[googleb0de03b8602a8fdb.html]

domenica 22 novembre 2015

Canti liturgici - testi e accordi (lettera L)



Canti liturgici: Testi e Accordi

A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z

Canti con la lettera L

 

 

 

LA CANZONE DI SAN DAMIANO.. 1

L’ACQUA, IL CIELO E LA TERRA.. 1

L’ACQUA VIVA.. 2

L’ANIMA MIA MAGNIFICA IL SIGNORE. 3

LA GIOIA.. 3

LA MADRE. 4

LA NOSTRA OFFERTA.. 5

LA PARABOLA DEL SEMINATORE. 6

LA STRADA GIUSTA.. 6

LA TUA CROCE. 7

LA VERA GIOIA.. 8

LE BEATITUDINI 8

LE MANI ALZATE. 9

LE TRE TENDE. 10

LE TUE MANI 10

LODA LODATELO.. 11

LODATE O SERVI DEL SIGNORE. 12

LODE A TE. 12

LODI ALL’ALTISSIMO.. 12

LO SPIRITO DEL SIGNORE È SU DI ME. 13

LO SPIRITO DEL SIGNORE È SU DI ME. 14

 

 

 

 

LA CANZONE DI SAN DAMIANO

(R. Ortolani - Benjamin)

 

REm DO REm DO REm DO REm DO

Ogni uomo semplice, porta in cuore un sogno,

REm DO REm DO REm DO REm DO

con amore ed umiltà potrà costruirlo;

FA DO FA DO FA DO FA DO

Se con fede tu saprai vivere umilmente

REm DO REm DO REm DO REm DO

più felice tu sarai anche senza niente.

 

SOL SIb FA DO

Se vorrai ogni giorno con il tuo sudore

SOL SIb FA DO

una pietra dopo l’altra alto arriverai

 

Nella vita semplice troverai la strada

che la calma donerà al tuo cuore puro

E le gioie semplici sono le più belle

sono quelle che alla fine sono le più grandi

 

Dai e dai ogni giorno con il tuo sudore

una pietra dopo l’altra in alto arriverai

 

L’ACQUA, IL CIELO E LA TERRA

(canto scout)

 

RE SIm SOL LA

In principio la terra Dio creò,

RE SIm SOL LA

con i monti i prati e i suoi color,

RE SIm

il profumo dei suoi fior,

SOL LA RE

che ogni giorno io rivedo intorno a me,

SIm SOL LA

che osservo la terra respirar,

RE SIm SOL LA

attraverso le piante e gli animal,

RE SIm

che conoscer io dovrò

SOL LA RE

per sentirmi di esser parte almeno un po’.

 

SIm FA#m SOL RE

Rit. Questa avventura, queste scoperte

SOL RE MI LA7

le voglio viver con te,

SIm FA#m SOL RE

guarda che incanto è questa natura

SOL RE MI LA7

e noi siamo parte di lei

 

Le mie mani in te immergerò

fresca acqua che mentre scorri via

tra i sassi del ruscello una canzone lieve fai sentire, oh pioggia che strisci tra le fronde

e tu mare che infrangi la tua onda

sugli scogli e sulla spiaggia

e orizzonti e lunghi viaggi fai sognar. Rit.

 

Guarda il cielo che colori ha

un gabbiano in alto vola già quasi per mostrare che ha imparato a viver la sua libertà

che anch’io a tutti canterò, se nei sogni farfalla diverrò e anche te inviterò a puntare il tuo dito verso il Sol.

 

Rit. Questa avventura, queste scoperte...

... e noi siamo parte di lei.

SOL LA RE

(fin.: e noi siamo parte di lei.)

 

L’ACQUA VIVA

(M. Frisina)

 

REm LAm

Chi berrà la mia acqua

REm SOLm FA LA

non avrà più sete in eterno

Sib DO SOLm

e quest’ acqua sarà per lui

REm DO SOLm LAm REm

fonte di vita per l’eternità.

