[googleb0de03b8602a8fdb.html]

giovedì 28 aprile 2011

Vinicio Capossela - Le Sirene
video e testo



Il testo

le sirene ti parlano di te
quello che eri
come fosse per sempre
le sirene
non hanno coda ne piume
cantando solo di te
l’uomo di ieri
l’uomo che eri
a due passi dal cielo
tutta la vita davanti
tutta la vita intera
e dicono
fermati qua
fermati qua

le sirene ti assalgono di notte
create dalla notte
han conservato tutti i volti
che ha amato e che
loro hanno le sirene
e te le cantano in coro
e non sei più solo
sanno tutto di te
e il meglio di te
è un canto di sirene
e si sentono il rimpianto
di quanto è mancato
quello che hai previsto e non avrai
loro te lo danno
solo col canto
ti cantano di come sei venuto dal niente
e niente sarai

uhhhhhhhhhhhhhhhhh

le sirene sono una notte di birra
e non viene più l’alba
sono i fantasmi di strada
che arrivano a folate
e hanno voci di sirene

limpidi e orecchie di cera
per non sentirle quando è sera
per rimanere saldo
legato all’abitudine
ma se ascolti le sirene
non tornare a casa
perchè la casa è
dove si canta di te
ascolta le sirene
non smetttono il canto
nelle veglie infinita cantano
tutta la tua vita

chi eri tu
chi eri tu
chi sei tu

chi eri tu
chi eri tu
chi sei tu “lemosino”???

perchè continuare fino a vecchiezza
fino a stare male
e già tutto qua
fermati qua
non hai che dove andar

le sirene non cantano il futuro
ti danno quel che è stato

il tempo non è gentile
se ti fermi ad ascoltarle
ti lascerai morire
perchè è tanto incessante
ed è pieno d’inganni
e ti toglie la vita
non te la scartano

uhhhhhhhhhhhhhh

Vinicio Capossela
La Madonna Delle Conchiglie
video e testo



Il testo

La madonna delle conchiglie
È arrivata restituita dal mare
Senza carte, senza la scorta
Senza permesso, senza passaporto
E di un fuggiasco così come era
Ne abbiamo fatto la madonna nera
Che è la madonna dei naviganti
Protegge gli ospiti come i viandanti
Volta l’onda e poi la rivolta
Mentre tremola sopra la barca
Sopra la barca la portano fuori
Guarnita tutta di conchiglie e fiori
Benedice chi si avventura
Chi ha il cuore saldo e chi si appaura
Chi viene a riva con le fanfare
Chi arriva solo e sputato dal mare
La madonna delle conchiglie
Ha gli occhi come biglie, come coralli
È vestita di drappi azzurri
Come a una perla le fanno ventaglio
Ha lo sguardo dolce e un poco lontano
Di chi per tanto ha navigato invano
Ha lo sguardo dolce e un poco assente
Di chi ti capisce, e non può farci niente
Ma dalla fede della sua gente
Lei non sa come riparare
La guarniscono e danno ai flutti
Le sparano il fuoco e la invocano tutti
La madonna delle conchiglie
È solo una statuetta restituita dal mare
Ti guarda muta, senza parole
E ha il volto tinto di un altro colore
Da chi diverso e così lontano
Se l’è forgiata e dipinta a mano
Un altro popolo, un’altra gente
Con la stessa paura di sempre
Di essere nati e dovere andare
Nati e poi non essere più niente
Di essere nati e dovere andare
Nati e poi non essere più niente
Eppure la madonna delle conchiglie
È un serafino con gli occhi di biglie

Vinicio Capossela - La Lancia Del Pelide
video e testo



Il testo

La lancia del Pelide
Magico dono
Per un verso ferisce, per l'altro guarisce
Lei sola lenisce le ferite che infligge.

Così sei tu,
Mia bella tu
Tu che puoi uccidermi e farmi risorgere
Non vale altra cura per le ferite che procuri tu..

La lancia del Pelide infuria in battaglia
Infiniti lutti adduce al suo tocco
Ma è unica a avere
Il magico dono
Di restituir la vita a chi l'ha tolta

Così sei tu,
Mia bella tu
Tu che puoi uccidermi o farmi risorgere
Come quella fenice è la ferita che procuri tu

Guariscimi ora
Tu sola hai la cura
Non vale che cerchi altrove consiglio e premura

Guariscimi ora
Tu che ne hai la cura
Il tuo amore è una lancia appuntita
Che può toglier la vita
Guariscimi amore,
Del male d'amore
Guariscimi ora,
Tu sola hai la cura

Ahhhh....

