[googleb0de03b8602a8fdb.html]

martedì 19 febbraio 2013

Claudio Villa - Voglio vivere così






Il testo

Va', cuore mio, da fiore a fior,
con dolcezza e con amor,
va tu per me ...
Va', che la mia felicità
vive solo di realtà vicino a te ...
Voglio vivere cosi, col sole in fronte,
e felice canto beatamente...
Voglio vivere e goder l'aria del monte,
perché quest'incanto, non costa niente! Ah!... Ah!...
Oggi amo ardentemente
quel ruscello impertinente,
menestrello dell'amor... Ah!... Ah!...
La fiorita delle piante
tiene in festa questo cuor, sai perché?
Voglio vivere così, col sole in fronte,
e felice canto, canto per me!
Tu, non m'inganni sole d'or,
m'accarezzi, dai calor, sei buono tu ...
Tu, che respiri il mio respir
ogni pena sai lenir campagna tu ...

Voglio vivere cosi, col sole in fronte,
e felice canto beatamente...
Voglio vivere e goder l'aria del monte,
perché quest'incanto, non costa niente! Ah!... Ah!...
Oggi amo ardentemente
quel ruscello impertinente,
menestrello dell'amor... Ah!... Ah!...
La fiorita delle piante
tiene in festa questo cuor, sai perché?
Voglio vivere così, col sole in fronte,
e felice canto, canto per me!




   accordi  

Cm Fm6 G#

C
VOGLIO VIVERE COSI'

Em              G
COL SOLE IN FRONTE

C7          F9
E FELICE CANTO

Em        Am
BEATAMENTE

Em                   C
VOGLIO VIVERE E GODER

Em         C
L'ARIA DEL MONTE

Em              F9
PERCHE' QUEST'INCANTO

G7            Am7  F#m
NON COSTA NIENTE   

       B9
AH! AH!

A9
OGGI AMO ARDENTEMENTE

           E
QUEL RUSCELLO IMPERTINENTE

    E9               C#m
MENESTRELLO DELL'AMOR

A9     E
AH! AH!

F#m
IL FIORIRE DELLE PIANTE

         E
TIENE IN FESTA QUESTO CUOR

    C#m     C9
SAI PERCHE'?

                   C
VOGLIO VIVERE COSI'

Em              C
COL SOLE IN FRONTE

            F9
E FELICE CANTO

Em          Am C C6 C Am6 C Cm Am C6 C D9 C9 Am7 
CANTO PER ME                

F#m    B
AH! AH!

F#m
OGGI AMO ARDENTEMENTE

           E
QUEL RUSCELLO IMPERTINENTE

    E9               C#m
MENESTRELLO DELL'AMOR

A9     E
AH! AH!

F#m
IL FIORIRE DELLE PIANTE

         E
TIENE IN FESTA QUESTO CUOR

    C#m     C9
SAI PERCHE'?

C
VOGLIO VIVERE COSI'

Em              Em7
COL SOLE IN FRONTE

F9          C
E FELICE CANTO

Em          Dm7 Cm7 D# Dm C#6 G# Fm
CANTO PER ME           


C#                 C#m
VOGLIO VIVERE COSI'

G#              C#
COL SOLE IN FRONTE

Bm6
E FELICE CANTO

Fm        C#m
BEATAMENTE

                     C#
VOGLIO VIVERE E GODER

Fm         C#6
L'ARIA DEL MONTE

Fm             D#m
PERCHE'QUEST'INCANTO

G#7           A#m7  Gm6
NON COSTA NIENTE    

       Am7
AH! AH!

Gm
OGGI AMO ARDENTEMENTE

           F
QUEL RUSCELLO IMPERTINENTE

    F9               C9
MENESTRELLO DELL'AMOR

       F
AH! AH!

Gm
IL FIORIRE DELLE PIANTE

         F
TIENE IN FESTA QUESTO CUOR

    Dm      C#9
SAI PERCHE'?

                   C#
VOGLIO VIVERE COSI'

Fm              C#
COL SOLE IN FRONTE

            F#9
E FELICE CANTO

Fm          C#
CANTO PER ME

F#m9 A#m D# D#7

Baby K feat. Tiziano Ferro - Killer



Il testo Mi piaci solo senza trucchi mi piaci se li perdi tutti mi piacie anche senza nome mi piace quando non si dorme Ti piaccio soltanto se appesa al tuo braccio A fianco a te e il tuo oro e Cartier prendi pezzi di me uno tira l’altro, ma io tengo l’ultima parte del puzzle Potrei pagare tutto e andare via Un gesto netto, addio, e poi a ‘fanculo Senza noi non siete niente Senza noi voi siete perse Ogni donna da sola vale Ma ogni uomo fa da se bene o male uguale prima o poi Killer Killer Mi piace se diventi killer e se hai cose da dire dille Mi piace, anzi mi esalta la personalità tua alfa Dici che ogni certezza ci uccide che l’uomo vive attraverso le sfide Dici che sai che ti porterò i guai con la faccia da brava e il cuore per strada mi fai.. Paghi tu per tutti e poi vai via Senza noi non siete niente Senza noi voi siete perse Ogni donna da sola vale Ma ogni uomo fa da sè bene o male uguale prima o poi Killer Bene o male uguale prima o poi Killer Piano B è lo scenario tipico mi rincorri e con te non è stalking Piano C hai consumato il rito e senza fede la vita tua procede Diserta il tuo nascondiglio e fatti guardare meglio la gente pretende e vuole vedere la ragazza killer Se io corro, tu mi segui Se ritorno, ti risiedi Sono il mostro, tu mi hai creato un reato del cuore è il più grande peccato Senza noi non siete niente Senza noi voi siete perse Ogni donna da sola vale Ma ogni uomo fa da se bene o male uguale prima o poi Killer Bene o male uguale prima o poi Killer Se questo è amore La storia è un thriller Chi è la vittima? Chi sarà il killer? Se questo è amore La storia è un thriller Chi è la vittima? Chi sarà il killer? accordi Si- Sol Fa# (x2) Si- Mi piaci solo senza trucchi mi piaci se li perdi tutti Sol mi piaci e anche senza nome Fa# mi piace quando non si dorme Si- Ti piaccio soltanto se appesa al tuo braccio Sol A fianco a te e il tuo oro e Cartier prendi pezzi di me Fa# uno tira l’altro, ma io tengo l’ultima parte del puzzle Si- ai-ai-ai-ai.. Sol Fa# Potrei pagare tutto e andare via Si- ai-ai-ai-ai.. Sol Fa# Un gesto netto, addio, e poi a ‘fancu** Si- Senza noi non siete niente Sol Fa# Senza noi voi siete perse Si- Ogni donna da sola vale Sol Fa# Ma ogni uomo fa da se bene o male uguale prima o poi Si- Sol Fa# (Stacco) Killer Killer Si- Mi piace se diventi killer e se hai cose da dire dille Sol Mi piace, anzi mi esalta Fa# la personalità tua alfa Si- Dici che ogni certezza ci uccide che l’uomo vive attraverso le sfide Sol Dici che sai che ti porterò i guai Fa# con la faccia da brava e il cuore per strada mi fai.. Si- ai-ai-ai-ai.. Sol Fa# Paghi tu oer tutti e poi vai via Si- Senza noi non siete niente Sol Fa# Senza noi voi siete perse Si- Ogni donna da sola vale Sol Fa# Ma ogni uomo fa da se bene o male uguale a prima Si- Sol Fa# (x2) (Stacco) Killer Killer (Bene o male uguale prima o poi) Killer Si- Piano B è lo scenario tipico Sol Fa# mi rincorri e con te non è stalking Si- Piano C hai consumato il rito e Sol Fa# senza fede la vita tua procede Si- Diserta il tuo nascondiglio e fatti guardare meglio Sol Fa# la gente pretende e vuole vedere la ragazza killer Si- Se io corro, tu mi insegui Se ritorno, ti risiedi Sol Io sono il mostro, tu mi hai creato Fa# un reato del cuore è il più grande peccato Si- Senza noi non siete niente Sol Fa# Senza noi voi siete perse Si- Ogni donna da sola vale Sol Fa# Ma ogni uomo fa da se bene o male uguale prima o poi Si- Sol Fa# (Stacco) Killer Killer (Bene o male uguale prima o poi) Killer Si- Se questo è amore La storia è un thriller Sol Chi è la vittima? Fa# Chi sarà il killer? Si- Se questo è amore La storia è un thriller Sol Chi è la vittima? Fa# Chi sarà il killer?