 

Affannati e stanchi

voi oppressi e poveri venite,

attingete con gioia a Lui,

alla sorgente di felicità.

 

Fiumi di acqua viva

sgorgheranno in colui che crederà,

nel Signore che dona a noi

l’acqua di vita e di verità.

 

Perquotendo una roccia

dissetasti il popolo in cammino.

Fa che sempre noi camminiam

nel tuo timore e nella fedeltà.

 

Fonte inesauribile,

pace eterna, carità perfetta,

noi a mensa con Te sediam,

dolce, immensa, santa Trinità.

Sib LAm REm

A men.

 

L’ANIMA MIA MAGNIFICA IL SIGNORE

(cfr. Lc 1,46-55 - M. Frisina)

 

RE SOL LA SIm SOL LA

L’anima mia magnifica, magnifica il Signore

MIm SIm SOL MIm LA

e il mio spirito esulta in Dio mio Salvatore.

MIm SIm SOL RE

Perché ha guardato l’umiltà della sua serva,

SOL MIm SIm MI LA

tutte le generazioni mi chiameranno beata.

 

Cose grandiose ha compiuto in me l’Onnipotente,

cose grandi ha compiuto Colui il cui nome è santo.

D’età in età è la sua misericordia,

la sua misericordia si stende su chi lo teme.

 

Ha spiegato con forza la potenza del suo braccio,

i superbi ha disperso nei pensieri del loro cuore.

Ha rovesciato i potenti dai troni,

mentre ha innalzato, ha innalzato gli umili.

 

Gli affamati ha ricolmato dei suoi beni,

mentre ha rimandato i ricchi a mani vuote.

Egli ha sollevato Israele, il suo servo,

ricordandosi della sua grande misericordia.

 

Secondo la sua promessa fatta ai nostri padri,

la promessa ad Abramo e alla sua discendenza.

A Te sia gloria, Padre, che dai la salvezza,

gloria al Figlio amato e allo Spirito Santo.

SOL RE SOL RE SOL SIm LA RE

A-men, allelu--ja. A-men, allelu-ja.

 

LA GIOIA

 

DO/LAm/FA/SOL

 

DO LAm FA SOL

Ascolta il rumore delle onde del mare,

ed il canto notturno

di mille pensieri dell’umanità,

che riposa, dopo il traffico di questo giorno

che di sera s’incontra

davanti al tramonto che il sole le dà.

Respira e da un soffio di vento raccogli

il profumo dei fiori che

non hanno chiesto che un po’ d’umiltà.

E se vuoi puoi gridare e cantare

che hai voglia di dare e cantare

DO

che ancora nel cuore può esister la felicità.

 

REm MIm

Rit. Perché la vuoi, perché tu puoi

FA DO

riconquistare un sorriso

REm MIm

e poi giocare e poi sperare

FA DO

perché ti han detto bugie,

REm MIm

se han raccontato che l’hanno uccisa,

FA DO

che han calpestato la gioia,

REm MIm

perché la gioia, perché la gioia,

FA SOL

perché la gioia è con me....

 

FA SOL LAm

...E magari fosse un attimo vivila ti prego,

FA SOL LAm

e magari a denti stretti “non farla morire!”

FA SOL

e anche immersa nel frastuono

LAm

tu falla sentire,

FA SOL DO

hai bisogno di gioia come me...

FA DO SOL DO FA DO SOL DO

la la la la la la........

 

DO LAm FA SOL

Ora, è già tardi ma rimani ancora

per poter gustare ancora

per un poco quest’aria scoperta stasera,

e domani ritorna a quest’ora

tra la gente che corre e che spera,

tu vedrai che nascosta nel cuore

può esister la felicità. Rit.

 

La Madre

(Gen Rosso)

 

LA/SOL/LA/SOL

 

LA SOL

Dagli abissi del suo cielo

LA SOL

la Parola è scesa tra di noi

SIm7 MIm7 SIm7

e portava dentro se

MI9 SOL LA SOL LA

l’ansia di unirci al Padre.

