaggio di nozze si davano la mano Nella carrozza, la strega ha detto: “È strano, guardo il castello E sembra che, visto in due, sia ancor più bello” CORO: Oh oh oh… SOLISTA: La strega oggi a corte è molto amata, Ma se provi a dirle che è poco raffinata lei urla: TUTTI: “Adesso ti trasformo in un cespo d’insalata, SOLISTA: Sparisci, conto fino a tre! TUTTI: Adesso ti trasformo in un cespo d’insalata, Sparisci, uno due e tre!”

Nessun commento:

Posta un commento