Domenico Modugno - Nel blu dipinto di blu



Sanremo 1958

I vincitori del Festival dal 1951

Tutto Sanremo dal 1951

midi karaoke





Il testo

Penso che un sogno cosi non ritorni mai più:
mi dipingevo le mani e la faccia di blu,
poi d'improvviso venivo dal vento rapito
e incominciavo a volare nel cielo infinito...
volare... oh, oh!... cantare... oh, oh, oh, oh!
nel blu, dipinto di blu. Felice di stare lassù.
E volavo, volavo felice più in alto del sole ed ancora più su,
mentre il mondo pian piano spariva lontano laggiù,
una musica dolce suonava soltanto per me...
volare... oh, oh!... cantare... oh, oh, oh, oh!
Nel blu, dipinto di blu, felice di stare lassù.
Ma tutti i sogni nell'alba svaniscon perché,
quando tramonta, la luna li porta con sé.
Ma io continuo a sognare negli occhi tuoi belli
che sono blu come un cielo trapunto di stelle.
Volare... oh, oh!... cantare... oh, oh, oh, oh!
Nel blu degli occhi tuoi blu, felice di stare quaggiù.
E continuo a volare felice più in alto del sole ed ancora più su,
mentre il mondo pian piano scompare negli occhi tuoi blu,
la tua voce è una musica dolce che suona per me...
volare... oh, oh! ... cantare . oh, oh, oh, oh!
Nel blu degli occhi tuoi blu, felice di stare quaggiù.
Nel blu degli occhi tuoi blu, felice di stare quaggiù, con te!



accordi per chitarra

G7 Cm
VOLARE

OH OH

A#
CANTARE

F Gm
OH OH OH OH

Cm A#
NEL BLU DIPINTO DI BLU,

Cm Gm7
FELICE DI STARE LASSU',

Gm
E VOLAVO, VOLAVO FELICE

Dm
PIU' IN ALTO DEL SOLE ED ANCORA PIU' SU

D7
MENTRE IL MONDO PIAN PIANO

Gm
SPARIVA LONTANO LAGGIU',

D#m
UNA MUSICA DOLCE SUONAVA

C#
SOLTANTO PER ME.

G7 Cm
VOLARE

OH OH

A#
CANTARE

F Gm
OH OH OH OH

Cm A#
NEL BLU DIPINTO DI BLU,

Cm A# Cm G#m
FELICE DI STARE LASSU'.

D# Cm A# F
ORCHESTRA

Gm

Cm A#
NEL BLU DIPINTO DI BLU,

Cm Gm
FELICE DI STARE LASSU',

E VOLAVO, VOLAVO FELICE

Dm
PIU' IN ALTO DEL SOLE ED ANCORA PIU' SU

D7
MENTRE IL MONDO PIAN PIANO

Gm
SPARIVA LONTANO LAGGIU',

D#m
UNA MUSICA DOLCE SUONAVA

C#
SOLTANTO PER ME.

G#7 C#m
VOLARE

OH OH

B
CANTARE

F# G#m
OH OH OH OH

C#m B
NEL BLU DIPINTO DI BLU,

C#m G#m7
FELICE DI STARE LASSU',

C#m B
NEL BLU DIPINTO DI BLU,

C#m
FELICE DI STARE LASSU'.

Domenico modugno - Vecchio frack







Vecchio frack - midi karaoke

Il testo

E' giunta mezzanotte 
si spengono i rumori 
si spegne anche l'insegna 
di quel'ultimo caffè 
le strade son deserte 
desterte e silenzione, 
un'ultima carrozza 
cigolando se ne và. 

Il fiume scorre lento 
frusciando sotto i ponti 
la luna slende in cielo 
dorme tutta la città 
solo và un'uomo in frack. 

Ha il cilindro per cappello 
due diamanti per gemelli 
un bastone di cristallo 
la gardenia nell'occhiello 
e sul candido gilet 
un papillon, 
un papillon di seta blu 
s'avvicina lentamente 
con incedere elegante 
ha l'aspetto trasognato 
malinconico ed assente 
non si sa da dove vien 
ne dove và 
chi mai sarà 
quel'uomo in frack. 

buon nuite bonne nuite 
buon nuite bonne nuite 

Bouna notte 
va dicendo ad ogni cosa 
ai fanali illuminati 
ad un gatto innamorato 
che randagio se ne va. 

(musica) 

E' giunta ormai l'aurora 
si spengono i fanali 
si sveglia a poco a poco 
tutta quanta la città 
la luna s'è incantata 
sorpresa ed impallidita 
pian piano 
scolorandosi nel cielo sparirà 
sbadiglia una finestra 
sul fiume silenzioso 
e nella luce bianga 
galleggiando se ne van 
un cilindro 
un fiore e un frack. 

Galleggiando dolcemente 
e lasciandosi cullare 
se ne scende lentamente 
sotto i ponti verso il mare 
verso il mare se ne và 
chi mai sarà, chi mai sarà 
quell'uomo in frack. 

Adieu adieu adieu adieu 
addio al mondo 
ai ricordi del passato 
ad un sogno mai sognato 
ad un'attimo d'amore 
che mai più ritornerà. 

