domenica 28 settembre 2014

MANNARINO - SIGNORINA









Il testo

Balla, balla signorina nella notte 
nella carovana che è passata 
c’eran tante collanine rotte 
dalle botte della vita 
scappa via da questa gente consumata 
dalla gabbia della madre, la puttana 
c’è una porta per tornare ancora indietro 
piccolina, signorina 
urla forte, forte forte in questa nebbia 
che nasconde la tua storia come vecchia 
comare che ride 
ma non parla per pudore 
bevi pioggia, bevi pioggia 
bevi vino, parla amaro 
hai perduto ciò che avevi di più caro 
nelle vene per un somaro 
sta’ tranquilla se lo prendo io gli sparo 
quando piangi questo mondo si rintana 
chiude orecchie, porte, mette una catena 
intorno al braccio e s’addormenta 
perché sentire che si soffre è una tormenta 
hai sorriso con la bocca screpolata 
hai riempito di cazzate una serata 
questa volta, dici, è l’ultima davvero 
e per poco non finivi al cimitero 
ed è uscito un sole folle stamattina 
e noi scappiamo via dalla rovina 
forse basta questa lacrima d’amore 
a riempire il gran deserto e a farci il mare 
balla, balla amore mio per questa notte 
vedrai, vedrai che passerà 
vedrai 
vedrai, vedrai che passerà 
vedrai 

accordi

Sim  La  Sim  La  Sim

Sim                          La
Balla, balla signorina nella notte
                       Sol
nella carovana che è passata
                       Fa#
c'eran tante collanine rotte
                  Sim
dalle botte della vita.
                                La
Scappa via da questa gente consumata
                                Sol
dalla gabbia della madre, la puttana
                                     Fa#
c'è una porta per tornare ancora indietro
                Sim
piccolina, signorina
                                  La
Urla forte, forte forte in questa nebbia
                                Sol
che nasconde la tua storia come vecchia
           Fa#
comare che ride
                             Sim
ma non parla per pudore bevi pioggia,
                               La
bevi pioggia bevi vino, parla amaro
                                 Sol
hai perduto ciò che avevi di più caro
                    Fa#
nelle vene per un somaro
                                    Sim
sta' tranquilla se lo prendo io gli sparo

Sim  La  Sim  La  Fa#m  Sim

Sim                              La
Quando piangi questo mondo si rintana
                                    Sol
chiude orecchie, porte, mette una catena
                            Fa#
intorno al braccio e s'addormenta
                                      Sim
perché sentire che si soffre è una tormenta
                               La
Hai sorriso con la bocca screpolata
                              Sol
hai riempito di cazzate una serata
                                 Fa#
questa volta, dici, è l'ultima davvero
                             Sim
e per poco non finivi al cimitero
                               La
ed è uscito un sole folle stamattina
                           Sol
e noi scappiamo via dalla rovina
                              Fa#
forse basta questa lacrima d'amore
                                        Sim
a riempire il gran deserto e a farci il mare

Sim  La  Sim  La  Sim  Mim  Fa#m  Sim

La                                Sim    La  Sim
Balla, balla amore mio per questa notte
Mim           Fa#m          Sim
vedrai, vedrai     che passerà, vedrai
Mim           Fa#m          Sim
vedrai, vedrai     che passerà, vedrai

Alessandro Mannarino - Me so 'mbriacato

Me sò mbriacato - midi karaoke












Il testo

Quando io sono solo con te
sogno immerso in una tazza di the
ma che caldo qua dentro
ma che bello il momento.

Quando io sono solo con te
non so più chi sono perché
crolla il pavimento
e mi sciolgo di dentro
Quando penso a te
mi sento denso perché
io ti penso qua dentro di me
io ti sento qua de...ntro con me.

Me so' 'mbriacato de 'na donna
quanto è bbono l'odore della gonna
quanto è bbono l'odore der mare
ce vado de notte a cerca' le parole.
Quanto è bbono l'odore der vento
dentro lo sento, dentro lo sento.
Quanto è bbono l'odore dell'ombra
quando c'è 'r sole che sotto rimbomba.
Come rimbomba l'odore dell'ombra
come rimbomba, come rimbomba.
E come parte e come ritorna
Come ritorna l'odore dell'onda.