 

Il Suo corpo ci ha donato

come cibo per l’eternità

e su tutti noi mandò

lo Spirito d’amore.

 

MI FA#m7 MI

E una Madre ci lasciò

LA RE7+

che custodisse in noi

SIm7 MI9 LA

tutta la sua verità.

 

RE7+ LA

Rit. La Madre che ci aspetta sai chi è,

RE7+ DO#m7 FA#m7

La casa sua che accoglie sai dov’è:

SIm7

dove l’amore è vero,

MI4/9 MI LA

dove l’amore è vita fra noi.

 

Quella Madre ci conduce

alla fonte della verità

là, dove ci sazierà

col cibo che non muore.

 

E’ una Madre che ci svela

il mistero della Trinità,

là, dove ogni cosa è

canto di vita e amore.

 

Lei, segno dell’umanità,

spirito di santità,

cuore dell’umanità. Rit.

 

Rivestita di Parola,

una Luce nella Chiesa c’è

che nel mondo irradia già

la nuova primavera.

 

E’ un riflesso della Madre

che ora vive nell’umanità

e degli uomini farà

una famiglia sola.

 

E’ luce dell’unità

fiamma di carità,

armonia di Dio fra noi. Rit.

 

LA NOSTRA OFFERTA

(V. Ciprì - A. Mancuso)

 

REm DO REm

Guarda questa offerta, guarda a noi Signor,

SIb SOLm SOLm6 LA

tutto noi Ti offriamo per unirci a Te.

 

REm SOLm DO FA

Rit. Nella Tua Messa, la nostra Messa

SIb DO DO7 FA

nella Tua vita, la nostra vita (2 v.).

 

Che possiamo offrirti nostro Creator,

ecco il nostro niente, prendilo Signor. Rit.

 

LA PARABOLA DEL SEMINATORE

(cfr. Mt 13. Mc 4, Lc 8 - M. Frisina)

 

RE DO RE

Uscì il seminatore a gettare il seme

RE DO RE

con la bisaccia piena della Sua Parola.

SIm FA#m SIm FA#m

Allargò le braccia e donò alla terra

SOL RE MIm DO7+ LA7

semi di speranza, di felicità.

 

Ed ecco che una parte cadde sulla strada

e vennero gli uccelli a mangiare il seme;

non c’era più terra per la sua Parola.

il buon seme quando, quando fiorirà?

 

Ed ecco che una parte cadde tra le spine

che crebbero col grano oscurando il cielo.

Strinsero gli steli fino a soffocarli.

Il buon seme quando, quando fiorirà?

 

Ed una parte cadde sulla terra buona

e diede molto frutto, crebbe sulla terra;

e diede ora il trenta, ora il sessanta,

fino a cento volte il seme fiorirà.

 

Comprenda ogni uomo dov’è posto il seme;

dov’è la terra buona, dove son le spine,

chi sono gli uccelli, chi è il seminatore,

qual è la Parola che germoglierà.

 

Ed ecco la Parola ha portato frutto,

quel seme già gettato ha riempito il campo.

Vuota è la bisaccia ma è colmo il campo:

il seminatore lo raccoglierà.

 

LA STRADA GIUSTA

(Signore, Tu m’hai detto)

 

DO SOL FA SOL LAm

Signore Tu m’hai detto se davvero non sei cieco

MIm LAm FA

apri gli occhi e poi guarda osserva chi sta

SOL DO

intorno a te.

DO SOL FA SOL

Ogni uomo è trasparente guarda bene e vedrai il

LAm

suo cuore,

MIm LAm FA

fosse anche indifferente, forse sta aspettando

SOL DO SOL

solo te.

