[googleb0de03b8602a8fdb.html]

domenica 22 novembre 2015

Canti liturgici - testi e accordi (lettera P)



Canti liturgici: Testi e Accordi

A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z

Canti con la lettera P

 

 

 

PACE A TE. 1

PACE DALL’ALTO.. 2

PADRE MIO.. 2

PANE DEL CIELO.. 3

PADRE NOSTRO.. 3

PADRE NOSTRO.. 4

PARABOLE DEL REGNO.. 4

PAROLE DI PACE. 5

PASSI DI DANZA.. 6

PENTECOSTE. 7

PIETÀ E MISERICORDIA, O DIO.. 8

PIETRE VIVE. 9

PIETRO VAI 10

POPOLI TUTTI 11

PREGHIERA.. 11

PREGHIERA DEI POVERI DI JAHVè. 12

PREGHIERA SEMPLICE. 12

PURIFICAMI, O SIGNORE. 13

 

 

 

 

PACE A TE

(S. Varnavà)

 

RE SOL RE

Nel Signore io ti do la pace:

SOL RE

pace a te, pace a te.

SIm SOL RE

Nel Signore io ti do la pace:

SIm SOL/LA7 RE

pace a te, pace a te.

RE SOL RE

Nel suo nome resteremo uniti,

SOL RE

pace a te, pace a te.

RE FA#7 SIm

Nel suo nome resteremo uniti,

SOL RE SOL/LA RE (SOL/RE)

pace a te, pace a te.

 

E se anche non ci conosciamo,

pace a te, pace a te. (2v.)

Lui conosce tutti i nostri cuori,

pace a te, pace a te. (2v.)

 

Se il pensiero non è sempre unito,

pace a te, pace a te. (2v.)

Siamo uniti nella stessa fede.

pace a te, pace a te. (2v.)

 

E se noi non giudicheremo,

pace a te, pace a te. (2v.)

Il Signore ci vorrà salvare,

pace a te, pace a te. (2v.)

 

PACE DALL’ALTO

(Gen Rosso)

 

RE SOL RE

Rit. La pace viene dall’alto

FA#m SIm

entra nel cuore,

FA#m SIm LA

si vede sul volto.

RE SOL RE

Ora ti stringo la mano,

FA#m SIm

non sono più solo,

FA#m SIm LA

non sei più lontano!

 

RE SOL RE

Questa amicizia intorno al Signore

MIm RE SOL LA

è troppo grande e non può finire! Rit.

 

La pace vera la trovi se vuoi:

è il Signore in mezzo a noi! Rit.

 

PADRE MIO

 

DO DO5+ DO DO5+ DO DO5+

Padre mio, mi abbandono a Te,

REm 7 REm 7 REm 7

di me fai quello che ti piace.

MI FA LA

Grazie di ciò che fai per me

RE SOL

spero solamente in Te.

DO DO5+ DO DO5+ DO DO5+

Fai che si compia il Tuo volere,

REm 7 REm REm7

in me e in tutti i miei fratelli,

MI FA LA

niente desidero di più,

RE SOL SOL7

fare tutto quello che vuoi Tu.

 

DO RE

Rit. Dammi che ti riconosca,

SOL DO

dammi che ti possa amare sempre più,

DO RE

dammi che ti resti accanto,

SOL DO (FA/FAm/DO)

dammi d’essere l’Amor.

 

Tra le tue mani depongo la mia anima,

con tutto l’amore del mio cuore.

Mio Dio lo dono a te,

perché ti amo immensamente.

Si, ho bisogno di donarmi a te,

senza misura affidarmi alle tue mani,

perché sei il Padre mio,

perché sei il Padre mio.

 

Dammi che ti riconosca...(2 v.)

 

PANE DEL CIELO

(Gen Rosso)

 

(arp. :RE/MIm/SOL/RE)

 

RE FA#m SOL RE

Rit. Pane del cielo, sei Tu Gesù

SIm MIm SOL RE

Via d’amore, Tu ci fai come Te

 

SOL MIm LA

No, non è rimasta fredda la terra,

FA#m SOL RE SOL RE SIm

Tu sei rimasto con noi per nutrirci di Te, pane di

LA SIm LA FA#+ LA

vita ed infiammare col Tuo amore tutta

SOL RE

l’umanità. Rit.

 

Si, il cielo è qui, su questa terra

Tu sei rimasto con noi ma ci porti con Te,

nella Tua casa dove vivremo insieme a Te

tutta l’eternità. Rit.