Quando io sono solo con te
io mangio meglio perché
non mi devo sfamare
non mi devo saziare
Quando io sono solo con te
io cammino meglio perché
la mia schiena è più diritta 
la mia schiena è più diritta con te

Me so' 'mbriacato de 'na donna
quanto è bbono l'odore della gonna
quanto è bbono l'odore der mare
ce vado de notte a cerca' le parole.
Quanto è bbono l'odore del vento
dentro lo sento, dentro lo sento.
Quanto è bbono l'odore dell'ombra
quanno c'è 'r sole che sotto rimbomba.
Come rimbomba l'odore dell'ombra
come rimbomba, come rimbomba.
E come parte e come ritorna
Come ritorna l'odore dell'onda.

accordi

                     Lam             
Quando io sono solo con te
  Mi                      Lam
sogno immerso in una tazza di the
  Mi            Lam
ma che caldo qua dentro
  Mi            Lam
ma che bello il momento.


  Mi            Lam
Quando io sono solo con te
  Mi            Lam
non so più chi sono perché
  Mi            Lam
crolla il pavimento
  Mi            Lam
e mi sciolgo di dentro
  Mi            Lam
Quando penso a te
  Mi            Lam
mi sento denso perché
  Mi                 Lam
io ti penso qua dentro di me
  Mi                 Lam
io ti sento qua dentro cdi me.

 
Mi              Rem   Lam
   Me so' 'mbriacato de 'na donna
     Mi            Lam
quanto è bbono l'odore della gonna
   Rem         Lam
quanto è bbono l'odore der mare
     Mi            Lam
ce vado de notte a cerca' le parole.
     Rem         Lam
Quanto è bbono l'odore del vento
     Mi            Lam
dentro lo sento, dentro lo sento.
     Rem         Lam
Quanto è bbono l'odore dell'ombra
     Mi                    Lam
quando c'è 'r sole che sotto rimbomba.
     Mi                   Lam
Come rimbomba l'odore dell'ombra
     Mi                   Lam
come rimbomba, come rimbomba.
     Rem          Lam
E come parte e come ritorna
     Mi                   Lam    Mi Lam Mi
Come ritorna l'odore dell'onda.


                     Lam             
Quando io sono solo con te
  Mi            Lam
io mangio meglio perché
  Mi            Lam
non mi devo sfamare 
  Mi            Lam
non mi devo saziare 
  Mi            Lam
Quando io sono solo con te
 Mi             Lam
Io cammino meglio perchè
  Mi            Lam
la mia schiena è più dritta
  Mi            Lam
la mia schiena è più dritta con te 


Mi              Rem   Lam
   Me so' 'mbriacato de 'na donna
     Mi            Lam
quanto è bbono l'odore della gonna
   Rem         Lam
quanto è bbono l'odore der mare
     Mi            Lam
ce vado de notte a cerca' le parole.
     Rem         Lam
Quanto è bbono l'odore der vento
     Mi            Lam
dentro lo sento, dentro lo sento.
     Rem         Lam
Quanto è bbono l'odore dell'ombra
     Mi                   Lam
quanno c'è 'r sole che sotto rimbomba.
     Mi                   Lam
Come rimbomba l'odore dell'ombra
     Mi                   Lam
come rimbomba, come rimbomba.
     Rem         Lam
E come parte e come ritorna
     Mi                   Lam    Mi Lam
Come ritorna l'odore dell'onda.

MANNARINO - MALAMOR









Il testo

Qui si nasce senza fiato e già la prima punizione
uno schiaffo sopra il culo per la respirazione
mi diedero a mia madre unghie lunghe di ragazza
mi riempì di cicatrici carezzandomi la faccia.

Malamor, malamor, malamor, malamor;

Alla scuola elementare c’era un muro e una ringhiera
ci misero sugli occhi una benda di bandiera
così da non vedere trascinando la catena
da che parte ci arrivavano i bastoni sulla schiena

Malamor, malamor malamor, malamor

Quello che mi ha detto una ragazza all’ospedale
è che l’uomo si fa bestia quando non riceve amore
ma io sono nato nella stalla nazionale
e son diventato un bellissimo cinghiale

Malamor, malamor malamor, malamor

Quando cresci in un paese in provincia di lamiera
non hai molta scelta tra la fame o la galera
se non muori per le botte o per atti criminali
ti uccidono quei giorni sempre vuoti e uguali