Tornerò a vita per te
Tornerà vita per noi..
Guariscimi amore
Dal male d'amore
Guariscimi ora
Tu che ne hai la cura

Vinicio Capossela - Job
video e testo



Il testo

Un uomo era in terra di Uz
Un uomo di perfetta purità
Temeva Dio e il male aborriva
Tra tutti i figli dell'oriente, uomo più grande non c'era

E un giorno venne che i figli della terra stettero davanti al signore
E Satana tra loro
Hai messo il tuo cuore sul mio servo Job?
E' un uomo di perfetta purità
Di un bastione lo hai circondato
Ma senti la tua mano e colpiscilo nel suo
Sulla tua faccia ti maledirà

E un giorno un messaggero venne a Job e disse:
"Fuoco di Dio dal cielo è sceso
greggi e mandriani ha divorato
sono venuto a dirlo io, il solo scampato"
parlava ancora e un altro arriva e dice
"I figli tuoi sedevano e mangiavano
quando ecco dal deserto leva un vento
nella rovina sono morti"
"Dal ventre di mia madre nudo sono uscito,
nudo tornerò
Il Signore dà, il Signore toglie
sia benedetto il nome del Signore"
E Satana disse:
"La pelle per la pelle. L'uomo dà tutto per la vita
ma stendi la tua mano nel suo osso,
sulla tua faccia ti maledirà"
E piagò Job con l'ulcera del male
dai piedi fino al cranio
"Maledisci il Signore e muori!"
"Se accettiamo il bene, dobbiamo prendere anche il male
il Signore dà, il Signore toglie, sia benedetto il nome del Signore"

E infine Job apre la bocca e grida:
"Che tu sia maledetto giorno che mi hai partorito,
che sia un giorno di tenebra, il cielo lo ripudi
gli neghi il lume della luce
Perchè ginocchia venirmi incontro?
Perchè mammelle vi ho succhiato?
Perchè la luce è data a chi pena?
Perchè la vita a una gola amara?
Ecco, i terrori che più ho temuto
Ecco incarnarsi le mie paure
Non ho pace nè tregua,
Sono un cumulo di dolore

Strepita pure, chi ti risponde?
Se cerchi Dio, se implori Shaddai
Se rispondesse quando io grido
Solo m'ingozza di pena amara
Dio stermina chi ha colpa
E che non ha colpa
La terra è data in mano a chi fa il male
La faccia dei suoi giudici è coperta
Tu che hai messo in me la grazia della vita,
Tu che fai dei miei giorni un'ombra
Ecco che nascondi nel tuo cuore:
Terra buia come la tenebra
Dove non brilla che oscurità
E adesso che il mio occhio ti ha veduto
Mi ripudio
E mi consolo
Sulla polvere e sulla cenere"

Vinicio Capossela - Lord Jim
video e testo



Il testo

Nessuno è mai protetto
Dalla sua debolezza
Che se ne sta nascosta
Come una serpe dentro un rovo
Vilmente sconosciuta
Appena sospettata
Ma invece rivelata
Nel momento che sta a te
Lord Jim

Credevi di esser forte,
Credevi di esser saldo
Ora sai chi sei, ora che sta a te
Lord Jim
Proprio ora che sta a te
Lord Jim

Le domande non ti toccano
Ti piegano e t'interrogano
Tornare indietro un attimo
Ma non c'è niente da rifare
Solo da aspettare
La prossima occasione che ancora tocchi a te
Lord Jim

Ora hai mancato il colpo, ma di questo non si muore
E' solo che ora sai, di che pasta sei
Lord Jim

Per commettere un crimine
Ci vuole il suo coraggio
Ma per voltar la testa
Basta la debolezza
Sono tutti complici
E non te ne vorrebbero
Ti giustificherebbero, giustificando loro

Ma è dentro te che sai com'è che farai
Come ti comporterai
Quando ancora starà a te
Lord Jim

La chiave della cella è meglio siano i giudici a tenerla
Lasciare al mondo fuori la condanna e l'assoluzione
Ma a farsi giudici di sè non c'è più espiazione

Non c'è un confessore a cui affidare la tua pena
Sali il tuo calvario di esule in esilio
Porta sulle tue spalle la tua croce di Caino
Non c'è abbastanza terra più per te
Terra più per te

Ora hai fatto il salto
E il pozzo non ha fondo
Hai perso l'innocenza
Sei uno di noi
Lord Jim
Ora hai la conoscenza
Sei uno di noi
Lord Jim
Hai perso l'innocenza
Sei uno di noi
Lord Jim

Vinicio Capossela - Polpo D'amor
video e testo

Il testo

Troppe braccia per non abbracciarti
tentacoli senza tentazioni
troppe braccia per non abbracciarti
tentacoli per cercarti
spettri danzano negli abissi
negli abissi danzano
vascelli fantasma
e non ti trovo compagna

Mando messaggi di inchiostro nero nero
per trovarti nel nero nero
mando messaggi di inchiostro nero nero
nel nero nero
otto braccia per abbracciarti
otto braccia mi mancano
otto braccia per ritrovarti
otto braccia mi mancano
e quando infine io ti troverò
cento ventose io ti attaccherò
e danzeremo insieme
questo polpo d' amore

L' abisso è scuro scuro
l' inchiostro è nero nero
mando messaggi di profondità
lettere di profondità
e quando infine io ti troverò
cento ventose io ti attaccherò
e danzeremo insieme questo polpo d amore
otto braccia per abbracciarti,
otto braccia mi mancano
otto braccia per abbracciarti