 

No, la morte non può farci paura

Tu sei rimasto con noi e chi vive di Te

vive per sempre: sei Dio con noi

sei Dio per noi, Dio in mezzo a noi. Rit.

 

PADRE NOSTRO

(M. Giombini)

 

DO RE DO

Padre nostro che sei nei cieli,

FA RE FA

sia santificato il Tuo nome,

DO

venga il Tuo Regno,

SOL DO 7

sia fatta la Tua volontà

FA SOL MIm LAm

come in cielo così in terra

REm SOL FA DO

come in cielo così in terra.

 

DO RE DO

Dacci oggi il nostro pane,

FA RE FA

dacci il nostro pane quotidiano,

DO SOL DO 7

rimetti a noi i nostri debiti,

FA SOL MIm LAm REm SOL FA DO

come noi li rimettiamo ai nostri debitori

DO7 FA DO

e non c’indurre in tentazione,

FA FAm DO

ma liberaci dal male,

DO7 FA DO

e non c’indurre in tentazione,

FA FAm DO FAm DO

ma liberaci dal male.

 

PADRE NOSTRO

(S. o. silence)

 

LAm SOL

Padre nostro, Tu che stai

LAm

in chi ama in verità,

DO FA DO

lode, onore, gloria a Te, Signore,

DO FA DO

fa che venga il regno Tuo d’ amor,

FA DO LAm

fa che noi riscopriamo ciò che sei, o Signor,

DO SOL LAm

pietà del mondo.

 

È nel pan dell’unità

Cristo che ci salverà

e perdona tutto il nostro mal

come tra di noi ci perdoniam,

non permettere che cadiamo in tentazion,

o Signor, pietà del mondo.

 

Si recita il Padre Nostro

 

È nel pan dell’unità

Cristo che ci salverà

e perdona tutto il nostro mal

come tra di noi ci perdoniam,

non permettere che cadiamo in tentazion,

o Signor, pietà del mondo.

 

 

PARABOLE DEL REGNO

 

REm DO FA SIb

Il Regno dei cieli è simile a

FA DO FA

un tesoro nascosto nel campo.

FA REm SOLm

Chi lo scopre va, (chi lo scopre va)

DO FA

vende quello che ha, (vende quello che ha)

REm SOLm

chi lo scopre va (chi lo scopre va)

DO SIb SOLm LA7

e compra quel campo e tornando canterà.

 

RE LA SIm FA#m

Rit. Alleluia, alleluia, alleluia.

SOL RE MIm MI+ LA7

Alleluia,alleluia, alleluia.

 

SOL RE LA7

Gesù Cristo è il tesoro del Regno

SIm FA#m MIm MI LA7

e beato quell’uomo che lo accoglierà. Rit.

 

Il Regno dei cieli è simile a

una perla di grande valore.

Chi la scopre va,

vende quello che ha

chi la scopre va

e compra quella perla e tornando canterà. Rit.

 

Gesù Cristo è la perla del Regno

e beato quell’uomo che lo accoglierà. Rit.

 

LA RE SIm FA#m

Poi il Regno dei cieli è simile a,

SOL LA

un seme di senape,

RE SIm FA#m

il più piccolo di tutti i semi,

SOL LA

ma piantato nel campo crescerà,

SIm FA#m

come un grande albero

MIm MI LA7

e nido per gli uccelli sarà. Rit.

 

Gesù Cristo è il seme del Regno

e beato quell’uomo che lo accoglierà. Rit.

 

SOL RE LA

E ancora il Regno dei cieli è simile a

SIm LA SIm FA#m

del lievito che una donna ha messo nella farina

MIm MI LA7

finché tutta si fermenterà. Rit.

 

Gesù Cristo è il lievito del Regno

e beato quell’uomo che lo accoglierà. Rit.

 

PAROLE DI PACE

(R. Riccione)

 

RE LA SIm SOL

“Parole di carta” le chiami così

RE SOL LA 7

se ti scrivo e ti parlo di pace.

RE LA SIm SOL

“Parole di suono” perdute perché

RE LA RE LA7

il vento le porta con sé

 

RE LA SIm SOL

Rit.: Canto, canto, canto perché

RE SOL LA 7

ho ancora parole di pace.

RE LA SIm SOL

grido al vento, grido di più

RE LA RE LA

e spero che ascolti anche tu.

 

“Parole di stoffa” son quelle di chi

sa far sventolare parole.

Bandiera nel vuoto che si fermerà

appena quel vento cadrà. Rit.

 

“Parole di carta” se scrivo così

perché non ho niente da fare.

“Parole di suono” se ti accorgi che

io canto soltanto per me. Rit.