Lala la la lala la la...




   accordi  

Re7 Sol  Re7 Sol

Solm
E' GIUNTA MEZZANOTTE SI SPENGONO I RUMORI

SI SPEGNE ANCHE L'INSEGNA DI QUELL'ULTIMO CAFFE'

          Re7
LE STRADE SON DESERTE DESERTE E SILENZIOSE

UN'ULTIMA CARROZZA CIGOLANDO SE NE VA


Re                                   Solm
IL FIUME SCORRE LENTO FRUSCIANDO SOTTO I PONTI

                            Sol                 Dom
LA LUNA SPLENDE IN CIELO DORME TUTTA LA CITTA'

        Solm      Re7
SOLO VA UN UOMO IN FRAC


Sol
HA IL CILINDRO PER CAPPELLO

                 Re7
DUE DIAMANTI PER GEMELLI

              Sol
UN BASTONE DI CRISTALLO

            Re7
LA GARDENIA NELL'OCCHIELLO

Sol6                 Re7
E SUL CANDIDO GILE'

        Sol
UN PAPILLON

           Re7          Sol
UN PAPILLON DI SETA BLU

Mim
SI AVVICINA LENTAMENTE

                   Re7
CON INCEDERE ELEGANTE

             Sol
HA L'ASPETTO TRASOGNATO

                 Re7
MALINCONICO ED ASSENTE

             Sol        Re7
NON SI SA DA DOVE VIEN

          Sol
NE DOVE VA

             Re7 Re
CHI MAI SARA'   

                  Sol
QUELL'UOMO IN FRAC

      Si                            Mim Lam
BONNE NOUIT BONNE NOUIT BONNE NOUIT   

           Sol9
BUONA NOTTE

Sol
VA DICENDO AD OGNI COSA

AI FANALI ILLUMINATI

AD UN GATTINO INNAMORATO

                     Re7 Sol Re7 Sol
CHE RANDAGIO SE NE VA        


Solm
E' GIUNTA ORMAI L'AURORA SI SPENGONO I FANALI

SI SVEGLIA A POCO A POCO TUTTA QUANTA LA CITTA'

Re
LA LUNA SI E' INCANTATA SORPRESA E IMPALLIDITA

                            Re7
PIAN PIANO SCOLORANDOSI NEL CIELO SE NE VA

Re                                Solm
SBADIGLIA UNA FINESTRA SUL FIUME SILENZIOSO

                          Sol7             Dom Dom6
E NELLA LUCE BIANCA GALLEGGIANDO SE NE VA   

            Solm       Re7
UN CILINDRO UN FIORE UN FRAC

Sol                                      Re7
GALLEGGIANDO LENTAMENTE LASCIANDOSI CULLARE

                Sol                  Re7
SE NE SCENDE LENTAMENTE SOTTO I PONTI VERSO IL MARE

   Sol6                 Re7
VERSO IL MARE SE NE VA

        Sol
CHI MAI SARA'

             Re7 Lam6
CHI MAI SARA'   

                  Sol Mim
QUELL'UOMO IN FRAC  

      Si7          Mim
ADIEU ADIEU ADIEU ADIEU

  Re7  Sol
ADDIO AMORE

AI RICORDI DEL PASSATO

AD UN SOGNO MAI SOGNATO

AD UN'ATTIMO D'AMORE

        Re
CHE MAI PIU' RITORNERA'

Mim Re7 Sol Re7 Sol

...

D7 G D7 G

Gm
E' GIUNTA MEZZANOTTE SI SPENGONO I RUMORI

SI SPEGNE ANCHE L'INSEGNA DI QUELL'ULTIMO CAFFE'

          D7
LE STRADE SON DESERTE DESERTE E SILENZIOSE

UN'ULTIMA CARROZZA CIGOLANDO SE NE VA


D                                   Gm
IL FIUME SCORRE LENTO FRUSCIANDO SOTTO I PONTI

                            G                 Cm
LA LUNA SPLENDE IN CIELO DORME TUTTA LA CITTA'

        Gm      D7
SOLO VA UN UOMO IN FRAC


G
HA IL CILINDRO PER CAPPELLO

                 D7
DUE DIAMANTI PER GEMELLI

              G
UN BASTONE DI CRISTALLO

            D7
LA GARDENIA NELL'OCCHIELLO

G6                 D7
E SUL CANDIDO GILE'

        G
UN PAPILLON

           D7          G
UN PAPILLON DI SETA BLU

Em
SI AVVICINA LENTAMENTE

                   D7
CON INCEDERE ELEGANTE

             G
HA L'ASPETTO TRASOGNATO

                 D7
MALINCONICO ED ASSENTE

             G        D7
NON SI SA DA DOVE VIEN

          G
NE DOVE VA

             D7 D
CHI MAI SARA'   

                  G
QUELL'UOMO IN FRAC

      B                            Em Am
BONNE NOUIT BONNE NOUIT BONNE NOUIT   

           G9
BUONA NOTTE

G
VA DICENDO AD OGNI COSA

AI FANALI ILLUMINATI

AD UN GATTINO INNAMORATO

                     D7 G D7 G
CHE RANDAGIO SE NE VA        


Gm
E' GIUNTA ORMAI L'AURORA SI SPENGONO I FANALI

SI SVEGLIA A POCO A POCO TUTTA QUANTA LA CITTA'

D
LA LUNA SI E' INCANTATA SORPRESA E IMPALLIDITA

                            D7
PIAN PIANO SCOLORANDOSI NEL CIELO SE NE VA

D                                Gm
SBADIGLIA UNA FINESTRA SUL FIUME SILENZIOSO

                          G7             Cm Cm6
E NELLA LUCE BIANCA GALLEGGIANDO SE NE VA   

            Gm       D7
UN CILINDRO UN FIORE UN FRAC

G                                      D7
GALLEGGIANDO LENTAMENTE LASCIANDOSI CULLARE

                G                  D7
SE NE SCENDE LENTAMENTE SOTTO I PONTI VERSO IL MARE

   G6                 D7
VERSO IL MARE SE NE VA

        G
CHI MAI SARA'

             D7 Am6
CHI MAI SARA'   

                  G Em
QUELL'UOMO IN FRAC  

      B7          Em
ADIEU ADIEU ADIEU ADIEU

  D7  G
ADDIO AMORE

AI RICORDI DEL PASSATO

AD UN SOGNO MAI SOGNATO

AD UN'ATTIMO D'AMORE

        D
CHE MAI PIU' RITORNERA'

Em D7 G D7 G

domenica 17 febbraio 2013

Sanremo story - Chiara Galiazzo - Almeno tu nell’universo








Il testo

Sai, la gente è strana prima si odia e poi si ama 
cambia idea improvvisamente, prima la verità poi mentirà lui 
senza serietà, come fosse niente... 
sai la gente è matta forse è troppo insoddisfatta 
segue il mondo ciecamente 
quando la moda cambia, lei pure cambia 
continuamente e scioccamente... 
Tu, tu che sei diverso, almeno tu nell'universo, 
un punto sei, che non ruota mai intorno a me 
un sole che splende per me soltanto 
come un diamante in mezzo al cuore. 
Tu, tu che sei diverso, almeno tu nell'universo, 
non cambierai, dimmi che per sempre sarai sincero 
e che mi amerai davvero di più, di più, di più... 
Sai, la gente è sola, come può lei si consola, 
e non far sì che la mia mente 
si perda in congetture, in paure 
inutilmente e poi per niente... 
Tu, tu che sei diverso, almeno tu nell'universo.. 
Un punto sei, che non ruota mai intorno a me 
un sole che splende per me soltanto 
come un diamante in mezzo al cuore. 
Tu, tu che sei diverso, almeno tu nell'universo... 
Non cambierai, dimmi che per sempre sarai sincero 
e che mi amerai davvero di più, di più, di più... 
Non cambierai, dimmi che per sempre sarai sincero 
e che mi amerai davvero...davvero di più... 



sabato 16 febbraio 2013

2013 Sanremo story - Marco Mengoni - Ciao Amore Ciao








IL testo

La solita strada, bianca come il sale
il grano da crescere, i campi da arare.
Guardare ogni giorno
se piove o c'e' il sole,
per saper se domani
si vive o si muore
e un bel giorno dire basta e andare via.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.
Andare via lontano
a cercare un altro mondo
dire addio al cortile,
andarsene sognando.
E poi mille strade grigie come il fumo
in un mondo di luci sentirsi nessuno.
Saltare cent'anni in un giorno solo,
dai carri dei campi
agli aerei nel cielo.
E non capirci niente e aver voglia di tornare da te.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.
Non saper fare niente in un mondo che sa tutto
e non avere un soldo nemmeno per tornare.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.