Vinicio Capossela - L'oceano Oilalà
video e testo



Il testo

Che tipo scontroso, giocoso, scherzoso
Che tipo che coso è l’oceano oilalà
la la la la
Il tifone è allegro
Il baleno è un buffone
Quando sbatte orgoglioso il codone
La nuvola scappa
La schiuma si leva
Quando soffia l’arcoBalena
la la lala
Che tipo scherzoso giocoso, scontroso
Che tipo che coso è l’oceano oilalà
lalala
La nave la spacca col tuono
Che tipo che coso l’oceano che è
Per lui è soltanto uno sbuffo
Si scrolla il cielo di dosso in un tuffo
lalalala
Che tipo scontroso giocoso scherzoso
Che tipo che coso è l’oceano oilalà
lalala la
La nave che sbatte è il cicchetto che fuma
Quando vanesio s’incipria di schiuma
Per lui è soltanto un balocco
La burrasca che gonfia nel fiocco
Che tipo scontroso giocoso scherzoso
Che tipo che coso è l’oceano oilalà!
Che tipo scontroso giocoso scherzoso
Che tipo che coso l’oceano che è
Che tipo scontroso giocoso scherzoso
Che tipo che coso l’oceano che è
lalalala
Rolling the wave, rolling the wave
Rollin the wave around the whale!
La balena rolla e rulla
Tonda e oleosa, grassa e sontuosa
Piena di barili d’olio
è solo un mammifero senza piedi
La più bella l’ho vista nuotare sulla crosta d’oceano polare
Al ramponiere non manchi la lena
quando colpisca la balena
Rolling the wave rolling the wave around the whale
Rolling the wave rolling the wave around the whale
Della tempesta non s’importa
Tanto sa sempre nuotare
È un gigante di forza, è la regina del mare!
Uhm che la smetta quel tuono,
A che ci serve un tuono?
Uhm non vogliamo dei tuoni, noi vogliamo del rhum
Uhm uhm
Date un bicchiere di rhum!
Uhm uhm date un bicchiere di rum
Uhm uhm uhm, noi vogliamo del rum
Uhm uhm uhm, noi vogliamo del rum,
Uhm uhm uhm
Noi vogliamo del rum

Marinai, profeti e balene
il nuovo album di Vinicio Capossela


Tracklist:

1.Il grande Leviatano
2. L’oceano oilalà
3. Pryntil
4. Polpo d’amor
5. Lord Jim
6. La bianchezza della balena
7. Billy Budd
8. I fuochi fatui
9. Job
10. La lancia del pelide
11. Goliath
12. Vincolo
13. Le pleiadi
14. Aedo
15. La madonna delle conchiglie
16. Calipso
17. Dimmi Tiresia
18. Nostos
19. Le sirene

lunedì 18 aprile 2011

Daniele Silvestri - In un'ora soltanto
video e testo




Il testo

In un'ora soltanto, ogni suono d'incanto cessò
quando venne il momento senza un avvertimento
cambiò per sempre. Niente resterà come prima
niente e nessuno rimarrà, neanche la luna
e che sarà di me, di te, di noi, delle cose già fatte
e di quelle da fare poi. Niente resterà come prima
niente e nessuno rimarrà, neanche la luna
e che sarà di me, di te, delle cose già dette
e di quelle da dire poi, vento che si ferme
aria che si ferma, luce che si ferme e un solo
minuto per comprendere l'imprevedibile immagine
che mi resta di te.
In un'ora soltanto, ogni suono d'incanto cessò
quando venne il momento senza un avvertimento
cambiò per sempre. Niente resterà come prima
niente e nessuno rimarrà, neanche la luna
e che sarà di me, di te, di noi, delle cose già fatte
e di quelle da fare poi, vento che si ferme
luce che si ferma e poi l'immagine
che mi resta di te

Daniele Silvestri - L'Appello
video e testo



Il testo

Questo è un appello, io sto cercando in giro mio fratello
scomparso all'improvviso a fine luglio, 'mezzo ad un bordello,
e con addosso sembrerebbe solo un piccolo borsello
e niente altro, però attenzione perché mio fratello è scaltro,
che so magari per lo sdegno si è nascosto,
che è un uomo giusto fin troppo onesto
e mi dispiace anche per questo.
Dillo se tu ne sai qualcosa adesso devi dirlo,
non posso stare ancora io sul piedistallo che quando parlo poi me ne pento,
ma se qualcuno deve farlo sono pronto
e ricomincio ancora con il mio racconto,
perché io ho lo stesso sangue e me ne vanto
e vi ricanto il ritornello che ho perso mio fratello
E non è bello lasciar fuggire un simile cervello,
io chiedo l'intervento del Governo o del Ministro dell'Interno
che trovi almeno il suo quaderno.
E allora insisto perché io mica posso andare a "Chi l'ha visto",
ma so che c'è qualcuno che sa tutto,uno che c'era, un pezzo grosso
ma adesso è troppo che l'aspetto.
Non può finire, non può sparire, non può morire... così
Maa se penso al tempo che è passato e quanto ancora passerà,
noo non credo proprio che sia giusto e che sia giusta questa orribile omertà,
perché si sa si saaa si saaa si saaa che la faccenda è grossa
e per di più c'era un'agenda rossa e non si trova più.
Se posso aggiungerei che lui non è mai stato rosso,
anzi di Rosso conosceva solo quello
che canticchiava quel vecchio ritornello,
"che bello due amici una chitarra e uno spinello".
Questo è un appello, io sto cercando in giro mio fratello
scomparso all'improvviso a fine luglio, 'mezzo al bordello,
e con addosso sembrerebbe solo un piccolo borsello,
piccolo, piccolo, piccolo... così
Maaa se penso al tempo che è passato e quanto ancora passerà,
noo non credo proprio che sia giusto e che sia giusta questa orribile omertà,
perchè si sa si saaa si saaa si saaa che la faccenda è grossa
e per di più c'era un'agenda rossa e non si trova più