 

“Parole di pace” da vivere in te

perché devi amare i nemici.

Preghiere di pace se non ce la fai

e certo anche tu riuscirai.

 

RE LA SIm SOL

Prego, prego, prego per chi

RE SOL LA

ancora non trova la pace.

RE LA SIm SOL

Grido al cielo e prego perché

RE LA SIm SOL

se cerchi un esempio tu scopri che c’è

RE LA SOL RE

Chi ha dato la vita per te.

 

MI SI DO#m LA

Canto, canto, canto perché

MI LA SI7

ho ancora parole di pace.

(a ripetizione)

 

PASSI DI DANZA

(cfr. Ct - P. Cori)

 

voce maschile:

 

SIm RE

Alzati, amica mia,

FA# SIm

mia bella, vieni con me,

MIm SIm

l’inverno è passato,

FA# SIm

la vita danza attorno a te,

MIm SIm

l’inverno è passato,

FA# SIm

la vita danza attorno a te.

 

SIm FA# SIm

Come sei bella, amica mia, come sei bella,

RE SIm

i tuoi occhi come colombe

MIm FA#

rallegrano il tuo viso,

SIm

vieni, vieni con me,

MIm SIm

il tempo del canto è tornato,

MIm FA#

nuove melodie canterò per te.

 

voce femminile:

 

SIm

Eccomi, sono pronta,

Signore, vengo con te,

l’inverno è passato,

la vita danza attorno a me,

l’inverno è passato,

la vita danza attorno a me.

 

L’anima mia esulta in te, Signore Dio,

e dovunque tu vorrai io ti seguirò,

canterò per te canti di gioia,

danze senza fine danzerò per te,

danze senza fine danzerò per te.

 

voce m.:

 

SIm

Alzati, amica mia,

mia bella, vieni con me,

l’inverno è passato,

la vita danza attorno a te,

l’inverno è passato,

la vita danza attorno a te.

 

voce f.: contemporaneamente:

 

Eccomi Signore, vengo con te,

l’inverno è passato,

la vita danza intorno a te,

l’inverno è passato,

la vita danza attorno a te.

 

PENTECOSTE

(De Lazzaro, Manzari)

 

REm DO

Rit. Se senti un soffio nel cielo,

REm LA7

un vento che scuote le porte,

REm DO

ascolta: è una voce che chiama,

REm LA7

è l’invito ad andare lontano.

REm SOL

C’è un fuoco che nasce,

LA7 REm

in chi sa aspettare,

SIb LA7 REm

sa nutrire speranze d’amor.

 

REm FA

Erano poveri uomini come me, come te,

SIb

avevano gettato le reti nel lago

FA LA7

o riscosso le tasse alle porte della città.

REm

Ch’io mi ricordi, tra loro

FA

non c’era neanche un dottore;

SIb

e quello che chiamavano Maestro

FA LA7

era morto e sepolto anche Lui. Rit.

 

Avevano un cuore nel petto come me, come te,

che una mano di gelo stringeva;

avevano occhi nudi di pioggia,

e un volto, grigio di febbre e paura;

pensavano certo all’amico perduto,

alla donna, lasciata sulla soglia di casa,

alla croce, piantata sulla cima di un colle. Rit.

 

E il vento bussò alla porta di casa,

entrò come un pazzo in tutta la stanza

ed ebbero occhi e voci di fiamma,

uscirono in piazza a cantare la gioia.

Uomo, che attendi nascosto nell’ombra,

la voce che parla è proprio per te;

ti porta la gioia, una buona notizia:

il mondo che viene migliore sarà. Rit.

 

PIETÀ E MISERICORDIA, O DIO

(cfr. Sal 50)

 

MIm SI7

Pietà e misericordia, o Dio,

MIm LAm SI7

pietà e misericordia di me:

MIm RE SOL

secondo il tuo infinito amore

SI7 MIm

la mia colpa cancella, Signore.

 

Lavami tu d’ogni mia malizia

e fammi mondo del mio delitto:

le mie colpe io le riconosco,

il mio peccato mi è sempre davanti.

 

Contro te, contro te solo ho mancato,

quanto è male ai tuoi occhi ho commesso:

giusto tu sei nelle tue sentenze,

senza riserve nei tuoi giudizi.

 

Ecco, io son generato nel male,

mi concepì peccatore mia madre:

ma tu che scruti nel cuore oscuro,

fino al fondo m’insegni sapienza.

 

Rendimi puro con sante aspersioni

e sarò bianco ancor più della neve:

dammi ancora letizia e gioia

ravviva le ossa che hai spezzato.