   accordi  

LA7        RE7  LA7            RE7
La solita strada bianca come il sale
LA7          RE7     LA7         RE   RE7
il grano da crescere i campi da arare
               SOL  RE7                SOL  SOL7
guardare ogni giorno se piove o c'Š il sole
               DO SOL7             DO
per saper se domani si vive o si muore
           SI                       MI   MI7
e un bel giorno dire basta e andare via
  LA        RE         LA         SI-  MI
Ciao amore ciao amore ciao amore ciao
  LA        RE         LA         SI-  MI
Ciao amore ciao amore ciao amore ciao
 LA-           RE-    SOL7           DO
Andare via lontano cercare un altro mondo,
LA-             RE-      SOL7       DO
dire addio al cortile andarsene piangendo
LA7         RE7    LA7           RE7
E poi mille strade grige come il fumo
LA7            RE7  LA7         RE
in un mondo di luci sentirsi nessuno
RE7        SOL    RE7          SOL
saltare cent'anni in un giorno solo
SOL7          DO    SOL7           DO     
dai carri nei campi agli aerei nel cielo
        SI                                         MI  MI7
e non capirci niente e aver voglia di ritornare da te.
  LA        RE         LA         SI-  MI
Ciao amore ciao amore ciao amore ciao
 LA-           RE-    SOL7           DO
Andare via lontano cercare un altro mondo,
LA-             RE-      SOL7       DO
dire addio al cortile andarsene piangendo
LA-             RE-          SOL7         DO7+
Non sapete fare niente in un mondo che sa tutto
LA-            RE-      SOL7        DO7+  MI7
e non avere un soldo nemmeno per tornare.
  LA        RE         LA         SI-  MI
Ciao amore ciao amore ciao amore ciao
 LA-           RE-    SOL7           DO
Andare via lontano cercare un altro mondo,
LA-             RE-      SOL7       DO
dire addio al cortile andarsene piangendo

Festival 2013 - Sanremo Story
Almamegretta - Il ragazzo della via Gluck






Il testo

Questa è la storia 
di uno di noi, 
anche lui nato per caso in via Gluck, 
in una casa, fuori città, 
gente tranquilla, che lavorava. 
Là dove c'era l'erba ora c'è 
una città, 
e quella casa 
in mezzo al verde ormai, 
dove sarà? 

Questo ragazzo della via Gluck, 
si divertiva a giocare con me, 
ma un giorno disse, 
vado in città, 
e lo diceva mentre piangeva, 
io gli domando amico, 
non sei contento? 
Vai finalmente a stare in città. 
Là troverai le cose che non hai avuto qui, 
potrai lavarti in casa senza andar 
giù nel cortile! 

Mio caro amico, disse, 
qui sono nato, 
in questa strada 
ora lascio il mio cuore. 
Ma come fai a non capire, 
è una fortuna, per voi che restate 
a piedi nudi a giocare nei prati, 
mentre là in centro respiro il cemento. 
Ma verrà un giorno che ritornerò 
ancora qui 
e sentirò l'amico treno 
che fischia così, 
"wa wa"! 

Passano gli anni, 
ma otto son lunghi, 
però quel ragazzo ne ha fatta di strada, 
ma non si scorda la sua prima casa, 
ora coi soldi lui può comperarla 
torna e non trova gli amici che aveva, 
solo case su case, 
catrame e cemento. 

Là dove c'era l'erba ora c'è 
una città, 
e quella casa in mezzo al verde ormai 
dove sarà. 

Ehi, Ehi, 

La la la... la la la la la... 

Eh no, 
non so, non so perché, 
perché continuano 
a costruire, le case 
e non lasciano l'erba 
non lasciano l'erba 
non lasciano l'erba 
non lasciano l'erba 

Eh no, 
se andiamo avanti così, chissà 
come si farà, 
chissà...

   accordi  

              DO               SOL7 
Questa è la storia di uno di noi 
                                  DO 
anche lui nato per caso in via Gluck
                     SOL7 
in una casa fuori città
                           DO 
gente tranquilla che lavorava
           LAm                          DO 
Là dove c'era l'erba ora c'è una città
          LAm 
e quella casa in mezzo al verde ormai
         DO      SOL7      DO 
dove sarà?
                           SOL7 
Questo ragazzo della via Gluck
                             DO 
si divertiva a giocare con me
                               SOL7 
ma un giorno disse, vado in città
                          DO 
-

e lo diceva mentre piangeva
                                   SOL7 
io gli domando amico, non sei contento?
                               DO 
vai finalmente a stare in città.
          LAm                               DO 
Là troverai le cose che non hai avuto qui
          LAm 
potrai lavarti in casa senza andar
             DO 
giù nel cortile! 
                                 SOL7 
Mio caro amico, disse, qui sono nato
                                        DO 
e in questa strada ora lascio il mio cuore.
                      SOL7 
Ma come fai a non capire 
                                   DO 
che è una fortuna per voi che restate
                             SOL7 
a piedi nudi a giocare nei prati

-
                                       DO 
mentre là in centro io respiro il cemento.
               LAm                          DO 
Ma verrà un giorno che ritornerò ancora qui
        LAm                               DO 
e sentirò l'amico treno che fischia così, "wa wa"!

Passano gli anni, ma otto son lunghi

però quel ragazzo ne ha fatta di strada

ma non si scorda la sua prima casa

ora coi soldi lui può comperarla

torna e non trova gli amici che aveva 

solo case su case, catrame e cemento.

Là dove c'era l'erba ora c'è una città

e quella casa in mezzo al verde ormai

dove sarà
    DO             FA         SOL 
LA   LA   LA      LA   LA   LA   LA   LA       
 DO 
Eh no, non so perché
           
LAm                DO 
-

perché continuano a costruire le case
                   LAm 
e non lasciano l'erba, non lasciano l'erba,
                 DO                     LAm 
non lasciano l'erba, non lasciano l'erba,
                  DO 
eh no, se andiamo avanti così
      SOL7       DO 
chissà come finirà, chissà...