Daniele Silvestri - Lo SCOTCH
video e testo



Il testo

here is your picture, take it away
I might be happy some day
and just in case you come around
I'm gonna change the sound
I'm gonna change the sound
Sarà successo pure a te sicuramente di ritrovarti
affaccendata in un trasloco che era iniziato forse
superficialmente e che immancabilmente poi
si è complicato, poco a poco
Avrai raccolto qualche foto spensieratamente
assecondandone il ricordo come fosse un gioco
per ritrovarti persa disperatamente
a maledire sia la foto sia il trasloco.
Ci sono scatole che sembra si rifiutino
di contenere anche lo stretto necessario e
l'inventario che credevi facilissimo ora è un calvario
e mette in crisi sia l'umore e sia lo scopo
Quindi perdona, ancora non so, quando mi piazzo
telefonerò per adesso forse piango ancora un pò
chi parte crede che basti lo scotch ma non
chiude un granchè, no magari provo in America
In America non so, I'm gonna change my world
so here is your picture take it away, I might be
happy some day and just in case you come around
I'm gonna change the sound
I'm gonna change the sound.

Daniele Silvestri - Questo paese
video e testo



Il testo

La grandezza di questo paese
non è più nelle piazze, non è nelle chiese
Non è Roma di marmi, fontane e potere
Né Milano tradita da chi se la beve.
Non è Genova o Taranto, signore del mare.
Non è Napoli e questo è persino più grave.
Non è più divertente tirare a campare
soprattutto non è originale.

La fortuna di questo paese
non è più degli artisti
non è delle imprese
Non c'è nei discorsi di chi vado a votare
se grandezza ce n'è non si riesce a vedere
così hai voglia a cercarla tra i mille canali
sia su quelli analogici che sui digitali
ma non serve aumentare la definizione
per vedere più grande un coglione.

Daniele Silvestri - Acqua che scorre
video e testo



Il testo

Ci sono volte in cui lo so
che pensi che sia matto
che non apprezzo fino in fondo tutto ciò che ho
e forse è vero, ma non sono mica soddisfatto
anzi, scusa amore, io resto alzato ancora un po'
Ho cominciato a 16 anni a non dormire molto
e usare il tempo fino all'ultimo secondo che si può
Persino adesso che al risveglio pago sempre il conto,
ancora mi racconto che prima o poi riposerò.
E' qualcosa che scorre nel sangue
l'arsenale lirico dei sogni
ma la notte paga in contanti
il giorno si estingue
è acqua che scorre
è solo acqua che scorre
E' tutto quello che succede quando il mondo è spento
e forse è l'unico segreto che conserverò per me
come la luce artificiale che mi porto dentro
per congelare il tempo quando di tempo non ce n'è
Ecco perché quando mi guardi non ci sono
io sto dormendo e giuro sogno anche se parlo con te
Nella tua stanza il silenzio è di velluto
io mi addormento, amore, e sogno anche per te
E' qualcosa che scorre nel sangue
l'arsenale liquido dei sogni
ma la notte paga in contanti
il giorno si estingue
è acqua che scorre
è solo acqua che scorre
Se collassa questo cielo che ci veste per la festa
di una strega di paese e di un cavaliere osceno
è solo acqua che scorre
è questa notte che corre
è solo acqua che scorre
è questa tempo che corre.

Daniele Silvestri - Ma che discorsi
video e testo



Il testo

Se pensi che sia logico
Scoprire in mezzo al traffico
Di amarsi in modo cosmico
Ma un attimo che poi due metri dopo
L'amore sembra consumato già
Lo so che non ti piacciono
Le situazioni in bilico
Le cose che succedono
E succedono lo so
Ma che discorsi
Sei tu che butti sempre tutto giù
Ma che discorsi
Nel dubbio che poi non funzioni più
Così fai tu.

E poi con quello che succede
In una storia come questa
Non è che ti può chiedere
Se sia la strada giusta
Ad ogni angolo, ogni semaforo che c'è
Lo so che non coincidono
Le previsioni e l'esito
Le obbiezioni in merito
Le immagino però
Perché fermarsi?
In radio c'è anche un pezzo che mi va
Ma che discorsi, scusa
La strada forse è chiusa e non si sa
(da dove viene - tanto meno dove va)
ci siamo persi ma
se tanto non hai fretta
amore aspetta??.
gira di qua?. Gira di qua
GIRA!
E poi con quello che succede
In una vita come questa
Forse è meglio se la strada
Non è proprio quella giusta
Si, con quello che succede
Quello che si vede intorno
Non dobbiamo riconoscere
La strada del ritorno
Ad ogni angolo, ogni semaforo che c'è.

