[googleb0de03b8602a8fdb.html]

lunedì 6 giugno 2016

Francesco Renga - Il bene










Francesco Renga - Il bene



Il testo

Abbiamo
Un bene da portare come le catene
E doppi nodi che ci legano le mani strette
Ed ogni volta che tentiamo di scappare
Ci ritroviamo sempre ancora a far l’amore
All’improvviso quando mi sorridi come ieri
Io sento che qualcosa in fondo ai miei pensieri
Non gliene frega niente è un po’ maleducato
E il bene che avevamo ci ha giá perdonato
E fermo sulle gambe resta dritto in piedi
Ci guarda dentro agli occhi e vede ció che vedi
Anche se dormi

Se l’amore fosse una canzone
Per trovarle un nome basteresti tu
Questa vita che non paga mai
Mi piace veramente
Ma con te di piú
Anche in mezzo a questo gran rumore
Io ti sento sempre perché non sei mai distante
Tu
Resti qui

Meglio avere ciò che serve
Ma solo il necessario
Se l’eccedenza è triste
Il poco a volte è straordinario
Tu dici che io parlo con il contagocce
Ma una goccia in piú cambia il peso del mare
Il bene si nasconde dietro ad un miraggio
Lo ritroviamo sempre anche nel deserto
Se i tuoi occhi
Sono il paesaggio

Se l’amore fosse una canzone
Per trovarle un nome basteresti tu
Questa vita che non paga mai
Mi piace veramente
Ma con te di piú
Anche in mezzo a questo gran rumore
Io ti sento sempre perché non sei mai distante
Tu
Resti qui

Tutto normale non c’è nessun pericolo
È solo amore, chiamiamolo miracolo
Uno piú uno non sempre è matematica
Causa ed effetto, teoria e pratica
Quando ti guardo lo so che non è tutto lí
Ma l’infinito a volte mette i brividi
Ed ogni volta l’universo credimi
Scompare dentro ai tuoi occhi

Se la vita fosse una canzone
Per cantarla bene ci vorresti tu
Questo amore che non basta mai
Mi piace veramente
Ma con te di piú
Anche in mezzo a questo gran rumore
Io ti sento sempre perché non sei mai distante
Tu
Resti qui
Resti qui
Resti qui
Resti qui

Nessun commento:

Posta un commento