[googleb0de03b8602a8fdb.html]

martedì 20 dicembre 2016

Somewhere over the Rainbow - Israel "IZ" Kamakawiwoʻole
















Il testo
 
Ooooo oooooo oooooo oooooo 
Ooooo oooooo oooooo oooooo 

Somewhere over the rainbow 
Way up high 
And the dreams that you dreamed of 
Once in a lullaby 

Somewhere over the rainbow 
Blue birds fly 
And the dreams that you dreamed of 
Dreams really do come true ooh ooooh 

Someday I'll wish upon a star 
Wake up where the clouds are far behind me ee ee eeh 
Where trouble melts like lemon drops 
High above the chimney tops thats where you'll find me oh 

Somewhere over the rainbow bluebirds fly 
And the dream that you dare to,why, oh why can't I?  

Someday I'll wish upon a star 
Wake up where the clouds are far behind me ee ee eeh 
Where trouble melts like lemon drops 
High above the chimney tops thats where you'll find me oh 

Somewhere over the rainbow bluebirds fly 
And the dream that you dare to, why, oh why can't I?

Ooooo oooooo oooooo oooooo 
Ooooo oooooo oooooo oooooo 

 accordi per chitarra 

/ C - - - / Em - - - / Am - - - / F - - - /
/ C - - - / G - - - / Am - - - / Fadd9 - - - / F - - - / - - - - /

C        G        F        C
ooo-ooo  ooo-ooo  ooo-ooo  ooo-ooo
F        Em       Am       F
ooo-ooo  ooo-ooo  ooo-ooo  ooo-ooo

C                Em
Somewhere, over the rainbow,
F             C
     way up high,
F            C
And the dreams that you dreamed of, 
G                 Am       F
Once in a lullaby
 
       C             Em
Oh, somewhere over the rainbow, 
F          C
Bluebirds fly
F            C
And the dreams that you dreamed of, 
G                      Am   F
Dreams really do come true.

C
Someday, I'll wish upon a star,
  G                                        Am    F
Wake up where the clouds are far behind   me.
            C
Where trouble melts like lemon drops,
 G
High above the chimney top,
              Am           F
That's where you'll find me.
 
C               Em
Somewhere over the rainbow,
F              C
    Bluebirds fly
F             C
And the dreams that you dare to
       G             Am   F
Oh why, oh why can't I?
 
C
Someday, I'll wish upon a star,
  G                                        Am    F
Wake up where the clouds are far behind   me.
            C
Where trouble melts like lemon drops,
 G
High above the chimney top,
              Am           F
That's where you'll find me.
 
C               Em
Somewhere over the rainbow,
F              C
    Bluebirds fly
F             C
And the dreams that you dare to
       G             Am   F
Oh why, oh why can't I?


C        G        F        C
ooo-ooo  ooo-ooo  ooo-ooo  ooo-ooo
F        Em       Am      F
ooo-ooo  ooo-ooo  ooo-A-eh-A-A-A-A-A-A-A

domenica 18 dicembre 2016

Riccardo Marcuzzo - Sei mia














Il testo

È buio e piove e quindi tutti dentro 
in coda senti il tempo e non il freddo 
in quel locale in centro di Milano e di modelle 
che riflette la tendenza a shorts e chiodi in pelle
a un tratto entra quella che vorresti 
liti, frasi sconce e sguardi persi 
ragazza da top copertina e mai troppo coperta 
e che ti fa girare indietro e poi girar la testa
parigine come amiche e sulle gambe 
e lo sguardo da diva provocante 
ho occhi solo per te, hai occhi solo per te 
parigine come amiche e sulle gambe 
e lo sguardo da diva provocante 
ho occhi solo per te, per te
se so che stasera sei mia chi o cosa tu sia 
ti guardo e non lo ammetto, ti guardo 
e so che stasera sei mia chi o cosa tu sia 
ti guardo e non la smetto e tutto 
trema alla tua voce che mi tocca più veloce poi 
mi tocca stare al gioco perché poi manca poco 
e so che stasera sei mia chi o cosa tu sia 
ti guardo e non la smetto 
e so che sei mia e che stasera tu sei mia 
e che stasera tu sei mia e che stasera tu sei mia