 

Togli il tuo sguardo da ogni mia colpa,

più non pensare al mio peccato:

crea in me un cuor mondo, o Dio,

rinnova in me uno spirito forte.

 

Non mi cacciar dalla tua presenza

e non sottrarmi il tuo santo respiro:

ridammi gioia di essere salvo,

mi regga ancora un animo grande.

 

Insegnerò le tue vie agli erranti,

i peccatori a te torneranno:

dal sangue mondami, o mia salvezza,

e canterò alla tua giustizia.

 

Mio Signore, apri tu le mie labbra,

potrò annunziare così la tua lode:

poiché le vittime tu non gradisci,

né vuoi in dono alcun sacrificio:

 

un cuor contrito e umiliato, o Dio,

questa l’offerta che tu non rifiuti:

nel tuo amore fa’ grazia per Sion,

le mura rialza di Gerusalemme.

 

La giusta offerta allor gradirai

della nuova e totale oblazione:

allora sante saranno le vittime

sacrificate sul tuo altare.

 

 

PIETRE VIVE

 

MI SI7

Rit. Pietre vive con pietre vive

DO#m SI7

ci stringiamo a Te, Signore,

LA MI FA# LA SI7

pietra angolare, scelta preziosa.

MI SI7

Noi formiamo la tua casa,

DO#m SI7

noi formiamo la tua Chiesa:

LA MI

il tuo spirito in noi dimora,

FA# LA SI7 MI

ci farà una cosa sola.

 

LA SI7

In ascolto della Parola

SOL#m LA

accogliamo la tua sapienza;

SI7 LA

ci riunisce una fede sola

SI7 LA SI7 LA SI7

nel tuo dono di fedeltà. Rit.

 

Alla mensa dell’alleanza

siamo un corpo con il tuo corpo

e nel cuore la tua presenza

ci fa tempio di santità. Rit.

 

Nella vita in comunione

sacrificio a te gradito,

doni a noi la benedizione

di una vera fraternità. Rit.

 

Pellegrini dell’assoluto

innalziamo nel nostro tempo

una tenda dell’infinito,

tua dimora di eternità. Rit.

 

 

PIETRO VAI

(P. Paci - G. Santambrogio)

 

REm SOLm REm

Signore ho pescato tutto il giorno

SIb DO FA LA

le reti son rimaste sempre vuote

SOLm LA REm FA

s’è fatto tardi, a casa ora ritorno

SIb DO REm

Signore son deluso me ne vado.

REm SOLm REm LA7

La vita con me è sempre stata dura

SIb DO FA LA

e niente mai mi dà soddisfazione

SOLm LA REm FA

la strada in cui mi guidi è insicura

SIb DO LA

son stanco e ora non aspetto più.

 

RE LA SIm FA#m

“Pietro vai, fidati di me,

SOL RE LA4/LA

getta ancora in acqua le tue reti.

SIm FA#m SOL RE

Prendi ancora il largo sulla mia parola

SOL RE MIm SIm

con la mia potenza io ti farò

SOL LA SOL RE

pescatore di uomini.

SOL SOLm RE

Pescatore di uomini”.

 

Maestro dimmi: cosa devo fare,

insegnami Signore dove andare;

Gesù dammi la forza di partire

la forza di lasciare le mie cose.

Questa famiglia che mi son creato

le barche che a fatica ho conquistato:

la casa, la mia terra, la mia gente,

Signore, dammi Tu una fede forte.

 

“Pietro vai, fidati di me,

la mia Chiesa su di te io fonderò.

Manderò lo Spirito, ti darà il coraggio

donerà la forza dell’amore

per il Regno di Dio”. (2 v.)

 

POPOLI TUTTI

(P. Cori)

 

RE SOL RE LA

Rit. Popoli tutti battete le mani

SOL RE SOL LA

cantate al Signore con voci di gioia

RE SOL RE LA

grande è il Suo nome su tutta la terra

SOL RE LA RE

la Sua tenerezza per tutte le nazioni.

SOL RE LA RE SOL RE LA RE

Alleluj-a alleluj-a. Alleluj-a alleluj-a.

 

SIm

Chi è come il Signore nostro Dio

SOL LA RE 7

che siede nell’alto dei cieli

SOL LA FA#m SIm

e volge lo sguardo su tutta la terra,

SOL RE LA

alleluja alleluja-a. Rit.

 

Chi è come il Signore nostro Dio

che rialza con amore il povero

per dargli onore in mezzo al Suo popolo, alleluja alleluja. Rit.