Daniele Silvestri - Monito®
video e testo



Il testo

Chiuso nel suo studio
chissà che cosa fa
il Presidente medita
sul ruolo che oggi ha
in mano un'arma scarica
la penna che ratifica
la mano trema, il cuore frena
però alla fine firmerà.
Il Presidente firmerà.
Ma se fosse tutto limpido,
tutto semplice e legittimo,
se l'impedimento unico
fosse l'interesse pubblico,
se il mercato fosse solido,
se il governo fosse tecnico,
se bastasse qualche monito®
ad illuminare il buio che c'è qua...
Leggi sempre bene, fino in fondo, prima di firmare
(prima di firmare, prima di firmare)
c'è sempre stato da che mondo è mondo chi ti vuol fregare
(chi ti vuol fregare, chi ti vuole male).
"Presidente ci sono alcune carte per Lei.
Una questione urgente, non rimanderei."
Io vorrei una penna disonesta,
che mi legga nella testa
e che se sbaglio lo impedisca,
scrivo sì ma poi non resta.
Una biro che si guasta
o che si impunta per protesta
che piuttosto mi ferisca questa mano destra.(x2)
Che posso fare?Che posso dire?
Mi sento male !Mi sento male!(x2)
Chiuso nel suo studio,
chissà che cosa fa
il Presidente medita sul ruolo che oggi ha.
in mano un'arma scarica
la penna che ratifica
la mano trema, il cuore frena
però alla fine firmerà.
Io vorrei una penna disonesta,
che mi legga nella testa...
Leggi sempre bene, fino in fondo, prima di firmare
c'è sempre stato da che mondo è mondo chi ti vuol fregare
se l'impedimento unico
fosse l'interesse pubblico,
se il mercato fosse solido,
se il governo fosse tecnico,
se bastasse qualche monito®
ad illuminare il buio che c'è qua...

Daniele Silvestri - La chatta
video e testo



Il testo

C'era una volta una chat
sul sito di Macchianera
in disuso e ormai vecchia,
così come il terminale
con una finestra
su un piccolo schermo blu.

Se digitavo la password,
la chat non era più chiusa
ed una faccina scrivevo vicina vicina che ti sorrideva
e poi rispondevi tu

Ora non navigo più là,
tutto è cambiato,
non navigo più là
ho un profilo bellissimo bellissimo 'ncoppa'a Facebook.

Ma io ripenso alla chat
sul sito di Macchianera,
in disuso e ormai vecchia
così come il terminale
con quella finestra
sul piccolo schermo blu.

PAOLI
Ora non navigo più là,
tutto è cambiato,
non navigo più là
ho un profilo bellissimo, bellissimo 'ncoppa'a Facebook.

SILVESTRI
Ma io ripenso alla chat
sul sito di Macchianera
in disuso e ormai vecchia
così come il terminale
e la cazzo di password
che adesso non trovo più.

Daniele Silvestri - Acqua stagnante
video e testo



Il testo

Che paura che hai,
che paura che ho di te.
Tutto quello che fai
e che continui a difendere.
Sei vicino e distante,
non ti fidi di niente,
neanche di me.

Non funzionerà mai
se non funziona così com'è
e non migliorerai
se ti ostini ad attendere
come acqua stagnante
non c'è nessuna corrente
dentro di te
(e non ti puoi nascondere)

E complimenti mi hai convinto che l'amore non basta
e così non mi resta
che lasciarti stare
senza nessuno che ti giudica nessuno, intendo, che ti sgrida e si preoccupa.
Sarà senz'altro
tutto molto più leggero,
ma sei sicuro che sia meglio
per davvero?

Volevo esserti di peso,
perché dipendo da te.
E' che l'amore non basta
e tutto quello che resta di te
senza nessuno che mi giudica nessuno, intendo, che mi sgrida e si preoccupa.
sarà senz'altro
tutto molto più leggero
però non credo che sia meglio davvero.
Volevo esserti di peso.
Volevo esserti di peso.

Daniele Silvestri - Fifty-Fifty
video e testo



Il testo

Fifty fifty
fifty fifty
Fifty fifty
fifty fifty

Dobbiamo parlare
di cosa lo sai!
Dobbiamo trovare il modo
e il modo si trova dai!
Non puoi rimandare
non dirmi "vediamo poi"
Dobbiamo parlare
parlare di noi!

Ti manca qualcosa,
cerchiamo una casa
Ti serve una scusa,
di cosa hai paura!
Vorresti più tempo
ma tempo ne hai avuto già
non vedi che intanto
aumenta soltanto l'età!