Malamor, malamor malamor, malamor

Ma io trovai un binario sulla linea regionale
che rigava sempre dritto fino al campo militare
mi tagliarono i capelli e quando caddero per terra
la mia testa era più vuota quindi pronta per la guerra

Malamor, malamor malamor, malamor

Quello che mi ha detto una ragazza all’ospedale
è che l’uomo si fa bestia quando non riceve amore
ma io sono nato nella stalla nazionale
e son diventato un bellissimo cinghiale

Per fortuna ho la divisa che mi copre ogni ferita
per fortuna c’è il signore che mi offre un’altra vita
una medaglia al petto dai gradi di ufficiale
e non ho più sentito niente farmi male
non piangerò mai più adesso che so fare
il saluto militare e il verso del cinghiale.

accordi

Lam                             Mi
Qui si nasce senza fiato e già la prima punizione
 Lam                          Mi
uno schiaffo sopra il culo per la respirazione
 Lam                        Mi
mi diedero a mia madre unghie lunghe di ragazza
 Lam                     Mi
mi riempì di cicatrici carezzandomi la faccia.
   Lam       Mi    Lam       Mi
Malamor, malamor malamor, malamor

Lam                          Mi
C'è scuola elementare c'era un muro e una ringhiera
Lam                        Mi
ci misero sugli occhi una benda di bandiera
Lam                  Mi
così da non vedere trascinando la catena
Lam                         Mi
da che parte ci arrivavano i bastoni sulla schiena

   Lam       Mi    Lam       Mi
Malamor, malamor malamor, malamor

  Rem                   Lam
Quello che mi ha detto una ragazza all'ospedale
  Mi                       Lam
è che l'uomo si fa bestia quando non riceve amore
  Rem                   Lam
ma io sono nato nella stalla nazionale
  Mi               Lam
e son diventato un bellissimo cinghiale

   Lam       Mi    Lam       Mi
Malamor, malamor malamor, malamor

   Lam                             Mi
Quando cresci in un paese in provincia di lamiera
  Lam                            Mi
non hai molta scelta tra la fame o la galera
  Lam                        Mi
se non muori per le botte o per atti criminali
  Lam                        Mi
ti uccidono quei giorni sempre vuoti e tutti uguali

   Lam       Mi    Lam       Mi
Malamor, malamor malamor, malamor

Lam                         Mi
Ma io trovai un binario sulla linea regionale
Lam                           Mi
che rigava sempre dritto fino al campo militare
Lam                              Mi
mi tagliarono i capelli e quando caddero per terra
Lam                            Mi
la mia testa era più vuota quindi pronta per la guerra

   Lam       Mi    Lam       Mi
Malamor, malamor malamor, malamor

  Rem                  Lam
Quello che mi ha detto una ragazza all'ospedale
 Mi                              Lam
è che l'uomo si fa bestia quando non riceve amore
  Rem                  Lam
ma io sono nato nella stalla nazionale
   Mi                   Lam
e son diventato un bellissimo cinghiale

Lam Mi (4v) Rem Lam Mi Lam Rem Lam Mi Lam

   Rem                     Lam
Per fortuna ho la divisa che mi copre ogni ferita
   Mi                     Lam
per fortuna c'è il signore che mi offre un'altra vita
   Rem                     Lam
una medaglia al petto dai gradi di ufficiale
   Mi                     Lam
e non ho più sentito niente farmi male
  Rem                  Lam
non piangerò mai più adesso che so fare
 Mi                         Lam
il saluto militare e il verso del cinghiale.

Mannarino - Gli Animali









Il testo

Il cane sottomette 
non solo per denaro
Il somaro va avanti e indietro
da casa al cimitero.
Lo psicopipistrello
evita la luce
Il mulo porta il padre
e non si riproduce
Il coccodrillo è in cerca
sempre di una preda
La preda fa di tutto
perchè lui la veda
I serpenti sono tanti
quasi quanto i santi
Cambiano i vestiti
son sporchi dentro, fuori eleganti
Stai attenta!

Oh oh oh, oh oh oh, oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh.
Oh oh oh, oh oh oh, oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh.

Cambiano i governi
ma non cambiano gli schiavi
Urla l'agnellino
e poliziotti cani
La scimmia porporina
ha messo su il kimono
dice può parlare
col supremo tuono
E nella foresta han costruito un grande Duomo
dove gli animali venerano l'uomo
I pesci del mare
giran per il mondo
Saltano al sole e vanno nel profondo (a fare l'amore)

Oh oh oh, oh oh oh, oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh. 
Oh oh oh, oh oh oh, oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh.