 

DO SOL FA SOL

Rit. E allora tendigli la mano...oh oh oh

DO SOL FA SOL

con gioia stringi poi la sua...ah ah ah

DO SOL FA SOL

regalagli un sorriso che sia amore

DO SOL FA SOL

ed un abbraccio forte cuore a cuore

MI LAm FA

Insegnagli la strada giusta, la strada del

SOL MI LAm

Signore, e sta sicuro che se con amore ti

FA SOL DO SOL

darai, tre volte ne riceverai.

 

Signore tu m’hai detto se davvero non sei sordo, fatti forza, porgi l’orecchio, ascolta chi sta intorno

a te. Tra la gente che frequenti, forse non te ne sei accorto, ma c’è sempre chi è scansato

e a parlare lui non riesce mai. Rit.

 

Signore tu m’hai detto se davvero non sei muto e vuoi essere mio apostolo vai dagli altri e parlagli di me. L’uomo è spesso insofferente, perché cerca ma non trova una voce di speranza che dia senso a tutta l’esistenza. Rit.

 

 

LA TUA CROCE

 

LA7 REm DO

Signore quante volte ti ho crocifisso

REm DO

ti ho inchiodato col mio vivere da ingrato

REm DO

Signore quante volte ti ho rinnegato

SIb LA7

venduto a due soldi ridendoci su.

 

RE FA#m SOL LA

Rit. Ma Tu mi hai amato,mi hai rispettato

RE FA#m MIm LA

hai atteso da me un frutto d'amore .

RE FA#m SOL LA

Ma Tu mi hai amato,mi hai rispettato

RE FA#m SOL LA RE

hai atteso da me un frutto d'amor.

 

Signore quante volte ti ho rifiutato

allontanando il fratello che veniva a me.

Signore quante volte ti ho offerto l'aceto

in cambio del Tuo Corpo che offrivi a me. Rit.

 

Signore quante volte io ti ho giudicato

guardando il male che era intorno a me.

Signore quante volte ho gridado: "Barabba!".

Creando il vuoto intorno a me. Rit.

 

Ma Tu mi hai amato mi hai perdonato

ed ora Signore rimani con me

Ma Tu mi hai amato mi hai perdonato

ed ora Signore rimani con me.

 

 

La vera gioia

(M. Frisina)

 

(RE LA) RE Mim LA 7

La vera gioia nasce nella pace,

RE Mim LA 7

la vera gioia non consuma il cuore,

RE LA Sim MIm

è come fuoco con il suo calore

RE Mim LA 7

e dona vita quando il cuore muore;

RE LA Sim MIm

la vera gioia costruisce il mondo

RE Sim Mim LA RE LA7

e porta luce nell’oscurità.

 

La vera gioia nasce dalla luce,

che splende viva in un cuore puro,

la verità sostiene la sua fiamma

perciò non teme ombra né menzogna,

la vera gioia libera il tuo cuore,

ti rende canto nella libertà.

 

La vera gioia vola sopra il mondo

ed il peccato non potrà fermarla,

le sue ali splendono di grazia,

dono di Cristo e della sua salvezza

e tutti unisce come in un abbraccio

e tutti ama nella carità.

 

 

LE BEATITUDINI

(cfr. Mt 5,2 - 11)

 

DO SOL DO LAm

Beati i poveri in spirito:

FA SOL DO

di essi è il regno dei cieli:

FA SOL DO LAm

beati coloro che soffrono:

FA SOL DO

saranno consolati.

SOL LAm SOL FA SOL SOL7

Alleluja, alleluja, alleluja.

 

DO/SOL/LAm/MIm FA SOL DO/SOL/LAm/MIm FA SOL

Rit. Al-le--lu--ia, amen. al-le--lu--ia, amen!

DO SOL LAm SOL

Godete ed esultate perché vita nascerà

FA FAm DO

in Cristo Gesù.

 

Beati gli uomini miti:

erediteranno la terra;

beato chi ha fame e sete di giustizia,

perché sarà saziato.