Federica Carta - Attraversando Gli Anni (Amici) - video, testo e accordi













Il testo

La strada è la stessa, ma sembra più vuota 
il vento è più freddo se è solo per me                 
tu non mi accompagni cammino da sola 
nessuno mi guarda nessuno mi aspetta
            
la vita è la stessa, soltanto più lenta 
il sole e la luce costringono gli occhi 
se solo potessi prestarmi di nuovo i tuoi occhi lo sai 
che mi stavano meglio

un giorno ci rincontreremo ancora chissà dove                     
saremo stati grandi, attraversando gli anni 
eppure ci rincontreremo ancora, mano nella mano
la testa tra le nuvole la terra sotto i piedi
mi manca non lo vedi 

Lo sguardo è lo stesso che attento e deciso                         
la voglia di averti la lascio sfogare                               
se solo potessi  prestarmi di nuovo i tuoi occhi 
lo sai vedevano meglio  di me 

un giorno ci rincontreremo ancora chissà dove 
saremo stati grandi, attraversando gli anni 
oppure ci rincontreremo ancora, mano nella mano
la testa tra le nuvole la terra sotto i piedi
mi manca non lo vedi 

ridere, correre, amare ma amare davvero senza condizione                      
sbagliare, pentirsi poi fare la pace     
sapendo che niente c’avrebbe cambiato             
perché niente era in grado 

oppure ci rincontreremo ancora, mano nella mano
la testa tra le nuvole la terra sotto i piedi
mi manca non lo vedi 
mi manchi non lo vedi

 accordi per chitarra 

Sib    Solm    Fa Sib

Sib    Solm    Fa Sib

Sib                                 Fa
La strada è la stessa, ma sembra più vuota 

il vento è più freddo se è solo per me 
Sib                              Fa
tu non mi accompagni cammino da sola 

nessuno mi guarda nessuno mi aspetta

              Rem                Solm
la vita è la stessa, soltanto più lenta 
             Do                  Lam
il sole e la luce costringono gli occhi 
                                          Sib
se solo potessi prestarmi di nuovo i tuoi occhiali lo sai 
Do
che mi stavano meglio

Fa
un giorno ci rincontreremo ancora chissà dove 
Sib                                     Do
saremo stati grandi, attraversando gli anni 
Rem
eppure ci rincontreremo, mano nella mano
 Do            Fa         Do                 Sib
la testa tra le nuvole la terra sotto i piedi
Do               Rem   Do
mi manca non lo vedi 

Sib                     Fa
Lo sguardo è lo stesso che attento e deciso
                               Rem
la voglia di averti la lascio sfogare 
                                       Solm
se solo potessi  prestarmi di nuovo i tuoi occhi 
Do     Sib             Do 
lo sai vedevano meglio  di me 

Fa
un giorno ci rincontreremo ancora chissà dove 
Sib                                     Do
saremo stati grandi, attraversando gli anni 
Rem
oppure ci rincontreremo, mano nella mano
 Do            Fa         Do                 Sib
la testa tra le nuvole la terra sotto i piedi
Do               Rem   Do
mi manca non lo vedi 

Sib              Do              Rem          Lam
ridere, correre, amare ma amare davvero senza condizione 
            Sib                  Do              
sbagliare, pentirsi poi fare la pace 
               Rem              Fa
sapendo che niente ci avrebbe cambiato 
                  Sib      Fa   
perché niente era in grado 