Nonno, nonno, posso farti una domanda sulla nostra vita di pesci del mare?
Perchè ogni tanto qualche compagno scompare?

Perchè è stato preso dalla rete del pescatore.

Ma ce sarà un modo per non farsi acchiappare?

Bisogna sapè distingue la luce delle stelle da quella delle lampare.

Oh oh oh, oh oh oh, 
Oh oh oh, oh oh oh, 
Oh oh oh, oh oh oh, oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh. 

accordi

Lam Sol Lam

  Lam                           Sol
Il cane sottomette non solo per denaro
                                              Lam
Il somaro va avanti e indietro da casa al cimitero
  Lam                        Sol
Lo psicopipistrello evita la luce
                         Mi         Lam
Il mulo porta il padre e non si riproduce
  Lam                               Sol
Il coccodrillo è in cerca sempre di una preda
                                  Lam
La preda fa di tutto perché lui la veda
  Lam                                Sol
I serpenti sono tanti quasi quanto i santi
                               Mi            Lam
Cambiano i vestiti son sporchi dentro, fuori eleganti
                                             Stai attenta!
Lam             Sol Lam     Do              Mi    Lam
Oh oh oh, oh oh oh, oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh.
Lam             Sol Lam     Do              Mi    Lam
Oh oh oh, oh oh oh, oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh.

Lam Sol Mi Lam

  Lam                                 Sol
Cambiano i governi ma non cambiano gli schiavi
                               Lam
Urla l'agnellino e poliziotti cani
  Lam                               Sol
La scimmia porporina ha messo su il kimono
                  Mi           Lam
dice può parlare col supremo tuono
  Lam                                  Sol
E nella foresta han costruito un grande Duomo
                            Lam
dove gli animali venerano l'uomo
  Lam                         Sol
I pesci del mare giran per il mondo
                    Mi           Lam
Saltano al sole e vanno nel profondo (a fare l'amore)

Lam             Sol Lam     Do              Mi    Lam
Oh oh oh, oh oh oh, oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh  2v

Parlato sottofondo  Lam Sol
Nonno, nonno, posso farti una domanda sulla nostra vita di pesci del
mare? Perché ogni tanto qualche compagno scompare?
Perché è stato preso dalla rete del pescatore.
Ma ce sarà un modo per non farsi acchiappare?
 (Senza musica)
Bisogna sapè distingue la luce delle stelle
da quella delle lampare….ooooooooohh

Lam             Sol Lam     Do              Mi    Lam
Oh oh oh, oh oh oh, oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh. Ripete a sfumare

MANNARINO - SVEGLIATEVI ITALIANI !









Il testo

Svegliatevi italiani brava gente
qua la truffa è grossa e congegnata
lavoro intermittente
solo un'emittente
pure l'aria pura va pagata

In giro giran tutti allegramente
con la camicia nuova strafirmata
nessuno che ti sente
parli inutilmente
pensan tutti alla prossima rata

Soldi pesanti d'oro colato
questo paese s'è indebitato
soldi di piombo soldi d'argento
sono rimasti sul pavimento
e la poesia cosa leggera
persa nel vento s'è fatta preghiera
Si spreca la luce si passa la cera
sopra il silenzio di questa galera

In giro giran tutti a pecorone
sotto i precetti della madre chiesa
in fila in processione
in fila in comunione
in fila con le buste della spesa

Giovanni grida solo per la via:
"fermatevi parliamo di poesia"
ma tutti vanno avanti
contano i contanti
minaccian di chiamar la polizia

Soldi pesanti d'oro colato
questo paese s'è indebitato
soldi di piombo soldi d'argento
sono rimasti sul pavimento
e la poesia cosa leggera
persa nel vento s'è fatta preghiera
Si spreca la luce si passa la cera
sopra il silenzio di questa galera

