[googleb0de03b8602a8fdb.html]

domenica 22 febbraio 2015

Emis Killa - Mercurio











Il testo

Se potessi fermare il tempo come una fotografia 
Prenderei questo momento, ci farei un'enorme gigantografia 
Per poi buttarmici dentro e, gioire nel mentre 
Io spesso mi ammalo di gioia, ma quando ne comprendo i sintomi mi è già passata la febbre 
A volte vorrei toccare le ore, vorrei ma non posso 
Giorni in cui penso alla morte mentre la vita mi scivola addosso 
Sotto le luci di sti riflettori, non si vede il mio lato più buio 
Il volto baciato dal sole, corpore sotto lo zero come Mercurio 

Non senti che freddo che c'è, ho lasciato indietro una parte di me 
Ma il sole dov'è? (E' qua vicino a me) 
Ma il sole dov'è? (Il sole è qua vicino a me) 
Resterò al buio anche se, loro non sapranno mai tutto di me 
Ma il sole dov'è? (E' qua vicino a me) 
Ma il sole dov'è? (Il sole e qua vicino a me) 

Anni che sembrano giorni, giorni che sembrano anni 
Da qua le stelle non sembrano enormi, piccolezze ci appaiono grandi 
Volti segnati col cuore di ferro, arrugginiti da lacrime sporche 
Amori infiniti ricordano un giorno di luce ma il sole non sorge due volte 
Tra circostanze assurde, starmi vicino è difficile 
C'è chi le ha provate tutte, ma la mia vita è un pianeta invisibile 
Provo a restare coi piedi per terra, nonostante la forza di gravità bassa 
Ma quando ti bacio mi manca l'ossigeno e scappo in un'altra galassia 

Non senti che freddo che c'è,ho lasciato indietro una parte di me 
Ma il sole dov'è? (E' qua vicino a me) 
Ma il sole dov'è? (Il sole è qua vicino a me) 
Resterò al buio anche se, loro non sapranno mai tutto di me 
Ma il sole dov'è? (E' qua vicino a me) 
Ma il sole dov'è? (Il sole è qua vicino a me) 

Sospeso per aria, dal basso mi puntano il dito 
In fondo chi siamo, puntini in mezzo all'infinito in cerca del giusto equilibrio 
Compreso io, che cerco spazio perché il mondo si è preso il mio 
Imboccato a parole dal diavolo, diagolo con l'eloquenza di un dio 
Crateri negli occhi, colmati da giochi di sguardi 
Non piango se muore una stella per quanto potrà essere bella so che ce ne sono miliardi 
In mezzo a giganti, non sarò mai uno dei tanti, lo giuro 
Nella mia testa non voglio abitanti, solo silenzio come Mercurio 

Non senti che freddo che c'è, ho lasciato indietro una parte di me 
Ma il sole dov'è? (E' qua vicino a me) 
Ma il sole dov'è? (Il sole è qua vicino a me) 
Resterò al buio che se, loro non sapranno mai tutto di me 

 accordi per chitarra 



Nessun commento:

Posta un commento