Dobbiamo parlare
ma come di che?
Ma tu vivi sulla luna
o vivi con me!Beh!
Ci vuole equilibrio,
ci vuole rispetto!
Non chiuderti in bagno
cazzo è un'ora
che ti aspetto!

Con tutti i tuoi difetti,
i tuoi misfatti
a conti fatti
Tu mi sfrutti
e mi contesti
poi sfottendomi
mi sfratti.
Ti travesti
nei dibattiti
ti batti per diritti
che per primo
tu calpesti!
Per favore siamo onesti!
Ancora!
Il fatto è che l'effetto
dell'affetto si riflette
sull'affitto che di fatto
tu non paghi affatto.
Infatti te ne fotti
dei contratti!
Te ne sbatti,li ritratti!
Te ne scordi
degli accordi presi
Fifty fifty
tutti i mesi

Fifty fifty
fifty fifty

Sembra impossibile
e invece è banale irrealtà
Per essere indivisibile
devi sentirti metà!
E sembra improbabile
e invece è geniale irrealtà
doversi dividere
per raggiungere l'unicità!

Fifty fifty
fifty fifty

Dobbiamo parlare
di cosa lo sai!
Dobbiamo trovare il modo
e il modo si trova dai!
Non puoi rimandare
non dirmi "vediamo poi"
Dobbiamo parlare
parlare di noi!

Fifty fifty
fifty fifty
Fifty fifty
fifty fifty.

Daniele Silvestri - Cos'è sta storia qua
video e testo



Il testo

Esco di casa alle 5 e la macchina è guasta, sì è guasta
E corro per prendere un tram che ovviamente non passa, no non passa
Ma passa una macchina blu con su solo l'autista
Dico: "Senta, un'emergenza!"
Lui non rallenta, anzi accelera, manca poco e mi investa
Ma cos'è 'sta storia qua
Manca solo che ritardo in questo posto
questa volta me lo gioco
forse ce la faccio ma di poco

Più tardi ho letto su il giornale una strana intervista
o era su una rivista che il nome non me lo ricordo ma la faccia l'ho vista
l'ho già vista, chi sarà
Uno pratico ma di che non so forse c'entra con i numeri ma resta assodato che dopo ho pensato:
"Ma cos'è 'sta storia qua!"

Il traffico nel mio ritorno all'incubo
su questo mezzo pubblico vecchissimo e pienissimo
Mi cerco un angolo ma c'è un donnone isterico
ce la credo col sindaco, mi sta pestando i piedi
Signora, signora con precisione l'ora
ma è certo che peggiora e che peggiorerà ancora
signora la data non è chiara ma è certo che sia vera,
la previsione Maya o Sumena che sia

Uno pratico ma di che non so forse c'entra con i numeri
ma resta assodato che dopo ho pensato:
"Ma cos'è 'sta storia qua!"

Ma è un secolo che sto su 'sto trabiccolo
lo stesso mezzo pubblico vecchissimo e pienissimo
che prima mi isolo ma dura solo un attimo
perché il donnone isterico riprende col suo strepito,
ancora e ancora e ancora e ancora.
Ancore a cui aggrapparsi non ce n'è e scoraggiarsi è semplice
se poi davvero non lo è vicino a una catastrofe
che senso ha discuterne
a cosa serve correre se poi nessuno ce la fa.
Così riflettevo sul tram con la tipa suddetta (cagna maledetta)
finché all'improvviso le dico: "manca poco e stai zitta"
e lei: ma cos'è 'sta storia qua!"
Manca solo che ritardo in questa casa
questa volta me la gioco
forse ce la faccio ma di poco

Daniele Silvestri - Sornione
video, testo e accordi



Il testo

A domandarti come stai,
si corre sempre un certo rischio.
Il rischio che risponderai
e questo normalmente sai,
non è previsto!

Non è prevista l'onestà
e se ti guardi intorno,
mi darai ragione.
E va di moda la sincerità
ma solo quando è urlata
alla televisione!

La verità non paga mai
anzi negli altri mette sempre agitazione!
Non discutere di ciò che sai
Su tutto il resto,
esprimi sempre un'opinione!
Chi non conosce dignità,
non può nemmeno percepire
umiliazione
e se qualcuno mai te lo rinfaccerà
non gli rispondere,
sorridigli SORNIONE!
...SORNIONE!

(Niccolò Fabi)
Di andare dritto proprio
non mi va
girare intorno è la mia condizione
Tipo avvoltoio
sulla verità
se guardo altrove
non è per distrazione!

E' il tempo che è
necessario
per decidere,
per affilare
le unghie
e poi combattere
Anche se sembra
che nulla mai mi tocchi
quando sorrido
non chiudo certo
gli occhi!

Ma le regole le so
Giocherò seriamente
come so,come sai
Altrimenti non potrei
rispettare
a fondo questo impegno
e domandare ancora
il tuo sostegno!

Amami...tu amami!
(e certamente soffrirai
ti ribellerai,mi maledirai
mi dirai
che ti rovinai
poi mi odierai
poi,forse,
ci ripenserai)
E osserva bene questo ghigno

Quando mi rincontrerai
mi sorriderai...
SORNIONE

Ricorda bene questo ghigno
Ricorda bene questo ghigno

A domandarti come stai
si corre sempre
un certo rischio
Il rischio che risponderai
e questo sai,
non è previsto!