Festival 2013 - Sanremo Story
Elio e le storie tese
Un bacio piccolissimo








Festival 2013 - Sanremo Story






Quarta serata  dedicata a ‘Sanremo Story’, un omaggio alle canzoni che hanno fatto la storia del Festival, eseguite dai 14 CAMPIONI:
 
 - Almamegretta : “Il ragazzo della via Gluck”
 - Annalisa Scarrone: “Per Elisa”
 - Chiara Galiazzo: “Almeno tu nell’universo”
 - Daniele Silvestri: “Piazza grande”
 - Elio e le storie tese: “Un bacio piccolissimo”
 - Malika Ayane: “Cosa hai messo nel caffè”
 - Marco Mengoni: “Ciao amore ciao”
 - Maria Nazionale: “Perdere l’amore”
 - Marta sui Tubi: “Nessuno”
 - Max Gazzè: “Ma che freddo fa”
 - Modà: “Io che non vivo”
 - Raphael Gualazzi: “Luce (tramonti a nord est)“
 - Simona Molinari con Peter Cincotti: “Tua”
 - Simone Cristicchi: “Canzone per te”



venerdì 15 febbraio 2013

Love 2013: la compilation di San Valento






CD 1
 
Tiziano Ferro – Troppo buono
 Francesca Michielin – Tutto quello che ho
 883 – Una canzone d’amore
 Arisa – Meraviglioso amore mio
 Negramaro – Ti è mai successo?
 Chiara – Due respiri
 Eros Ramazzotti – Parla con me
 Malika Ayane – Tre cose
 Francesco Renga – Ci sarai
 Zucchero – E’ un peccato morir
 Elisa – Eppure sentire (Un senso di te)
 Cesare Cremonini – Amor mio
 Jovanotti - A te
 Bianca Atzei (feat Modà) - La gelosia
 
CD2
 
Laura Pausini – Celeste
 Biagio Antonacci – Insieme finire
 Alessandra Amoroso – E’ vero che vuoi restare
 Gianluca Grignani – La mia storia tra le dita
 Emma – Io son per te l’amore
 Negrita – La vita incandescente
 Gianna Nannini – Meravigliosa creatura
 Franco Battiato – Un irresistibile richiamo
 Ligabue – Viva!
 Nina Zilli – Per sempre
 Nek – Darei di più di tutto quel che ho
 Raf – In questa notte
 Vasco Rossi - Vivere o niente
 Giorgia - E’ l’amore che conta



Andrea Bocelli - Passione






Le canzoni contenute in "Passione" di Andrea Bocelli:
 
• Perfidia 
• Roma Nun Fa' La Stupida Stasera 
• Champagne 
• Anema E Core 
• Quizas Quizas Quizas 
• Era Già Tutto Previsto 
• Tristeza 
• La Vie En Rose 
• Corcovad 
• Sarà Settembre 
• Love In Portofino 
• Garota De Ipanema 
• Malafemmena 
• Love Me Tender 
• Il Nostro Incontro 
• Senza Fine 
• A Mano A Mano 
• When I Fall In Love 



sabato 9 febbraio 2013

BEN PEARCE - What I Might Do






Il testo

I knew just what I had to be 
When I heard you say what you said to me 
To every dude in sight 
Look like you working up an appetite for the night, check it 
By then I just sat at the back 
Peeping you out, the way you act 
It was drinking time 
Getting out of line 
And I make you get back in your place 
All is well and all is cool 
Stay in your place, don't be no fool 
Get along tonight 
You look like the type that would try to fight 
Best top been a friend to me, you don't want to up and 
Better play it cool 
Don't know what I might do



domenica 3 febbraio 2013

Andrea Bocelli e Jennifer Lopez - Quizas, Quizas, Quizas,






 J. Lopez - A. Bocelli - midi karaoke  

Il testo

Siempre que te pregunto
Que, cuándo, cómo y dónde
Tú siempre me respondes
Quizás, quizás, quizás

Y así pasan los días
Y yo, desesperando
Y tú, tú contestando
Quizás, quizás, quizás

Estás perdiendo el tiempo
Pensando, pensando
Por lo que más tú quieras
Hasta cuándo? Hasta cuándo?

Y así pasan los días
Y yo, desesperando
Y tú, tú contestando
Quizás, quizás, quizás

Siempre que te pregunto
Que, cuándo, cómo y dónde
Tú siempre me respondes
Quizás, quizás, quizás

Estás perdiendo el tiempo
pensando, pensando
Por lo que más tú quieras
Hasta cuándo? Hasta cuándo?

Estás perdiendo el tiempo
pensando, pensando
Por lo que más tú quieras
Hasta cuándo? Hasta cuándo?

Y así pasan los días
Y yo, desesperando
Y tú, tú contestando
Quizás, quizás, quizás
Quizás, quizás, quizás
Quizás, quizás, quizás

   accordi  

 Mi-
 Siempre que te pregunto
 Si7                Mi-
 que cuando, como y donde
 Si7           Mi-
 tu siempre me respondes
 Si7             Mi-
 Quizas, Quizas, Quizas

Mi-
Y asi pasan los dias
Si7           Mii-
y yo desesperado,
Si7            Mi-
y Tu, Tu contestando
Si7             Mi-
Quizas, Quizas, Quizas

 Mi                 Si7
 Estas perdiendo el tiempo, 
           Mi
 pensando, pensando
                    Si7
 Por lo que más tú quieras
                      Mi
 hasta cuando, hasta cuando

Mi-
Y asi pasan los dias
Si7           Mi-
y yo desesperado,
Si7            Mi-
y Tu, Tu contestando
Si7             Mi-
Quizas, Quizas, Quizas

(assolo chitarra)

 Mi-
 Siempre que te pregunto
 Si7                Mi-
 que cuando, como y donde
 Si7           Mi-
 tu siempre me respondes
 Si7             Mi-
 Quizas, Quizas, Quizas


 Mi                 Si7
 Estas perdiendo el tiempo, 
           Mi
 pensando, pensando
                    Si7
 Por lo que más tú quieras
                      Mi
 hasta cuando, hasta cuando

 Mi                 Si7
 Estas perdiendo el tiempo, 
           Mi
 pensando, pensando
                    Si7
 Por lo que más tú quieras
                      Mi
 hasta cuando, hasta cuando

Mi-
Y asi pasan los dias
Si7           Mii-
y yo desesperado,
Si7            Mi-
y Tu, Tu contestando
 Si7             Mi-
 Quizas, Quizas, Quizas

 Si7             Mi-
 Quizas, Quizas, Quizas
 Si7             Mi-
 Quizas, Quizas, Quizas
 
  Traduzione  

 Ogni volta che chiedo
 quando, come e dove
 mi dici sempre

Forse, forse, forse

E così passano i giorni
 e io disperato, e tu, si risponde

Forse, Forse, Forse

Stai perdendo il tuo tempo, pensando, pensando
 Per quello che più ti piace,
 fino, fino
 E così i giorni passavano, e io disperato
 E tu, mi rispondi

Forse, forse, forse

Ogni volta che chiedo
 quando, come e dove
 Mi dici sempre

Forse, forse, forse

Stai perdendo il tuo tempo, pensando, pensando
 Per quello che più ti piace,
 fino, fino

Stai perdendo il tuo tempo, pensando, pensando
 Per quello che più ti piace,
 fino, fino
 E così i giorni passavano, e io disperato
 E tu, mi rispondi

Forse, forse, forse

Ogni volta che chiedo
 quando, come e dove
 Mi dici sempre

Forse, Forse, Forse
 Forse, Forse, Forse
 Forse, Forse, Forse

Stadio - I Nostri Anni (Feat. Fabrizio Moro)






 Stadio -  midi karaoke  

Il testo

I nostri anni sono pillole per il raffreddore
sono i segni sulla pelle di chi ha perso l'onore
un susseguirsi di facce nate col bianco e nero
che rimangono le stesse anche in multicolore
sono le fotografie di chi ha visto la guerra
la forza di un Paese che si alza da terra
una musica muta composta da un'orchestra
una stanza chiusa a chiave senza neanche una finestra
sono tanti i bambini che cercano la mano
una mente predisposta per andare lontano
la voglia di cambiare che non trova la pace
un mare in una diga,un uomo messo in croce
sono i giorni dove il popolo non alza la voce
sono tutte le paure che hai
I nostri anni, le loro canzoni
le teorie le contraddizioni

