[googleb0de03b8602a8fdb.html]

giovedì 23 febbraio 2017

Giorgia - Vanità














Il testo

Che strana
La gente
Che mentre si odia non si pente
Niente è importante
Più del potere in questa civiltà
Dove ognuno traccia il suo destino
Forte come un’eco (eco)
Sbatte contro un altro muro

Vanità
L’illusione
Docile si arrende al dio migliore
Vanità
Lei non sa
Che è solo un altro imbroglio e tu lo chiami amore
E mi spacca il cuore

Che matta
La gente (che matta la gente)
Che si ama eppure non si sente (non si sente)
Si vince
E si perde (si vince e si perde)
Il privilegio di essere vivente
Perché ognuno traccia il suo destino
Forte come un’eco (eco)
cerca l’immortalità

Vanità
L’illusione
Docile si arrende al dio migliore
Vanità
Lei non sa
Che è solo un altro imbroglio e tu lo chiami amore
E mi spacca il cuore

Atomi unici, nudi, diversi e vibranti
Siamo distanti io e te
Come migranti nascosti nell’evoluzione
Siamo distanti io e te
Io e te

Vanità
Illusione
Docile si arrende al dio migliore
Vanità
Lei non sa
Che è solo un altro imbroglio e tu lo chiami amore
E mi spacca il cuore
Mi spacca il cuore
Docile si arrende al dio migliore
Vanità
Lei non sa
Che è solo un altro imbroglio e tu lo chiami amore
Mi spacca il cuore
Mi spacca il cuore

Nessun commento:

Posta un commento