Alleluja, alleluja, alleluja. Rit.

 

Beati i misericordiosi

perché troveranno misericordia;

beati i puri di cuore:

essi vedranno Dio.

Alleluja, alleluja, alleluja. Rit.

 

Beati i costruttori di pace:

saranno chiamati figli di Dio,

beati i perseguitati per la giustizia:

di essi è il Regno dei Cieli

Alleluja, alleluja, alleluja. Rit.

 

Beati voi quando vi insulteranno

e vi perseguiteranno

e, mentendo, diranno ogni male contro di voi per causa mia.

Alleluja, alleluja, alleluja. Rit.

 

 

LE MANI ALZATE

(V. Meloni, O. Vercruysse)

 

DO FA DO MI7/LAm FA

Rit. Le mani alzate verso te Signor, per

DO RE9 SOL DO FAm DO

offrirti il mondo. Le mani alzate verso te

MI7/LAm FA DO SOL DO

Signor, gioia è in me nel profondo.

 

DOm FAm DOm/SOL/DOm

Guardaci tu, Signore, siamo tuoi

SOL# SIb7 MIb SOL7

piccoli siam davanti a te.

DOm FAm DOm/SOL/DOm

Come ruscelli siamo d’acqua limpida

FAm7 DOm SOL7 DO

semplici e puri innanzi a te. Rit.

 

Guardaci tu, Signore, siamo tuoi

sei via vita e verità.

Se ci terrai la mano nella mano

il cuore più non temerà. Rit.

 

Formaci tu, Signore, siamo tuoi

nulla noi siamo senza te,

fragili tralci uniti alla tua vita

fecondi solo uniti a te. Rit.

 

Riempici tu, Signore, siamo tuoi

donaci tu il Consolator.

vivremo in te Signor, della tua gioia

daremo gioia al mondo inter. Rit.

 

Usaci tu, Signore, siamo tuoi

nulla possiamo senza te,

nel nome tuo potremo far prodigi

nulla potremo senza te. Rit.

 

LE TRE TENDE

(Signore come è bello - cfr. Mt 17 - S. Varnavà)

 

MIm RE LAm MIm

Signore com’è bello non andiamo via,

RE SI7 MIm

faremo delle tende e dormiremo qua.

Non scendiamo a valle dove l’altra gente

non vuole capire quello che tu sei.

Quando vi ho chiamati eravate come loro

col cuore di pietra tardi a capire,

quello che dicevo non lo sentivate,

“È pazzo” si pensava non sa quello che dice.

 

MIm RE LAm MIm

Rit. Ma il vostro posto è là, là in mezzo a loro,

RE SI7 MIm

l’amore che vi ho dato portatelo nel mondo.

RE LAm MIm

Io sono venuto a salvarvi dalla morte,

RE SI7 MIm

il Padre mi ha mandato ed io mando voi.

 

Adesso che capite che cos’è la vera gioia

volete stare soli e non pensare a loro;

a cosa servirà l’amore che vi ho dato

se la vostra vita da soli vivrete.

Il tempo si è fermato è bello stare insieme

perché pensare agli altri che non ti hanno

conosciuto;possiamo mascherare la sete d’amore

facendo del bene solo se ne abbiamo voglia. Rit.

 

Scendete nella valle vivete nel mio amore

da questo capiranno che siete miei fratelli;

parlategli di me, arriveranno al Padre

se li saprete amare la strada troveranno. Rit.

 

LE TUE MANI

(M. Giombini)

 

MI SI7 MI

Le tue mani son piene di fiori;

DO#m SOL#m LA MI

dove li portavi fratello mio?

MI SI7 MI

Li portavo alla tomba di Cristo

LA MI SI7 MI (LA/MI)

ma l’ho trovata vuota, sorella mia!

 

LA/SI/SOL#m/DO#m FA#m SI MI SI

Rit. Alleluja, alleluja,

LA/SI/SOL#m/DO#m FA#m SI MI LA MI (SI7)

alleluja, alleluja!

