domenica 6 maggio 2012

Biagio Antonacci - Non vivo più senza te






Non vivo più senza te - midi karaoke





Il testo
non vivo più senza te, anche se, anche se con la vacanza in Salento prendo tempo dentro me
 non vivo più senza te, anche se, anche se una signora per bene ignora le mie lacrime.
 E le mie mani, le mie mani, le mie mani van su, la sua bocca, la sua bocca punta sempre più a sud. La mia testa, la mia testa, la mia testa fa
 
No signora no (mi piaci) 
No signora no (mi piaci) 
No signora no (ti prego) 

Non vivo più senza te anche se, anche se tanti papaveri rossi come il sangue inebriano
 Non vivo più senza te anche se, anche se la luce cala puntuale sulla vecchia torre al mare.
 sarà che il vino cala forte più veloce del sole, sarà che sono come un dolce che non riesci a evitare, sarà che ballano sta pizzica, sta pizzica
 
No signora no (mi piaci) 
No signora no (mi piaci) 
No signora no (ti prego) 

E le mie mani, le mie mani, le mie mani van su, la sua bocca, la sua bocca punta sempre più a sud. La mia testa, la mia testa, la mia testa fa
 
No signora no (mi piaci) 
No signora no (mi piaci) 
No signora no (ti prego) 

succedono, le cose poi succedono, il mondo è un buco piccolo, ci si ritroverà. 
Le mode, i tempi galoppano tra i vortici e i sogni pettinandosi ritarderanno un pò...
 
mi piaci 
mi piaci 
ti prego 

non vivo più senza te, anche se, anche se con la vacanza in Salento ho fatto un giro dentro me.
 non vivo più senza te, anche se, anche se la solitudine è nera e non è sera, la solitudine è sporca e ti divora, la solitudine è suono che si sente senza te!
 



  accordi  

REm LA LA REm REm LA LA REm

                   SOLm      DO        FA 
Non vivo più senza te, anche se, anche se 
                    SOLm         LA           REm
con la vacanza in Salento prendo tempo dentro me
                   SOLm      DO        FA 
Non vivo più senza te, anche se, anche se
                SOLm        LA          REm 
una signora per bene ignora le mie lacrime.
LA
E le mie mani, le mie mani, le mie mani van su, 
la sua bocca, la sua bocca punta sempre più a sud. 
E la mia testa, la mia testa, la mia testa fa
REm        LA            LA         REm          
No signora no (mi piaci) No signora no (mi piaci)
REm        LA            LA         REm
No signora no (ti prego) No signora no
                   SOLm      DO        FA 
Non vivo più senza te, anche se, anche se
               SOLm          LA            REm 
tanti papaveri rossi come il sangue inebriano
                   SOLm      DO        FA 
Non vivo più senza te, anche se, anche se 
                SOLm        LA            REm
la luce cala puntuale sulla vecchia torre al mare.
LA
Sarà che il vino cala forte più veloce del sole, 
sarà che sono come un dolce che non riesci a evitare, 
sarà che ballano sta pizzica, sta pizzica
REm        LA            LA         REm          
No signora no (mi piaci) No signora no (mi piaci)
REm        LA            LA         REm
No signora no (ti prego) No signora no

STRUM: SOLm DO FA SOLm LA REm    SOLm DO FA SOLm LA REm
LA
E le mie mani, le mie mani, le mie mani van su, 
la sua bocca, la sua bocca punta sempre più a sud. 
E la mia testa, la mia testa, la mia testa fa
REm        LA            LA         REm          
No signora no (mi piaci) No signora no (mi piaci)
REm        LA            LA         REm
No signora no (ti prego) No signora no

SOLm     DO            FA       SIb  
Succedono, le cose poi succedono, 
                   SIdim                 REm               
il mondo è un buco piccolo, ci si ritroverà.
SOLm            DO        FA            SIb  
Le mode, i tempi galoppano tra i vortici 
               SIdim                   LA             
e i sogni pettinandosi ritarderanno un po’...

REm        LA            LA         REm          
            (mi piaci)               (mi piaci)
REm        LA            LA         REm
              (ti prego) 

                   SOLm      DO        FA 
Non vivo più senza te, anche se, anche se
                    SOLm           LA             REm 
con la vacanza in Salento ho fatto un giro dentro me.
                   SOLm      DO        FA 
Non vivo più senza te, anche se, anche se 
LA
la solitudine è nera e non è sera, la solitudine è sporca e ti divora, 
                                         REm DO REm
la solitudine è suono che si sente senza te!



Nessun commento:

Posta un commento