[googleb0de03b8602a8fdb.html]

sabato 8 ottobre 2016

Emis Killa - Quello di prima










Emis Killa - Quello di prima



Il testo

Oggi messo un po’ come ieri, io coi miei a un metro dal suolo 
Roba dentro i bicchieri come il tipo del Volo 
180 lungo la curva su un 530 Ferrari 
Il mio frà alla guida prende più rossi di Costacurta e Muntari 
Metto me al primo posto al costo di anche farvi incazzare 
Frate, arrivo sempre in ritardo perché odio aspettare 
Io amo tutte le donne a patto che rimangano zitte 
Sempre appresso a ‘ste cagne, frà dovevo fare il dogsitter

Le mie doti prima di ste rime erano palle e sangue freddo tipo Reptile 
Pensavo sarei finito male, ma alla fine ce l’ho fatta con il rap, dai 
Sto più avanti di ‘sti babbi perché ho fatto un salto nel futuro tipo McFly 
Se ci sono io nel posto suono e porto a casa la tua tipa tipo McDrive

Frà tu sarai pure ciò che mangi, io sono solamente ciò che indosso 
85 chili di ignoranza, 75 senza l’oro addosso 
No, non posso fare finta, cade un mito 
Sono meno incattivito è colpa della svolta 
Proprio vero che non sono quello di una volta 
Ora che vi rompo il culo e poi mi sento in colpa

Loro non sanno chi sono, vedono solo la vita da star 
Solo io so quanto sangue ho buttato in cantiere alle 6 di mattina 
E adesso che vivo la vita come al luna park 
Col cazzo che ritorno ad essere quello di prima 
Senza alcun mezzo, col suono scollato e un’angoscia continua 
Oggi che il mezzo mi incolla al sedile se metto la prima 
Penso “Col cazzo che ritorno ad essere quello di prima” 
Quello di prima

Ironia della sorte, stavo in culo al mio professore 
Oggi c’ho una fila che per me muore, questo flow è Malammore 
Per vedere tutti i miei scritti, sia da serio che da grattone 
Questo cazzo inventa nei dischi? Non fa il rapper zio, fa l’attore 
Tanti ci hanno provato e li ho mandati tutti al tappeto 
L’hanno presa in culo in un tempo record: Aldo vs. McGregor 
Non c’è amore per queste ‘ste tipe, sono fini quando le pieghi 
Questa è così larga qua dietro che mentre la fotto c’è l’eco

Questa gente mi vorrebbe sofisticato 
Ma io no, non mi ci vedo così sfigato 
Tutti ambiscono a un appuntamento con la fama 
Io ci sono uscito a cena e ci ho litigato 
La mia formazione artistica è da cantiere 
Sono ancora in giro a farmi tutte le sere 
Non mi fotte un cazzo di scoparmi le Veline 
Frate, io ci provo ancora con le cameriere 
e ora cosa vuoi? eri tu che mi dicevi “Non cambiare mai” 
Non ho scelto di rappare per piacere a voi 
Mi interessa solamente di suonare live 
La mia vita è sacrificio e notti in piedi 
Non mi dire “Meglio prima”, no ti prego 
Non provare ad emularci, bro, ti vedi? 
Non c’è storia dove c’è la Blocco Recordz

Loro non sanno chi sono, vedono solo la vita da star 
Solo io so quanto sangue ho buttato in cantiere alle 6 di mattina 
E adesso che vivo la vita come al luna park 
Col cazzo che ritorno ad essere quello di prima 
Senza alcun mezzo, col suono scollato e un’angoscia continua 
Oggi che il mezzo mi incolla al sedile se metto la prima 
Penso “Col cazzo che ritorno ad essere quello di prima” 
Quello di prima

Nessun commento:

Posta un commento