 

I tuoi occhi riflettono gioia:

dimmi cosa hai visto fratello mio?

Ho veduto morire la morte,

ecco cosa ho visto sorella mia. Rit.

 

Hai portato una mano all’orecchio:

dimmi cosa ascolti fratello mio?

Sento squilli di trombe lontane

sento cori d’angeli sorella mia. Rit.

 

Stai cantando un’allegra canzone:

dimmi perché canti fratello mio?

Perché so che la vita non muore

ecco perché canto sorella mia. Rit.

 

 

LODA LODATELO

 

SOL

Quando andate per le strade del mondo, lodatelo

LAm

quando siete ancora lungo la via, amatelo

DO RE DO SOL

quando stanchi vi buttate per terra, pregatelo-o.

SOL

Quando ancora tu sei pieno di forze, ringrazialo.

LAm

quando il cuore dice “non ce la fai”, invocalo

DO RE DO SOL

quando arrivi e ti senti felice, adoralo-o.

 

SOL

Rit. Il Signore Dio (Loda loda lodatelo)

LAm

onnipotente (loda loda lodatelo,)

DO RE SOL

noi vi annunziamo (alleluja, alleluja)

SOL

con semplicità, (loda loda lodatelo)

LAm

e fedeltà (loda loda lodatelo)

DO RE SOL

lodate, il Signor (alleluja, alleluja)

 

Quando vedi un fratello un po’ triste, sorridigli

se ti accorgi che è rimasto un po’ indietro, aspettalo

se il suo zaino è troppo pesante, aiutalo.

Alla gente che per strada incontri, annunzialo.

solo Lui è la gioia e l’amore, proclamalo

con il canto e la pace nel cuore, dimostralo. Rit.

 

LODATE O SERVI DEL SIGNORE

(cfr. Sal 112 - P. A. Comi)

 

(SIm) SOL

Lodate o servi del Signore,

MIm

lodate il nome del Signore;

MIm

sia benedetto il nome del Signore

SOL MIm FA#

da ora e per sempre nei secoli;

SIm LA SOL RE SOL MIm FA#

alleluja, alleluja, alleluja.

 

RE SIm SOL SIm SOL RE LA RE SIm

Rit. Alleluja, alleluja, alleluja, alleluja.

 

Da dove sorge il sole

fino là dov’egli tramonta

è benedetto, lodato e cantato

il nome santo del Signore;

alleluja, alleluja, alleluja. Rit.

 

Chi è come il Signore?

Chi è come il nostro Dio?

Lui che siede nell’alto dei cieli

volge lo sguardo sulla terra;

alleluja, alleluja, alleluja. Rit.

 

Chi è come il Signore

che dalla polvere solleva il debole,

dalla miseria rialza il povero

per dargli onore in mezzo al popolo?

Alleluja, alleluja, alleluja. Rit.

 

Chi è come il Signore?

Chi è come in nostro Dio?

Egli crea nella casa della sterile

la gioia di una madre feconda;

alleluja, alleluja, alleluja. Rit.

 

LODE A TE

(Acclamazione al Vangelo)

 

DO Sib FA DO

Lode a Te o Cristo Re di eterna gloria

LAm SOL4 SOL DO

Lode e glo - ria a Te.

 

LODI ALL’ALTISSIMO

(cfr. S. Francesco - M. Frisina)

 

MIm SIm

Tu sei Santo, Signore Dio,

DO LAm SI7

Tu sei forte, Tu sei grande.

SOL RE

Tu sei l’Altissimo, l’Onnipotente.

SI7 MIm DO RE MIm

Tu Padre Santo, Re del cielo.

 

DO RE SOL

Tu sei Trino, Uno Signore,

SIm LAm /SI7 MIm

Tu sei il bene, tutto il bene.

DO RE SOL

Tu sei l’Amore, Tu sei il vero,

DO LAm SI7

Tu sei umiltà, Tu sei sapienza.