Dove sarai ora che sei lontana da me
amore mio grandissimo, amore grande quanto tutto quello che c'è

I nostri anni sono un punto di domanda invecchiato
il presente che va avanti ma ammirando il passato
la mancanza di fede da parte di un prete
un quadro senza il suo autore appeso ad una parete
sono i nostri ricordi belli brutti è lo stesso
sono tutti il percorso che ci hanno concesso
i nostri anni i nostri passi avanti
i nostri sogni sempre troppo distanti

Dove sarai ora che sei lontana da me
amore mio grandissimo, amore grande quanto tutto quello che c'è

Dove sarai ora che sei lontana da me
amore mio grandissimo, amore grande come tutto quello che c'è

Dove sarai ora che sei lontana da me
amore mio grandissimo, amore grande quanto tutto quello che c'è

Amore mio grandissimo

Amore mio grandissimo

Amore mio grandissimo

Gianna Nannini - Nostrastoria






Il testo

Per questa nostra storia da anni in penitenza
anni in difesa, in dipendenza… senza dirlo mai
e tu la chiami storia ma sembra un labirinto
senza cercarci, senza vederci, poi ritorniamo qua
in un secolo
in un’ora o…
in un attimo e sempre
il tuo sguardo contro il mio
mi racconta la tua storia che però diventa anche la mia
mille anni fa da domani o… per due giorni oppure sempre
il tuo cuore contro il mio porta i segni dei dolori insieme a te
e la vita insieme a te che sembra splendida com’è
quando la sera viene e la notte scende al mattino ti riscelgo
nonostante sia apparentemente una bugia
e nella nostra storia di giochi d’egoismo
perdiamo in due ad ogni sfida di protagonismo
ne ho viste già di storie io che sfidano gli eventi e il mondo intero
ma il nostro incontro da grande record segna un’epoca…
in un secolo
in un’ora o…
in un attimo e sempre
il tuo sguardo contro il mio
mi racconta la tua storia che però diventa anche la mia
mentre ti accorgi che ti amo e il tuo cuore è contro il mio
porto i segni dei dolori insieme a te
e la vita insieme a te che sembra splendida com’è
…sei l’amore di un secondo
…i sorrisi di una vita
…gioco con la memoria
e alla fine dei conti chi conta negli anni
sei tu e solo tu…
la fine della storia…
non la voglio vedere.




   accordi  

SIb

SIb 
Per questa nostra storia
SOLm
da anni in penitenza
RE# 
anni in difesa, indipendenza
FA
senza dirlo mai
SIb
e tu la chiami storia
   SOLm
ma sembra un labirinto
RE#
senza cercarci, senza vederci,
    FA
poi ritorniamo qua
RE#
in un secolo
RE# 
in un'ora o
RE#             SOL#
in un attimo e sempre
                         DO#
il tuo sguardo contro il mio
                   LA#m
mi racconta la tua storia che però
           Re#
diventa anche la mia
             RE#
mille anni fa
            RE#
da domani o
RE#                    SOL#
per due giorni oppure sempre
                       DO#
il tuo cuore contro il mio
                    LA#m
porta i segni dei dolori 

insieme a te e la vita insieme a te
    RE#
che sembra splendida com'è
SOL#                      
quando la sera viene e la 
      DO#
notte scende al mattino ti riscelgo
LA#m                     RE#
nonostante sia apparentemente 
una bugia
SIb 
e nella nostra storia
SOLm 
di giochi d'egoismo
RE# 
perdiamo in due ad ogni sfida
FA
di protagonismo
SIb 
ne ho viste già di storie io 
    SOLm
che sfidano
gli eventi e il mondo intero
RE# 
ma il nostro incontro da grande record
FA
segna un'epoca
RE#
in un secolo
RE#
in un'ora o
RE#              SOL#
in un attimo e sempre
                         DO# 
il tuo sguardo contro il mio
                   LA#m
mi racconta la tua storia 
che però
          RE#
diventa anche la mia
                         SOL#
mentre ti accorgi che ti amo
                           DO#
e il tuo cuore è contro il mio
                    LA#m 
porto i segni dei dolori 

insieme a te e la vita insieme a te
    RE#
che sembra splendida com'è
                    SOL#
sei l'amore di un secondo
                 DO#
i sorrisi di una vita
                LA#m
gioco con la memoria

e alla fine dei conti chi conta  negli anni
     RE#
sei tu e solo tu
SIb
la fine della storia
SOLm
non la voglio vedere 

FEDEZ - SI SCRIVE SCHIAVITÙ SI LEGGE LIBERTÀ






Il testo

Discorsi sull’umanità ne sento di tutti i tipi
ma non siamo umani, siamo scimmie avvolte in bei vestiti.
Figli senza valori ma molto bene istruiti,
vomitati da un sistema che da tempo ci ha inghiottiti.
Qui per diventare grande ti serve davvero poco,
basta non finire dentro il girone degli invertiti,
passare metà del tempo a sputare su chi è diverso
per poi nel tempo libero andare coi travestiti.
Ma questa è la mia nazione che pesa sulle mie scelte,
gridando rivoluzione ma con le braccia conserte.
Ora che il beneficio lascia spazio al benestare
capisco quant’è avvilente morire senza lottare.
Nessun instinto di fuga solo un trascinarsi
gli uni sugli altri dentro una sovrappopolata cisterna. 

Convinti ormai che il mondo non ci avrebbe mai cambiati
ci sentivamo pronti ma non lo siamo mai stati.
Ma qua la verità,
è che si scrive schiavitù ma si legge libertà.
Scambio segni di pace al ballo degli emarginati
ma è difficile abbracciarsi quando hai i polsi legati.
Ma qua la verità,
è che si scrive schiavitù ma si legge libertà.
 
Non cercare propaganda nei messaggi insoliti,
non ho il carisma e l’autostima dei tuoi personaggi scomodi.
Sono finto quanto te, sono falso quanto te,
sono l’ultimo degli stronzi e il primo degli ipocriti.
Se Dio ci ha fatto a sua somiglianza non credere nel suo sguardo
perchè è lui che ci ha insegnato a saper piangere a comando.
Dove c’è sofferenza c’è sempre dietro un guadagno
e se Dio non esistesse, beh, dovrebbero inventarlo.
 Anche se non siamo realmente dietro le sbarre,
questo mondo è una prigione con la cella un po’ più grande
e prendere frasi fatte e ficcarcele dentro un testo
è il modo più inteligente per dire ciò che non penso.
E se il mondo ti esclude ti chiudi nel tuo universo
ma nulla ti gira intorno se giri attorno a te stesso.
 
Convinti ormai che il mondo non ci avrebbe mai cambiati
ci sentivamo pronti ma non lo siamo mai stati
Ma qua la verità
è che si scrive schiavitù ma si legge libertà.
Scambio segni di pace al ballo degli emarginati
ma è difficile abbracciarsi quando hai i polsi legati
Ma qua la verità
è che si scrive schiavitù ma si legge libertà.
 