Daniele Silvestri - Io non mi sento Italiano
video, testo e accordi



Il testo

parlato: Io G. G. sono nato e vivo a Milano.
Io non mi sento italiano
ma per fortuna o purtroppo lo sono.

Mi scusi Presidente
non è per colpa mia
ma questa nostra Patria
non so che cosa sia.
Può darsi che mi sbagli
che sia una bella idea
ma temo che diventi
una brutta poesia.
Mi scusi Presidente
non sento un gran bisogno
dell'inno nazionale
di cui un po' mi vergogno.
In quanto ai calciatori
non voglio giudicare
i nostri non lo sanno
o hanno più pudore.

Io non mi sento italiano
ma per fortuna o purtroppo lo sono.

Mi scusi Presidente
se arrivo all'impudenza
di dire che non sento
alcuna appartenenza.
E tranne Garibaldi
e altri eroi gloriosi
non vedo alcun motivo
per essere orgogliosi.
Mi scusi Presidente
ma ho in mente il fanatismo
delle camicie nere
al tempo del fascismo.
Da cui un bel giorno nacque
questa democrazia
che a farle i complimenti
ci vuole fantasia.

Io non mi sento italiano
ma per fortuna o purtroppo lo sono.

Questo bel Paese
pieno di poesia
ha tante pretese
ma nel nostro mondo occidentale
è la periferia.

Mi scusi Presidente
ma questo nostro Stato
che voi rappresentate
mi sembra un po' sfasciato.
E' anche troppo chiaro
agli occhi della gente
che tutto è calcolato
e non funziona niente.
Sarà che gli italiani
per lunga tradizione
son troppo appassionati
di ogni discussione.
Persino in parlamento
c'è un'aria incandescente
si scannano su tutto
e poi non cambia niente.

Io non mi sento italiano
ma per fortuna o purtroppo lo sono.

Mi scusi Presidente
dovete convenire
che i limiti che abbiamo
ce li dobbiamo dire.
Ma a parte il disfattismo
noi siamo quel che siamo
e abbiamo anche un passato
che non dimentichiamo.
Mi scusi Presidente
ma forse noi italiani
per gli altri siamo solo
spaghetti e mandolini.
Allora qui mi incazzo
son fiero e me ne vanto
gli sbatto sulla faccia
cos'è il Rinascimento.

Io non mi sento italiano
ma per fortuna o purtroppo lo sono.

Questo bel Paese
forse è poco saggio
ha le idee confuse
ma se fossi nato in altri luoghi
poteva andarmi peggio.

Mi scusi Presidente
ormai ne ho dette tante
c'è un'altra osservazione
che credo sia importante.
Rispetto agli stranieri
noi ci crediamo meno
ma forse abbiam capito
che il mondo è un teatrino.
Mi scusi Presidente
lo so che non gioite
se il grido "Italia, Italia"
c'è solo alle partite.
Ma un po' per non morire
o forse un po' per celia
abbiam fatto l'Europa
facciamo anche l'Italia.

Io non mi sento italiano
ma per fortuna o purtroppo lo sono.

Io non mi sento italiano
ma per fortuna o purtroppo
per fortuna o purtroppo
per fortuna
per fortuna lo sono.