Soldi pesanti d'oro colato
questo paese s'è indebitato
soldi di piombo soldi d'argento
sono rimasti sul pavimento
e la poesia cosa leggera
persa nel vento s'è fatta preghiera
Si spreca la luce si passa la cera
sopra il silenzio di questa galera

e la poesia cosa leggera
persa nel vento s'è fatta galera
si sperca la luce si passa la cera
sopra il silenzio di questa preghiera

accordi 

Mim            Si7         Mim
Svegliatevi italiani brava gente
     Lab          Si7
qua la truffa è grossa e congegnata
  Lam   Mim
lavoro intermittente solo un'emittente
Lam      Si7       Mim
pure l'aria pura va pagata
Mim  Si7          Mim
in giro giran tutti allegramente
   Lab          Si7
con la camicia nuova strafirmata
  Lam   Mim
nessuno che ti sente parli inutilmente
Lam       Si7       Mim
pensan tutti alla prossima rata
  Si7
soldi pesanti d'oro colato
   Mim
questo Paese s'è indebitato
   Si7
soldi di piombo soldi d'argento
       Mim
sono rimasti sul pavimento
  Lam
e la poesia cosa leggera
          Mim
persa nel vento s'è fatta preghiera
       Lab              Si7
si spreca la luce si passa la cera
    Mim  Si7      Mim
sopra il silenzio di questa galera

Si7  Mim  Si7  Mim  Si7

Mim           Si7         Mim
in giro giran tutti a pecorone
     Lab         Si7
sotto i precetti della madre chiesa
   Lam        Mim
in fila in processione in fila in comunione
    Lam  Si7       Mim
in fila con le buste della spesa
Mim            Si7         Mim
Giovanni grida solo per la via:
  Lab         Si7
"fermatevi parliamo di poesia"
   Lam     Mim
ma tutti vanno avanti contano i contanti
  Lam           Si7        Mim
minaccian di chiamar la polizia
  Si7
soldi pesanti d'oro colato
   Mim
questo Paese s'è indebitato
   Si7
soldi di piombo soldi d'argento
       Mim
sono rimasti sul pavimento
  Lam
e la poesia cosa leggera
          Mim
persa nel vento s'è fatta preghiera
       Lab              Si7
si spreca la luce si passa la cera
    Mim  Si7      Mim
sopra il silenzio di questa galera
  Si7
soldi pesanti d'oro colato
   Mim
questo Paese s'è indebitato
   Si7
soldi di piombo soldi d'argento
       Mim
sono rimasti sul pavimento
  Lam
e la poesia cosa leggera
          Mim
persa nel vento s'è fatta preghiera
       Lab              Si7
si spreca la luce si passa la cera
    Mim  Si7      Mim
sopra il silenzio di questa galera

Si7  Mim  (x4)

  Lam
e la poesia cosa leggera
          Mim
persa nel vento s'è fatta galera
       Lab              Si7
si spreca la luce si passa la cera
    Mim  Si7       Mim
sopra il silenzio di questa preghiera

Sheppard - Geronimo











Il testo

Can you feel it?
Now it's coming back we can steal it.
If we bridge this gap,
I can see you
Through the curtains of the waterfall.

When I lost it,
Yeah you held my hand,
But I tossed it,
Didn't understand,
You were waiting,
As I dove into the waterfall.

So say Geronimo!
Say Geronimo!
Say Geronimo!
Say Geronimo!
Say Geronimo!
Say Geronimo!
Say Geronimo!

Can you feel my love?
Bombs away,
Bombs away,
Bombs away.
Can you feel my love?
Bombs away,
Bombs away,
Bombs away,
Say Geronimo!

Well we rushed it,
Moving away to fast.
That we crushed it,
But it's in the past.
We can make this leap,
Through the curtains of the waterfall.

So Say Geronimo!
Say Geronimo!
Say Geronimo!
Say Geronimo!
Say Geronimo!
Say Geronimo!
Say Geronimo!

Can you feel my love?
Bombs away,
Bombs away,
Bombs away.
Can you feel my love?
Bombs away,
Bombs away,
Bombs away.

Well I'm just a boy,
With a broken toy,
All lost and coy,
At the curtains of the waterfall.
So it's here I stand,
As a broken man,
But I've found my friend,
At the curtains of the waterfall.

Now I'm falling down,
Through the crashing sound.
And you've come around,
At the curtains of the waterfall.

And you rushed to me,
And it sets us free.
So I fall to my knees,
At the curtains of the waterfall.

So Say Geronimo!
Say Geronimo!
Say Geronimo!
Say Geronimo!
Say Geronimo!
Say Geronimo!
Say Geronimo!

