[googleb0de03b8602a8fdb.html]

lunedì 23 maggio 2016

Zibba - Universo










Zibba - Universo



Il testo

Ho fatto un viaggio con te
ho visto tutto da vicino
una cosa minuscola e immensa
prima luce di questo mattino.

Ho detto cose con te
e ancora eravamo in piedi
da vicino ti vedo diversa
Da lontano tu come mi vedi.

Sono stato in silenzio con te
e da lì non si può che partire
fra quello che penso di me
e quello che riesco a dire.

Ho fatto un viaggio con te
e adesso saprei cosa fare
inventare un modo per fare
che la lontananza cominci a contare.

Provo a vedere tutto quanto
da un punto lontano
da un punto lontano
provo a vedere tutto quanto
da un punto lontano
da un punto lontano
come dall’universo.

Ho visto le stelle con te
vicino ad averle quasi in mano
tanto che mi si bruciavano gli occhi
tanto che adesso non so chi sono.

Forse saperti che ridi
è semplice più di scappare
magari non trovo le chiavi o le porte
forse che voglio vedere
come va a finire
perché ho pensato alla pioggia
sempre un po’ meno ma avevo da fare
sempre più a tempo
sempre più forte
sempre più senza pensare
a quello che abbiamo da fare
ti diletti di tutte le stanze, di tutte le case, di tutte le vie di ovunque.

Provo a vedere tutto quanto
da un punto lontano
da un punto lontano
provo a vedere tutto quanto
da un punto lontano
da un punto lontano
come dall’universo.

Provo a vedere tutto quanto
come da un punto lontano
come dall’universo
provo a vedere tutto quanto
come da un punto lontano
come dall’universo
come dall’universo.

Da vicino ti vedo diversa
da vicino tu come mi vedi
da vicino ti vedo diversa
da vicino tu come mi vedi
da vicino ti vedo diversa
da vicino tu come mi vedi
da vicino ti vedo diversa
da vicino tu come mi vedi

Provo a vedere tutto quanto
come da un punto lontano
come dall’universo
provo a vedere tutto quanto
dall’universo.

Nessun commento:

Posta un commento