 

PREGHIERA

 

DO SOL LAm FA

Signore, io ti prego con il cuore;

DO SOL DO SOL

la mia vita voglio offrire in mano a te;

DO SOL LAm FA

voglio solamente te servire

DO SOL DO SOL

ed amare come hai amato tu.

 

FA SOL DO LAm

Rit. Fammi diventare amore

FA SOL DO 7

segno della tua libertà,

FA SOL DO LAm

fammi diventare amore

FA SOL DO SOL

segno della tua verità.

 

Signore, io ti prego con il cuore;

rendi forte la mia fede più che mai:

dammi la tua forza per seguirti

e per camminare sempre insieme a Te. Rit.

 

Signore, io ti prego con il cuore;

dammi sempre la tua fedeltà;

fa ch’io possa correre nel mondo

e cantare a tutti la tua libertà. Rit.

 

PREGHIERA DEI POVERI DI JAHVè

(cfr. Is 45,8 - G. Amadei)

 

LAm FA

Rit. O cieli, piovete dall’alto

SOL LAm

o nubi, mandateci il Santo;

LAm MI7 LAm

o terra, apriti, o terra,

MI7 LAm

e germina il Salvator.

 

LAm FA SOL

Siamo il deserto, siamo l’arsura:

SOL MI SOL MI

Maranathà! Maranathà!

 

LAm FA SOL

Siamo il vento, nessuno ci ode:

SOL MI SOL MI

Maranathà! Maranathà! Rit.

 

Siamo le tenebre, nessuno ci guida:

Maranathà! Maranathà!

 

Siam le catene: nessuno ci scioglie:

Maranathà! Maranathà! Rit.

 

Siamo il freddo, nessuno ci copre:

Maranathà! Maranathà!

 

Siamo la fame, nessuno ci nutre:

Maranathà! Maranathà! Rit.

 

Siamo le lacrime, nessuno ci asciuga:

Maranathà! Maranathà!

 

Siamo il dolore, nessuno ci guarda:

Maranathà! Maranathà! Rit.

 

PREGHIERA SEMPLICE

(S. Francesco - P. Cori)

 

RE LA SOL LA

Rit. O Signore ,fa’ di me uno strumento

RE LA SOL LA

della tua pace, della tua bontà. (2 v.)

 

RE SOL LA

Dov’è l’odio fa’ che porti l’amore,

RE SOL LA

dov’è offesa fa’ che io porti il perdono,

RE SOL LA

dove c’è discordia fa’ che porti l’unione,

RE SOL LA4/LA

dove c’è errore fa’ che porti verità. Rit.

 

Dov’è il dubbio fa’ che porti la fede,

dove c’è dolore fa’ che porti speranza,

dove son le tenebre che porti la luce,

dove c’è tristezza che io porti gioia e amor. Rit.

 

SOL LA RE 7

Fa’ che impari a consolare,

SOL LA RE 7

fa’ che impari a comprendere e ad amare,

SOL LA RE/FA#m/ SIm

perché donando si riceve,

MIm LA4/LA

perdonando si è perdonati. Rit.

 

SOL LA RE 7

Perché chi dona la sua vita per amore

SOL LA RE 7

la ritroverà.

SOL LA RE 7

Perché chi dona la sua vita per amore

SOL LA RE (SOL RE)

la ritroverà.

 

PURIFICAMI, O SIGNORE

(cfr. Sal 50 - A. Martorell)

 

REm SOLm LAm REm

Rit. Purificami, o Signore,

LA DO7 FA LA7

sarò più bianco della neve.

 

REm SIb SOLm LA7

Pietà di me, o Dio, nel tuo amore,

REm SIb DO FA

nel tuo affetto cancella il mio peccato

LAm REm LAm

e lavami da ogni mia colpa,

FA SOL LAm

purificami da ogni mio errore. Rit.

 

Il mio peccato, io lo riconosco;

il mio errore mi è sempre dinanzi;

contro te, contro te solo ho peccato:

quello che è male ai tuoi occhi, io l’ho fatto. Rit.

 

Crea in me, o Dio, un cuore puro,

rinnova in me uno spirito fermo;

non cacciarmi lontano dal tuo volto,

non mi togliere il tuo Spirito di santità. Rit.

 

Ritorna a me la tua gioia di salvezza,

sorreggi in me uno spirito risoluto.

Insegnerò ai peccatori le tue vie

e gli erranti ritorneranno a te. Rit.

 

Sia gloria al Padre onnipotente,

al Figlio, Gesù Cristo, Signore,

allo Spirito Santo, Amore,

nei secoli dei secoli. Amen.

 

Nessun commento:

Posta un commento