Do  Fa   Sib  Do

Rem
oppure ci rincontreremo, mano nella mano
 Do            Fa         Do                 Sib
la testa tra le nuvole la terra sotto i piedi
Do               Rem   Do
mi manca non lo vedi 
Sib         Do   Rem
mi manchi non lo vedi

giovedì 15 dicembre 2016

Chiara Grispo - Niente è impossibile














Il testo

Prestami un passato
ho vissuto ancora poco
la tua esperienza infatti non ce l’ho

Arrivo un po’ per caso
in un mondo dorato
a cui non ho voluto dire no

La mia generazione
ha fame di occasioni
che questo tempo non gli dà

Muove le sue ali
cercando i suoi ideali
e la sua libertà

Se una risposta non c’è
non voglio abbandonare
la vita nelle mani del destino

Io devo fidarmi di me
se rido a nuovi giorni da inventare
e se non smetto di sognare
niente è impossibile
niente è impossibile

Mostrami un futuro
che non sia solo fumo
qualcosa in cui mi posso riconoscere

Dammi un’emozione
e scriverò il tuo nome
se mi salvi dalla solitudine

La mia generazione
paga l’illusione
che maschera questa realtà

Muove le sue ali
cercando i suoi ideali
e la sua verità

Se una risposta non c’è
non voglio abbandonare
la vita nelle mani di nessuno

Io devo fidarmi di me
inseguo nuovi spazi da esplorare
e non smetto di sognare

Io voglio fidarmi di me
sorrido a nuovi giorni da inventare
e se non smetto di sognare
niente è impossibile
niente è impossibile
niente è impossibile.

sabato 10 dicembre 2016

Nek - Differente














Il testo

Sposta questi anni neri 
ora lasciati guardare 
sono notti che non dormo 
e non sono le zanzare 
Ho chiuso luci intermittenti 
come stelle in un forziere 
sono tutti tentativi 
per dirti che ti voglio bene 
e non c'è definizione 
se ogni volta è 
una prima volta 
e tutto quello che m'importa 
è che di te m'importa.

Il mio amore è differente 
non ha bisogno di per sempre 
è la somma dei difetti 
non è quello che ti aspetti 
è che siamo ancora qui 
è l'unica certezza che ho... 
il mio amore è differente

Gli oroscopi raccontano 
non siamo fatti per cambiare 
ma queste mani non si lasciano 
non ci lasciano mai andare 
e conoscersi fra tanti 
la purezza dei tuoi intenti

ma questi giorni disumani 
se sorridi e stringi i denti 
e tutto quello che importa 
è rifarlo ancora un'altra volta.

Il mio amore è differente 
non ha bisogno di per sempre 
è la somma dei difetti 
tutto quello che ci metti 
è che siamo ancora qui 
è l'unica fortezza che ho.

Il mio amore è differente 
non ha domande ne risposte 
ed è vero fin quando ce n'è, 
puoi restare e fidarti di me.

Puoi fidarti di me. 
Puoi restare e fidarti di me...

Il mio amore è differente 
non ha bisogno di per sempre 
è la somma dei difetti 
è tutto quello che vorresti 
noi che siamo ancora qui 
è l'unica certezza che ho.

Il mio amore è differente 
si distingue in mezzo a niente 
ed è vero fin quando ce n'è, 
puoi restare e fidarti di me.