 

Tu sei bellezza, Tu sei la pace,

la sicurezza, il gaudio, la letizia.

Tu sei speranza, Tu sei giustizia,

Tu temperanza ed ogni ricchezza.

 

Tu sei il Custode, Tu sei mitezza,

Tu sei rifugio, Tu sei fortezza.

Tu carità, fede e speranza,

Tu sei tutta la nostra dolcezza.

 

Tu sei la Vita, eterno gaudio,

Signore grande, Dio ammirabile.

Onnipotente, o Creatore,

o Salvatore di misericordia.

 

LO SPIRITO DEL SIGNORE È SU DI ME

(cfr. Is 61 - M. Frisina)

 

MI FA#m SI MI (LA/SI)

Rit. Lo Spirito del Signore è su di me,

MI LA FA#m SI

lo Spirito con l’unzione mi ha consacra-to,

LA MI

lo Spirito mi ha mandato

FA#m SI

ad annunziare ai poveri

DO#m LA MI DO#m FA#m/SI/MI

un lieto messaggio di salve---zza.

 

Lo Spirito di Sapienza è su di me,

per essere luce e guida sul mio cammino,

mi dona un linguaggio nuovo

per annunciare agli uomini,

la Tua Parola di salvezza. Rit.

 

Lo Spirito di Fortezza è su di me,

per testimoniare al mondo la Tua Parola.

Mi dona il Suo coraggio

per annunciare al mondo

l’avvento glorioso del Tuo Regno. Rit.

 

Lo Spirito del Timore è su di me,

per rendermi testimone del Suo perdono,

purifica il mio cuore

per annunciare agli uomini

le opere grandi del Signore. Rit.

 

Lo Spirito della pace è su di me

e mi ha colmato il cuore della Sua gloria,

mi dona un canto nuovo

per annunciare al mondo

il giorno di grazia del Signore. Rit.

 

Lo Spirito dell’Amore è su di me,

perché possa dare al mondo la mia vita,

mi dona la Sua forza

per consolare i poveri,

per farmi strumento di salvezza. Rit.

 

LO SPIRITO DEL SIGNORE È SU DI ME

(cfr. Is 61)

 

SOL RE MIm RE

Rit. Lo Spirito del Signore è su di me,

SOL RE SOL 7

lo Spirito del Signore mi ha consacrato,

DO RE SOL

lo Spirito del Signore mi ha inviato

DO RE DO SOL

a portare il lieto annuncio ai poveri.

 

SOL RE MIm SOL

A fasciare le piaghe dei cuori spezzati,

DO RE SOL

a proclamare la libertà degli schiavi,

DO RE7 SI7

a promulgare l’anno di grazia del Signore,

SOL RE MIm

e per consolare tutti gli afflitti,

DO RE SOL

dando loro una corona,

RE MIm

olio di gioia, canto di lode,

DO SI7

invece di lutto e di dolore. Rit.

 

Essi si chiameranno querce di giustizia,

la piantagione gradita al Signore,

segno per tutti della sua gloria.

E ricostruiranno le vecchie rovine,

rialzeranno gli antichi ruderi,

restaureranno città desolate

e devastate da più generazioni. Rit.

 

Ed essi saranno chiamati sacerdoti del Signore,

saranno detti ministri del nostro Dio,

e dalle nazioni saranno serviti.

Ed essi godranno le loro ricchezze,

trarranno vanto dai loro beni.

Avranno gloria e non vergogna,

grida di gioia e non di oppressione. Rit.

 

Poiché io sono il Signore che ama la giustizia,

darò loro fedelmente il giusto salario,

concluderò con loro una alleanza.

E saranno famosi fra tutti i popoli,

la loro stirpe tra le nazioni.

chi li vedrà ne avrà stima,

perché sono benedetti da Dio. Rit.

 

 

Nessun commento:

Posta un commento