Can you feel (Say Geronimo!Say Geronimo!Say Geronimo!Say Geronimo! ) my love?
Bombs away!Bombs away!Bombs away! (Say Geronimo!Say Geronimo!Say Geronimo!Say Geronimo!)
Can you feel (make this leap make this leap make this leap) my love? Make this leap.
Can you feel my love?

accordi

 INTRO
G G/F# (x4)

VERSE 1
        G
Can you feel it?
     G/F# G
Now it's coming back
    G/F# G
We can steal it
    G/F# G
If we bridge this gap
   G/E  C
I can see ya
                               G/F# G
Through the curtains of the waterfall
       G
When I lost it
        G/F# G
Yeah you held my hand
     G/F# G
But I tossed it
   G/F# G
Didn't understand
      G/E C
You were waiting
                      G/F# G
As I dove into the waterfall

CHORUS  
   G                   Am
So say geronimo, say geronimo
Em                  C
Say geronimo, say geronimo
   G                   Am
So say geronimo, say geronimo
Em           C
Say geronimo
        G  Em  C      
Can you feeeeeeel my love?
G                   Am   Em           C
(Bombs away, bombs away, bombs away)
        G  Em  C      
Can you feeeeeeel my love?
G                   Am   Em           C
(Bombs away, bombs away, bombs away)

VERSE 2
        G
Well we rushed it
G/F#   G
Moving way too fast
    G/F# G
And we crushed it
    G/F# G
But it's in the past
   G/E C
We can make this leap
                              G/F# G
Through the curtains of the waterfall

CHORUS  
   G                   Am
So say geronimo, say geronimo
Em                  C
Say geronimo, say geronimo
   G                   Am
So say geronimo, say geronimo
Em           C
Say geronimo
        G  Em  C      
Can you feeeeeeel my love?
G                   Am   Em           C
(Bombs away, bombs away, bombs away)
        G  Em  C      
Can you feeeeeeel my love?
G                   Am   Em           C
(Bombs away, bombs away, bombs away)

BRIDGE
G
Well I'm just a boy with a broken toy
    Em                    C
All lost and coy (at the curtains of the waterfall)
        G
So it's here I stand as a broken man
         Em                      C
But I've found my friend (at the curtains of the waterfall)
G
Now I'm falling down through the crashing sound
         Em                  C
Then you come around (at the curtains of the waterfall)
        G
And you rush to me and it sets us free
     Em                       C
So I fall to my knees (at the curtains of the waterfall)

CHORUS  
   G                   Am
So say geronimo, say geronimo
Em                  C
Say geronimo, say geronimo
   G                   Am
So say geronimo, say geronimo
Em           C
Say geronimo
        G  Em  C      
Can you feeeeeeel my love?
G                   Am   Em           C
(Bombs away, bombs away, bombs away)
G               Em              C      
Make this leap, make this leap
       G               Em              C
We can make this leap, make this leap
        G  Em  C     G     
Can you feeeeeeel my love?

Valerio Scanu - Lasciami Entrare (Official Video)











Il testo

Brucia questa notte in cui mi lascio andare 
sento il tuo sapore sulle labbra sai 
freme questo corpo che non può aspettare 
scoppia la mia voglia che ti prende ormai 
e sai, lo sai io non perdo mai 
stanotte non serve mentire 
siamo più bravi a giocare 
adesso fa la tua mossa 
e lasciami entrare 
a volte non basta l'amore 
siamo più bravi a tradire 
adesso non hai più scuse, lasciami entrare 
senza quel piacere che non può placare 
apri la mia porta e non ti pentirai 
cedi all'ossessione che non sai domare 
scegli questa carta e non ti sbaglierai 
e sai, lo sai io non perdo mai 
stanotte non serve mentire 
siamo più bravi a giocare 
adesso fa la tua mossa 
e lasciami entrare 
a volte non basta l'amore 
siamo più bravi a tradire 
adesso non hai più scuse, lasciami entrare 
io non resterò questa notte senza te 
per te è solo un gioco 
ma in me si è acceso il fuoco 
e sai, lo sai io non perdo mai 
mai 
baby, non serve mentire 
baby, dai lasciami entrare 
baby, non serve mentire 
baby, dai lasciami entrare 
stanotte non serve mentire 
siamo più bravi a giocare 
adesso fa la tua mossa 
e lasciami entrare 
a volte non basta l'amore 
siamo più bravi a tradire 
adesso non hai più scuse, lasciami entrare 
adesso non hai più scuse, lasciami entrare