 accordi per chitarra

 LA-
Sposta questi anni neri
    DO
ora lasciati guardare
     FA                        DO
sono notti che non dormo e non sono le zanzare
          LA-                     DO
ho chiuso luci intermittenti come stelle in un forziere
     FA                        DO
sono tutti tentativi per dirti che ti voglio bene
      SOL                     DO                FA
e non c'è definizione se ogni volta è una prima volta
        SOL                           DO          FA
e tutto quello che m'importa è che di te m'importa.
                    DO
Il mio amore è differente
                      SOL
non ha bisogno di per sempre
                 FA
è la somma dei difetti
non è quello che ti aspetti
                   DO               SOL
è che siamo ancora qui è l'unica certezza che ho...
                    LA-
il mio amore è differente
     LA-                          DO
Gli oroscopi raccontano non siamo fatti per cambiare
          FA                          DO
ma queste mani non si lasciano non ci lasciano mai andare
    LA-                     DO
e conoscersi fra tanti la purezza dei tuoi intenti
          FA                 DO
ma questi giorni disumani se sorridi e stringi i  denti
        SOL
e tutto quello che importa
    DO                       FA
è rifarlo ancora un'altra volta.
                    DO
Il mio amore è differente
                      SOL
non ha bisogno di per sempre
                 FA
è la somma dei difetti
                                             DO
tutto quello che ci metti è che siamo ancora qui
             SOL
è l'unica fortezza che ho.
                    DO
Il mio amore è differente
                    SOL
non ha domande ne risposte
     DO       SOL        FA          DO        SOL      FA LA- DO SOL
ed è vero fin quando c'è n'è, puoi restare e fidarti di me.

SOL             FA LA- DO SOL
Puoi fidarti di me.
      SOL                 FA LA-
Puoi restare e fidarti di me...
                    DO
Il mio amore è differente
                      SOL
non ha bisogno di per sempre
                 FA
è la somma dei difetti
è tutto quello che vorresti
                     DO               SOL
noi che siamo ancora qui è l'unica certezza che ho.
                    DO
Il mio amore è differente
                        SOL
si distingue in mezzo a niente
     DO       SOL        FA          DO        SOL      FA LA- DO SOL
ed è vero fin quando c'è n'è, puoi restare e fidarti di me.

giovedì 8 dicembre 2016

Sfera Ebbasta - Bang Bang














Il testo

[Intro]
Non è una canzone d'amore
Non ne ha bisogno una vera Eva Kant
Letali come due pistole
Bang bang

[Verse 1]
Dici che non ho più tempo per noi
Ma se mi cerchi mi trovi, lo sai
Dove vuoi, quando vuoi, ti aspetto giù
Dove andiamo, è uguale, decidi tu
Ma fidati di me
Le altre non hanno nulla in comune con te
Quindi neanche con me
Quindi neanche con me, no
Ti avrei portata a Paris
Ma ero sotto i portici
Solo tu potevi stare con uno stronzo così
Mo' vedi i video in TV
Ma io e te non ci vediamo più
Ti saluto prima di partire in tour
Più soldi, più fans
Ma con te forse ho perso ogni chance
Hai il volo tra un'ora e io ti dico "resta qua"
Ma sei già sparita quando ritorno in città, no

[Bridge]
Le notti in cui non torno
Mi chiami e non rispondo
Mi dici "sei uno stronzo"
Sei il mio passato in fondo, già
Sei il mio passato in fondo, già
Sei il mio passato in fondo

[Hook]
E sei bella, oh
Te l'ho detto mille volte
Non c'hai creduto mezza, no
L'unica droga a darmi dipendenza
Incastonata in testa
Ci penso io a te
Tu non andare, resta
La mia vita è questa
Ma tu resta qua

[Bridge]
Non è una canzone d'amore
Non ne ha bisogno una vera Eva Kant
Letali come due pistole
Ce le puntiamo contro e dopo: Bang! Bang! [x4]
Bang! Bang! Bang! Bang!

[Outro]
Le notti in cui non torno
Mi chiami e non rispondo
Mi dici "sei uno stronzo"
Sei il mio passato in fondo, già
Sei il mio passato in fondo, già
Sei il mio passato in fondo

mercoledì 7 dicembre 2016

Modà - Piove ormai da tre giorni














Il testo

Piove ormai da tre giorni
E non sento i tuoi passi
Sento solo il rumore dell’acqua
Che lava i ricordi
Senza mai cancellarli
Piove ormai da tre giorni
Che a pensarci potrebbe piacermi
Se al posto dei lampi
Ora avessi i tuoi occhi
Per trovare quel poco di luce
Che riesce a cambiarmi

