[googleb0de03b8602a8fdb.html]

mercoledì 9 dicembre 2015

I Nomadi - Rotolando va















Il testo

Ogni volta che non vuoi, tra cenni e ambiguità

cambiare la realtà, cos’è che devo pensare.

Tu chiamala realtà, paura abbiamo noi,

paura ma di noi cos’è che fa non si sa.

Ma laggiù, rotolando va

tra nebbia e oscurità,

l’idea di noi insieme.

E laggiù, rotolando va

non troverà pensieri,

cosi veri fino a ieri.

Talvolta tu non sai, tra colpe e falsità

cambiare la realtà, cosa devo inventare.

Tu chiamala solo vanità, qualcosa avrai di me

qualcosa avrò di te, cos’è che fa non si sa.

E laggiù, rotolando va

non troverà pensieri,

cosi veri fino a ieri.

Talvolta tu non puoi, tra nebbia e oscurità

cambiare la realtà cos’è che devo rifare.

Tu chiamala vanità, se un giorno si dirà

su una fotografia, sai quella donna e stata mia.

 accordi per chitarra 

Si-                            Re
   Ogni volta che non vuoi,       tra cenni e ambiguità
Mi-                     La                      Si-
   Cambiare la realtà,       cos’è che devo pensare.
Si-                       La
   Tu chiamala realtà,        paura abbiamo noi,
Mi-                    La                   Si-
   paura ma di noi,       cos’è che fa non si sa.
     Sol   Mi-/La                 Re     Si-
Ma laggiù,                rotolando va
                   Mi-
Tra nebbia e oscurità
La                 Fa#m-  Sim-
   L’idea di noi insieme
     Sol   Mi-/La                Re    Si-
E laggiù,               rotolando va

                Mi-
Non troverà pensieri
La                   Si-
     Così veri fino a ieri.


Si-                             Re
       Talvolta tu non sai,        tra colpe e falsità
Mi-                          La                Si-
      Cambiare la realtà,       cosa devo inventare.
Si-                          La
       Tu chiamala vanità,        qualcosa avrai di me
Mi-                          La                     Si-
      Qualcosa avrò di te,       cos’è che fa non si sa.
      Sol   Mi-/La                Re  Si-
Ma laggiù,               rotolando va
                   Mi-   la
Tra nebbia e oscurità
                Fa#-    Si-
L’idea di noi insieme
       Sol   Mi-/La             Re   Si-
E laggiù,              rotolando va
                 Mi-
Non troverà pensieri
La                    Si-
     Così veri fino a ieri.
Si-                             Re
       Talvolta tu non puoi,        tra nebbia e oscurità
Mi-                          La                    Si-
      Cambiare la realtà,       cos’è che devo rifare.
Si-                          Re
       Tu chiamala vanità,        se un giorno  si dirà
Mi-                          La                           Si-
       Su una fotografia,        sai quella donna è stata mia.

Nessun commento:

Posta un commento