[googleb0de03b8602a8fdb.html]

domenica 6 maggio 2012

Biagio Antonacci - Ciao tristezza




Il testo
Ciao tristezza, ciao 
che cosa sei? che cosa sei? 
improvvisamente, puntuale sempre non cambi mai. 
Vivo e ho riguardo di me che sento il tuo venire. 
Tristezza ciao, ti aspettavo da quasi due ore, 
nel frattempo ho cambiato canale, 
il mio letto diventa uno scoglio.. non posso piu' dormire! 
Tu ti butti 
sul mio cuore stanco e cominci 
a non farlo girare 
a te piace sentirlo morire.. 
è quasi spento.. è quasi spento. 
Ciao,tristezza ciao 
dopo la pioggia 
l'asfalto è luce 
tornano i miei sogni 
e li ricordo quando mi sveglio. 
Dopo giorni bui 
le paure riprendono il percorso 
e vanno via via 
e diventano nuvole sgonfie 
finalmente la testa riparte 
e le mani diventano forti. 
ciao tristezza ciao 
ho scolpito nel fuoco il tuo viso 
lo saprò riconoscere sempre non avrai piu' motivo di entrare 
nella mia vita. 
Ciao tristezza ciao 
che cosa sei? che cosa sei? 
Fate sempre dei bei sogni. 

Nessun commento:

Posta un commento