Piove ormai da tre giorni
Tengo duro ma bussi
Bussi tutte le volte che dormo
E incateni i miei sogni
E non voglio svegliarmi
Come vento arrabbiato
Mi pieghi e non riesci a spezzarmi
Mentre perdi il tuo tempo
A domare le fiamme che hai dentro ma soffri

Ma perché è sempre così difficile con te
Se pensi ancora che in amore si può vincere
Allora vinci e perdi me
Ma poi non cercare più
Stupide scuse perché non ci casco più
Preferisco i ricordi

Piove ormai da tre giorni
E il rancore che porti
Ogni volta che guardi lo specchio
Lo leggi negli occhi
Mentre piangi e mi pensi
E non provi neanche un piccolo
Senso di colpa che possa aiutarti
A saltare quel muro di orgoglio
Da cui ti nascondi

Ma perché è sempre così difficile con te
Se pensi ancora che in amore si può vincere
Allora vinci e perdi me
Ma poi non cercare più stupide scuse
Perché non ci casco più
Preferisco i ricordi

Ma perché è sempre così difficile con te
Se pensi ancora che in amore si può vincere
Allora vinci e perdi me
Ma poi non cercare più stupide
Scuse perché non ci casco più
Preferisco i ricordi, preferisco i ricordi
E piove ormai da tre giorni

 accordi per chitarra 

Si

Si
Piove ormai da tre giorni
E non sento i tuoi passi
Sento solo il rumore dell’acqua
Che lava i ricordi
                 So#-
Senza mai cancellarli
Piove ormai da tre giorni
Che a pensarci potrebbe piacermi
                  Mi
Se al posto dei lampi
Ora avessi i tuoi occhi
                       Si
Per trovare quel poco di luce
Che riesce a cambiarmi

Si
Piove ormai da tre giorni
Tengo duro ma bussi
Bussi tutte le volte che dormo
E incateni i miei sogni
               Sol#-
E non voglio svegliarmi
Come vento arrabbiato
                         Mi
Mi pieghi e non riesci a spezzarmi
Mentre perdi il tuo tempo
                                     Si
A domare le fiamme che hai dentro ma soffri

Fa#                     Sol#-
Ma perché è sempre così difficile con te
                       Mi
Se pensi ancora che in amore si può vincere
                     Si
Allora vinci e perdi me
                Do#-
Ma poi non cercare più
                     Mi
Stupide scuse perché non ci casco più
Si
Preferisco i ricordi

Si
Piove ormai da tre giorni
E il rancore che porti
Ogni volta che guardi lo specchio
Lo leggi negli occhi
                   Sol#-
Mentre piangi e mi pensi
E non provi neanche un piccolo
                         Mi
Senso di colpa che possa aiutarti
A saltare quel muro di orgoglio
             Si
Da cui ti nascondi
Fa#                        Sol#-
Ma perché è sempre così difficile con te
                        Mi
Se pensi ancora che in amore si può vincere
                     Si
Allora vinci e perdi me
Do#-
Ma poi non cercare più stupide scuse
        Mi
Perché non ci casco più
               Si
Preferisco i ricordi

Fa#     Sol#-   Mi      Si

Fa#                       Sol#-
Ma perché è sempre così difficile con te
                        Mi
Se pensi ancora che in amore si può vincere
                     Si
Allora vinci e perdi me
Do#-
Ma poi non cercare più stupide
              Mi
Scuse perché non ci casco più
Si
Preferisco i ricordi, preferisco i ricordi
E piove ormai da tre giorni

martedì 6 dicembre 2016

Fabio Rovazzi - Tutto Molto Interessante














Il testo

Il tuo profilo Instagram è molto interessante
selfie in casa, selfie al mare, selfie al ristorante

Mi parli dei problemi e della tua vita stressante
vai in palestra, l’estetista, giornata pesante

Mi mostri nuovi filtri dove cambiano le facce
lingua fuori, in testa fiori e bocca gigante

