[googleb0de03b8602a8fdb.html]

giovedì 17 dicembre 2015

GEMITAIZ - Scusa











GEMITAIZ - Scusa



Il testo

Hey scusa! Eri tu che ce l’avevi con me
ora la tua (arroganza?) dov’è?
Fanno tutti come te
mi insultano poi mi chiedono “scusa”
posso fare un pezzo con te?
Così di copie ne vendo tre, invece che zero
prima non c’ero
perdonami, scusa che
pensi che davvero mi disturba che
se serve arrivo fino sulla luna e
se muoio nel tragitto prendi le mie ceneri e fumale
scusa se ogni anno
scrivo due dischi, ho il cuore nel fango
se perderò perderò la partita
sul campo la vita è una tro*a perdita
ti ci vuoi mettere te, al mio posto,
mi vuoi vendicare
allo sbando, con la cervicale,
mi sveglio accanto, come le cicale
nella testa ho un cinema a venti sale
non chiudo occhio da due settimane
perciò se mi ribalto per verticale
perdonami, scusa
se ora sono più famoso
ma tranquillo che rimango con
la voce rauca sempre rumoroso
faccio splendere i tuoi raggi quand’è nuvoloso
non mi perdo una scusa
vieni a un ? te ne vai dimagrito
da 12 anni in ogni rima grido
la casa spinge io sono il marito
quindi chiedimi scusa
eh, non lo faccio più
non lo faccio più, no scusa
non lo faccio più, no non lo faccio più no scusa
eh, non lo faccio più, non lo faccio più,
no scusa, scusa
scusa, eh, non lo faccio più,
non lo faccio più, no scusa
non lo faccio più, no non lo faccio più no scusa
eh, non lo faccio più, non lo faccio più,
no scusa, scusa, scusa
se la mattina presto mi stresso ancora
mentre mi fumo le lenzuola, con il cuore a 300 all’ora
vi chiedo scusa
se poi scrivo alle 4 di notte,
perché sto sempre ? di notte
mi sono fatto odiare un sacco di volte
vi chiedo scusa
perché lo faccio con il cuore nonostante tutto
ne ho bevuti due di troppo,
cento stasera per il gran debutto
la vita è (g usa?)
mica male, non la devi neanche richiamare
dai ricordi io ci posso ricamare
e uso la musica al posto di parlare
ma è una scusa
perché giro per chi la soluzione (in diretta?) non l’ha vista
una vita col copione da solista, un cogl*one masochista
(no dai)
pause lunghe così penso a cosa devo dire
il corpo ora me lo posso demolire
dovrebbe essere già morto però vive
vi chiedo scusa
perché ho preso di tutto, la forza ? a zero
strillo… solo al pensiero,
di rimanere solo davvero
guardami negli occhi sono sempre lo stesso
fin quando mi prendono l’impronta col gesso
per spiegarlo uso ogni mezzo concesso
senza una scusa
eh, non lo faccio più, non lo faccio più no scusa
non lo faccio più, no non lo faccio più no scusa
eh, non lo faccio più, non lo faccio più, no scusa
scusa
eh, non lo faccio più, non lo faccio più no scusa
non lo faccio più, no non lo faccio più no scusa
eh, non lo faccio più, non lo faccio più no scusa
scusa
scusa

Nessun commento:

Posta un commento