[googleb0de03b8602a8fdb.html]

martedì 24 febbraio 2015

Jovanotti - La nascita di "Un bene dell'anima"











Il testo

Che cos’è un amico
 nessuno lo sa dire
 centomila libri
 non lo sanno spiegare
 nonostante ogni giorno
 esca fuori uno
 con una teoria
 con qualche bella idea
 la filosofia non me l’ha ancora detto
 come mai un casino
 sembra un posto perfetto
 come mai un difetto
 rende bello un viso
 come niente più del caos
 può essere preciso

quanto abbiamo riso
 e quanto rideremo
 come in quella foto
 che ho la faccia da scemo
 quante notti svegli
 a raccontarci storie
 a cantare canzoni
 cambiando parole
 forse è tutto qui
 che cosa vuoi che dica
 forse è proprio questo
 il bello della vita
 poter dire un giorno
 è stata una fatica
 ma,
 ma ti voglio un bene dell’anima
 oh oh
 io ti voglio un bene dell’anima

Rimanerci male per una stronzata
 essere gelosi di una fidanzata
 fare finta di niente
 ma sentire nel petto
 che qualcosa manca
 ancora di non detto
 essere d’accordo
 che non si è d’accordo
 segnati sta cosa
 prima che mi scordo
 ridi perché a me il tramonto mi commuove
 dopo che un tramonto mi portò via il sole
 e vai dal dottore anche se non hai niente
 io ho una soluzione per il medio oriente
 io trasformo in mito
 anche una gomma bucata
 tu daresti un occhio
 per una battuta
 forse è tutto qui
 che cosa vuoi che dica
 forse è proprio questo
 il bello della vita
 poter dire un giorno
 è stata una fatica
 ma,
 ma ti voglio un bene dell’anima
 ohh ohh
 io ti voglio un bene dell’anima
 eh eh
 io ti voglio un bene dell’anima
 oh oh
 io ti voglio un bene dell’anima
 è forse tutto qui
 che cosa vuoi che dica
 forse è proprio questo
 il bello della vita
 poter dire un giorno
 è stato una fatica
 ma io ti voglio un bene dell’anima
 oh oh
 io ti voglio un bene dell’anima
 e io ti voglio un bene dell’anima

Nessun commento:

Posta un commento