E della tua foto dove sbocci in discoteca
attenta che ti mostro il ca*, che me ne frega

Guarda guarda guarda
il ca* che me ne frega
aspetta che ti mostro il ca* che me ne frega

E’ tutto molto interessante
E’ tutto molto interessante
E’ tutto molto interessante
tutto molto interessante

Faccio cose, vedo gente, sembra molto divertente
tutto bene siamo amici
fino a quando tu mi dici
“Andiamo a comandare”
e fai il balletto con le spalle
molto bello, divertente
si ma… ha rotto le p*lle

L’oroscopo di oggi dice “sfiga devastante”
vecchio rotto gatto nero leggimi le carte

L’offerta che proponi è così piena di vantaggi
due minuti, mezzo giga, tremila messaggi

E con l’aereo scrivo in cielo perché tu lo veda
attenta che ti mostro il ca* che me ne frega

Guarda guarda guarda
il ca* che me ne frega
Aspetta che ti mostro il ca* che me ne frega

E’ tutto molto interessante
E’ tutto molto interessante
E’ tutto molto interessante

Non prendere le cose che ho detto come un’offesa,
smettila di fare la vittima e l’incompresa,
per farti felice ho preparato una sorpresa
con la bomboletta ho scritto sulla luna piena
Aspetta che ti mostro il ca* che me ne frega

Guarda guarda guarda
il ca* che me ne frega
aspetta che ti mostro il ca* che me ne frega

La canzone di Natale di Radio Deejay 2016 - Natalino Pacchetti














Il testo

La sera di Natale ti arriva gente in casa
e in genere son tutti festeggianti
e dentro il firmamento lo dice anche la NASA
ci sono tre velivoli volanti
slitta e cometa e un altro che al momento non si sa

Sì polizia spaziale dica…
Sì sno Valentino, sono qui nello spazio che sto facendo delle prove
ma mi ha appena superato un furgone che un altro po’ mi faceva la fiancata
a proposito: aveva scritto NP, cosa vuol dire?
attendo istruzioni


Ah sì era la Natalino Pacchetti
che assiste Gesù bambino
che aiuta Babbo Natale
nel consegnare pacchetti

E quel regalo che aspetti (cosa sarà)
arriva e spacca il secondo (sotto l’alberello)
fa il giro del Mondo
che meraviglia la vigilia
ma è Natalino Pacchetti

E’ una flotta di furgoni portentosi che consegna la notte Santa
pilotata da piloti valvolari che non sbaglian le rotte
che bello che ci sia qualcuno finalmente affidabile
che risolve le magagne di babbo e bambinetto

Perché il Natale non va preso sotto gamba
Ho fatto il bravo, bravo, bravo
adesso esigo il pacchetto

la Natalino Pacchetti
consegna in tutte le case
consegna tutte le cose
anche se sono costose

Tante volte è capitato che un regalo sia arrivato a gennaio
che guaio… ad esempio quella volta che è mancato
quel balocco in Ohio, vi ricordate?

La notte di Natale ti arriva gente in casa
non tutti son per forza malviventi
la neve tutto ovatta
l’ovatta tutto neve
e insomma i rumoracci non li senti
vediamo i regali…
la cravatta a nodo grosso
la busta coi 50 Euri
il pigiamone in peltro
la cornice all’uncinetto

Ma specialmente eccola
Brillantina Linetti per un Natale dai capelli perfetti
questo è un Natale coi fiocchi

I pacchetti natalizi un po’ bacati li vorrei li vorrei
per tentare di rimpiazzare il Di Molfetta in capo a Radio Deejay
la Natalino Pacchetti è leader del settore e assicura
consegne tempestive anche la notte di Natale
e poi con la Natalino Pacchetti non c’è bisogno di
lasciare la calza che cade davanti al caminetto
qualità puntualità e cortesia per un Natale pieno di belle sorprese