Mangiare un piatto di polvere condito con il sudore,
basta un pò di successo e ne dimentichi il sapore.
Mio padre aveva ragione, i vicini avevano ragione:
a far canzoni non si fanno le rivoluzioni
 
Convinti ormai che il mondo non ci avrebbe mai cambiati
ci sentivamo pronti ma non lo siamo mai stati
Ma qua la verità
è che si scrive schiavitù ma si legge libertà.
Scambio segni di pace al ballo degli emarginati
ma è difficile abbracciarsi quando hai i polsi legati
Ma qua la verità
è che si scrive schiavitù ma si legge libertà,
ma si legge libertà.

Sanremo - festival della canzone italiana dal 1951 al 2018





Richiedete una canzone di Sanremo (testo, video, accordi, midi, mp3) da inserire in questo blog



1951 - 1952 - 1953 - 1954 - 1955 - 1956 - 1957 - 1958 - 1959 - 1960 - 1961 - 1962 - 1963 - 1964 - 1965 - 1966 - 1967 - 1968 - 1969 - 1970 - 1971 - 1972 - 1973 - 1974 - 1975 - 1976 - 1977 - 1978 - 1979 - 1980 - 1981 - 1982 - 1983 - 1984 - 1985 - 1986 - 1987 - 1988 - 1989 - 1990 - 1991 - 1992 - 1993 - 1994 - 1995 - 1996 - 1997 - 1998 - 1999 - 2000 - 2001 - 2002 - 2003 - 2004 - 2005 - 2006 - 2007 - 2008 - 2009 - 2010 - 2011 - 2012 - 2013 - 2014 - 2015 - 2016 - 2017 - 2018 -

I vincitori del Festival dal 1951 al 2013
video, foto, testi, spartiti, midi

Tutto Sanremo dal 1951








1951 Nilla Pizzi "Grazie dei fiori"
1952 Nilla Pizzi "Vola colomba"
1953 Carla Boni e Flo' Sandon's "Viale d'autunno"
1954 Gino Latilla e Giorgio Consolini "Tutte le mamme"
1955 Claudio Villa e Tullio Pane "Buongiorno tristezza"
1956 Franca Raimondi "Aprite le finestre"
1957 Nunzio Gallo e Claudio Villa "Corde della mia chitarra"
1958 Domenico Modugno e Johnny Dorelli "Nel blu dipinto di blu"
1959 Domenico Modugno e Johnny Dorelli "Piove"
1960 Tony Dallara e Renato Rascel "Romantica"
1961 Luciano Tajoli e Betty Curtis "Al di là"
1962 Domenico Modugno e Claudio Villa "Addio addio"
1963 Tony Renis ed Emilio Pericoli "Uno per tutte"
1964 Gigliola Cinquetti e Patricia Carli "Non ho l'età"
1965 Bobby Solo e i New Christy Minstrels "Se piangi se ridi"
1966 Cigliola Cinquetti e Domenico Modugno "Dio come ti amo"
1967 Claudio Villa e Iva Zanicchi "Non pensare a me"
1968 Sergio Endrigo e Roberto Carlos "Canzone per te"
1969 Bobby Solo e Iva Zanicchi "Zingara"
1970 Adriano Celentano e Claudia Mori "Chi non lavora non fa l'amore"
1971 Nada e Nicola Di Bari "Il cuore è uno zingaro"
1972 Nicola Di Bari "I giorni dell'arcobaleno"
1973 Peppino Di Capri "Un grande amore e niente più"
1974 Iva Zanicchi "Ciao cara come stai"
1975 Gilda "Ragazza del sud"
1976 Peppino Di Capri "Non lo faccio più"
1977 Homo Sapiens "Bella da morire"
1978 Matia Bazar "...e dirsi ciao"
1979 Mino Vergnaghi "Amare"
1980 Toto Cutugno "Solo noi"
1981 Alice "Per Elisa"
1982 Riccardo Fogli "Storie di tutti i giorni"
1983 Tiziana Rivale "Sarà quel che sarà"
1984 Al Bano e Romina Power "Ci sarà"
1985 Ricchi e Poveri "Se m'innamoro"
1986 Eros Ramazzotti "Adesso tu"
1987 Gianni Morandi, Enrico Ruggeri e UmbertoTozzi "Si può dare di più"
1988 Massimo Ranieri "Perdere l'amore"
1989 Anna Oxa e Fausto Leali "Ti lascerò"
1990 I Pooh "Uomini soli"
1991 Riccardo Cocciante "Se stiamo insieme"
1992 Luca Barbarossa "Portami a ballare"
1993 Enrico Ruggeri "Mistero"
1994 Aleandro Baldi "Passerà"
1995 Giorgia "Come saprei"
1996 Ron e Tosca "Vorrei incontrarti fra 100 anni"
1997 Jalisse "Fiumi di parole"
1998 Annalisa Minetti "Senza te o con te"
1999 Anna Oxa "Senza pietà"
2000 Avion Travel "Sentimento"
2001 Elisa "Luce (tramonti a nord est)"
2002 Matia Bazar "Messaggio d'amore"
2003 Alexia "Per dire di no"
2004 Marco Masini "L'uomo volante"
2005 Francesco Renga "Angelo"
2006 Povia "Vorrei avere il becco"
2007 Simone Cristicchi "Ti regalerò una rosa"
2008 Giò di Tonno e Lola Ponce "Colpo di fulmine"
2009 Marco Carta "La forza mia"
2010 Valerio Scanu "Per tutte le volte che"
2011 Roberto Vecchioni "Chiamami ancora amore"
2012 Emma Marrone - Non è l'inferno
2013 Marco Mengoni - L'Essanziale - Non è l'inferno

venerdì 1 febbraio 2013

Cantagiro 1969 - Massimo Ranieri - Rose Rosse

Il Cantagiro è stata una manifestazione canora itinerante estiva che si svolgeva ogni anno in Italia








 Massimo Ranieri -  midi karaoke  





Il testo

Rose rosse per te 
ho comprato stasera 
e il tuo cuore lo sa 
cosa voglio da te 

D'amore non si muore 
e non mi so spiegare 
perche' muoio per te 
da quando ti ho lasciato 
sarà perché ho sbagliato 
ma io vivo di te 
e ormai non c'e' piu' strada 
che non mi porti indietro 
amore sai perché 
nel cuore del mio cuore 
non ho altro che te 

Forse in amore le rose 
non si usano più 
ma questi fiori sapranno 
parlarti di me 

Rose rosse per te 
ho comprato stasera 
e il tuo cuore lo sa 
cosa voglio da te 

D'amore non si muore 
ma chi si sente solo 
non sa vivere piu' 
con l'ultima speranza 
stasera ho comprato 
rose rosse per te 
la strada dei ricordi 
e' sempre la piu' lunga 
amore sai perche' 
nel cuore del mio cuore 
non ho altro che te 

Forse in amore le rose 
non si usano piu' 
ma questi fiori sapranno 
parlarti di me 

Rose rosse per te 
ho comprato stasera 
e il tuo cuore lo sa 
cosa voglio da te 

 accordi per chitarra 

DO     DO7      FA       SOL7         DO      DO/LA
Rose rosse per te    ho comprato stasera
            FA        SOL7        DO 
E il tuo cuore lo sa  cosa voglio da te                                                                
 DO                                  REm 
D'amore non si muore   e non mi so spiegare    perché muoio per te
 FA4             SOL               SOL7             DO 
da quando ti ho lasciato   sarà perché ho sbagliato   ma io vivo per te.
   DO DO7      FA 
Ormai non c'è più strada   che mi porti indietro amore sai perché             
            DO        SOL7           DO 
Nel cuore del mio cuore    non ho altro che te.
 DO7                        FA 
Forse in amore  le rose non si usano più
 SOL7                        DO 
Ma questi fiori sapranno  parlarti di me

Rose rosse per te ho comprato stasera


E il tuo cuore lo sa   cosa voglio da te

D'amore non si muore     ma chi si sente solo    non sa vivere più

Con l'ultima speranza stasera ho comprato  rose rosse per te

La strada dei ricordi    è sempre la più lunga     amore sai perché

Nel cuore del mio cuore    non ho altro che te

Forse in amore le rose non si usano più  ma questi fiori sapranno

parlarti di me

Rose rosse per te ho comprato stasera   e il tuo cuore lo sa    cosa

voglio da te.

Sanremo 1988. Massimo Ranieri - Perdere l'amore



Sanremo 1988

Massimo Ranieri - midi karaoke

I vincitori del Festival dal 1951



Perdere l'amore - midi karaoke





Il testo

E adesso andate via
voglio restare solo
con la malinconia
volare nel suo cielo
non chiesi mai chi eri
perchè segliesti me
me che fino a ieri
credevo fossi un re
Perdere l'amore
quando si fa sera
quando tra i capelli
un po' di argento li colora
rischi di impazzire
può scoppiarti il cuore
perdere una donna
e avere voglia di morire
Lasciami gridare
rinnegare il cielo
prendere a sassatetutti i sogni
ancora in volo
Li farò cadere ad uno ad uno
spezzerò le ali del destino
e ti avrò vicino
Comunque ti capisco
e ammetto che sbagliavo
facevo le tue scelte
chissà che pretendevo
e adesso che rimane
di tutto il tempo insieme
un uomo troppo solo
che ancora ti vuole bene
Perdere l'amore
quando si fa sera
quando sopra il viso
c'è una ruga che non c'era
provi a ragionare
fai l'indifferente
fino a che ti accorgi
che non sei servito a niente
E vorresti urlare
soffocare il cielo
sbattere la testa mille volte
contro il muro
respirare forte il suo cuscino Dire è tutta colpa
del destino
se non ti ho vicino
Perdere l'amore
maledetta sera
che raccoglie i cocci
di una vita immaginaria
pensi che domani
è un nuovo giorno
ma ripeti non me l'aspettavo
non me l'aspettavo
Prendere a sassate
tutti i sogni ancora in volo
Li farò cadere ad uno ad uno
spezzerò le ali del destino
e ti avrò vicino
Perdere L'amore

accordi per chitarra

Do                                 Sol
E adesso andate via voglio restare solo
              Rem   Sol              Do
Con la  malinconia, volare nel suo cielo
                   Do7                    Fa
Non chiese mai chi eri, perché scegliesti me
              Rem                  Sol
me che fino a ieri credevo fossi un re
           Do
Perdere l'amore quando si fa sera
                              La      La7   Rem
Quando tra i capelli un po' d'argento li colora
           Sol                          Do
Rischi d'impazzire, può scoppiarti il cuore
             Rem           Sol7      Do   Sol  Sol7
Perdere una donna e avere voglia di morire
           Do
Lasciami gridare, rinnegare il cielo
                           La7             Rem
Prendere a sassate tutti i sogni ancora in volo
         Fa
Li farò cadere ad uno ad uno
            Do                         Sol      Sol7
Spezzerò le ali del destino e ti avrò vicino
           Do                          Sol
Comunque ti capisco e ammetto che sbagliavo
              Rem   Sol                Do
Facevo le tue scelte, chissà che pretendevo
                 Do7                    Fa
E adesso che rimane di tutto il tempo assieme
               Rem                    Sol
un uomo troppo solo che ancora ti vuol bene
           Do
Perdere l'amore quando si fa sera
                              La      7   Rem
Quando sopra il viso c'è una ruga che non c'era
             Sol                 Do
Provi a ragionare, fai l'indifferente
                 Rem          Sol7          Do Sol  Sol7
Fino a che ti accorgi che non sei servito a niente
              Do
E vorresti urlare, soffocare il cielo
                         La7             Rem
sbattere la testa mille volte contro il muro
          Fa
Respirare forte il suo cuscino
              Do                               Sol Sol7
Dire è tutta colpa del destino se non ti ho vicino
           Do
Perdere l'amore, maledetta sera
                             La    7   Rem
che raccogli i cocci di una vita immaginaria
             Fa
pensi che domani è un giorno nuovo
           Do                              Sol Sol7
ma ripeti non me l'aspettavo,non me l'aspettavo




accordi per chitarra

E B
E
E ADESSO ANDATE VIA

B
VOGLIO RESTARE SOLO

F#m
CON LA MALINCONIA

E
VOLARE NEL SUO CIELO

E7
NON CHIESI MAI CHI ERI

A
PERCHE' SCEGLIESTI ME

ME CHE FINO A IERI

B7
CREDEVO FOSSI UN RE



E
PERDERE L'AMORE QUANDO SI FA' SERA

QUANDO TRA I CAPELLI

F#m
UN PO' D'ARGENTO LI COLORA

E
RISCHI D'IMPAZZIRE

A
PUO' SCOPPIARTI IL CUORE

PERDERE UNA DONNA

E
E AVERE VOGLIA DI MORIRE

LASCIAMI GRIDARE

RINNEGARE IL CIELO

PRENDERE A SASSATE

C#
TUTTI I SOGNI

A
ANCORA IN VOLO LI FARO' CADERE

E
AD UNO AD UNO SPEZZERO' LE ALI DEL DESTINO

E9
E TI AVRO' VICINO

E

COMUNQUE TI CAPISCO

B
E AMMETTO CHE SBAGLIAVO

F#m
FACEVO LE TUE SCELTE

E
CHISSA' CHE PRETENDEVO E ADESSO CHE RIMANE

A
DI TUTTO IL TEMPO INSIEME

F#m
UN UOMO TROPPO SOLO

A
CHE ANCORA TI VUOL BENE

G#m

E
PERDERE L'AMORE QUANDO SI FA' SERA

QUANDO SOPRA IL VISO

F#m
C'E' UNA RUGA CHE NON C'ERA

B7
PROVI A RAGIONARE

E
FAI L'INDIFFERENTE

A
FINO A CHE TI ACCORGI

E9
CHE NON SEI SERVITO A NIENTE

E
E VORRESTI URLARE SOFFOCARE IL CIELO

C#
SBATTERE LA TESTA

F#m
MILLE VOLTE CONTRO IL MURO

A
RESPIRARE FORTE IL SUO CUSCINO

E
DIRE E' TUTTA COLPA DEL DESTINO

B
SE NON TI HO VICINO

E
PERDERE L'AMORE MALEDETTA SERA

C#7
CHE RACCOGLIE I COCCI

F#m
DI UNA VITA IMMAGINARIA

A
PENSI CHE DOMANI E' UN GIORNO NUOVO

MA RIPETI

E
NON ME L'ASPETTAVO

B Fm7
NON ME L'ASPETTAVO

D#

C
PRENDERE A SASSATE

Fm
TUTTI I SOGNI ANCORA IN VOLO

G#
LI FARO' CADERE AD UNO AD UNO

D#
SPEZZERO' LE ALI DEL DESTINO

A#
E TI AVRO' VICINO

G#
PERDERE L'AMORE

D#