accordi per chitarra

Dm F Dm
IO G. G. SONO NATO E VIVO A MILANO

IO NON MI SENTO ITALIANO

MA PER FORTUNA O PURTROPPO LO SONO

TIPIRIPIRIH RIPIH TIPIRIPIRIH RIPIH

C
MI SCUSI PRESIDENTE NON E' PER COLPA MIA

A#
MA QUESTA NOSTRA PATRIA

A
NON SO CHE COSA SIA

Dm
PUO' DARSI CHE MI SBAGLI

C
CHE SIA UNA BELLA IDEA

A# A
MA TEMO CHE DIVENTI UNA BRUTTA POESIA

F
MI SCUSI PRESIDENTE

C
NON SENTO UN GRAN BISOGNO

Dm
DELL'INNO NAZIONALE

A7
DI CUI UN PO' MI VERGOGNO

A#
IN QUANTO AI CALCIATORI

F
NON VOGLIO GIUDICARE

Gm
I NOSTRI NON LO SANNO

A7 A
O HANNO PIU' PUDORE

Dm
IO NON MI SENTO ITALIANO

Gm7 A7 Dm
MA PER FORTUNA O PURTROPPO LO SONO


TIPIRIPIRIH RIPIH

C
MI SCUSI PRESIDENTE SE ARRIVO ALL'IMPUDENZA

A#
DI DIRE CHE NON SENTO

A
ALCUNA APPARTENENZA

Dm
E TRANNE GARIBALDI

C
E ALTRI EROI GLORIOSI

A#
NON VEDO ALCUN MOTIVO

A
PER ESSERE ORGOGLIOSI

F
MI SCUSI PRESIDENTE

C
MA HO IN MENTE IL FANATISMO

Dm
DELLE CAMICIE NERE

A
AL TEMPO DEL FASCISMO

A#
DA CUI UN BEL GIORNO NACQUE

F
QUESTA DEMOCRAZIA

Gm
CHE A FARLE I COMPLIMENTI

A7 A
CI VUOLE FANTASIA

Dm
IO NON MI SENTO ITALIANO

Gm7 A7 Dm
MA PER FORTUNA O PURTROPPO LO SONO

F C6 C
QUESTO BEL PAESE

Dm A
PIENO DI POESIA

A# Dm7 F
HA TANTE PRETESE

Gm A
MA NEL NOSTRO MONDO OCCIDENTALE

E' LA PERIFERIA

Dm
MI SCUSI PRESIDENTE

C
MA QUESTO NOSTRO STATO

A#
CHE VOI RAPPRESENTATE

A
MI SEMBRA UN PO' SFASCIATO

Dm
E' ANCHE TROPPO CHIARO

C
AGLI OCCHI DELLA GENTE

A#
CHE TUTTO E' CALCOLATO

A
E NON FUNZIONA NIENTE

F
SARA' CHE GLI ITALIANI

C
PER LUNGA TRADIZIONE

Dm
SON TROPPO APPASSIONATI

A
DI OGNI DISCUSSIONE

A7 A#
PERSINO IN PARLAMENTO

F
C'E' UN'ARIA INCANDESCENTE

Gm
SI SCANNANO SU TUTTO

A
E POI NON CAMBIA NIENTE

Dm
IO NON MI SENTO ITALIANO

Gm7 A7 Dm
MA PER FORTUNA O PURTROPPO LO SONO


TIPIRIPIRIH RIPIH

MI SCUSI PRESIDENTE

C
DOVETE CONVENIRE

A#
CHE I LIMITI CHE ABBIAMO

A
CE LI DOBBIAMO DIRE

Dm
MA A PARTE IL DISFATTISMO

C
NOI SIAMO QUEL CHE SIAMO

A#
E ABBIAMO ANCHE UN PASSATO

A
CHE NON DIMENTICHIAMO

F
MI SCUSI PRESIDENTE

C
MA FORSE NOI ITALIANI

Dm
PER GLI ALTRI SIAMO SOLO

A
SPAGHETTI E MANDOLINI

A#
ALLORA QUI MI INCAZZO

F
SON FIERO E ME NE VANTO

F9 Gm
GLI SBATTO SULLA FACCIA

Gm7 A A7 A
COS'E' IL RINASCIMENTO

Dm
IO NON MI SENTO ITALIANO

Gm7 A7 Dm
MA PER FORTUNA O PURTROPPO LO SONO

F C6 C
QUESTO BEL PAESE

Dm A
FORSE E' POCO SAGGIO

A# F6 F
HA LE IDEE CONFUSE

Gm A
MA SE FOSSI NATO IN ALTRI LUOGHI

POTEVA ANDAR DI PEGGIO

Dm
MI SCUSI PRESIDENTE

C
ORMAI NE HO DETTE TANTE

A#
C'E' UN'ALTRA OSSERVAZIONE

A
CHE CREDO SIA IMPORTANTE

Dm
RISPETTO AGLI STRANIERI

C
NOI CI CREDIAMO MENO

A#
MA FORSE ABBIAM CAPITO

A
CHE IL MONDO E' UN TEATRINO

F
MI SCUSI PRESIDENTE

C
LO SO CHE NON GIOITE

Dm
SE IL GRIDO "ITALIA! ITALIA!"

A
C'E' SOLO ALLE PARTITE

A#
MA UN PO' PER NON MORIRE

F
O FORSE UN PO' PER CEVIA

F9 Gm
ABBIAM FATTO L'EUROPA

Gm9 A A9
FACCIAMO ANCHE L'ITALIA!

Dm
IO NON MI SENTO ITALIANO

Gm7 A7 Dm
MA PER FORTUNA O PURTROPPO LO SONO


IO NON MI SENTO ITALIANO

Gm7 A7
MA PER FORTUNA O PURTROPPO

Gm7 A7
PER FORTUNA O PURTROPPO

A Dm
PER FORTUNA PER FORTUNA LO SONO

TIPIRIPIRIH RIPIH TIPIRIPIRIH RIPIH

Daniele Silvestri - Le navi
video e testo



Il testo

Si salpino le navi,
si levino le ancore e si gonfino le vele,
verrano giorni limpidi e dobbiamo approfittare
di questi venti gelidi
del grego e del maestrale, lasciamo che ci spingano
al di là di questo mare,
non c'è più niente per cui piangere e tornare.
Si perdano i rumori, presto si allontanino i ricordi e questi odori,
verranno giorni vergini e comunque giorni nuovi,
ci inventeremo regole e ci sceglieremo i nomi
e certo ci ritroveremo
a fare vecchi errori,
solo per scoprire di essere migliori.
Mentre tu,
intanto nel tempo che resta,
sei già qui
accanto e già molto diversa
e bellissima,
sei bellissima.

S.C.O.T.C.H.
il nuovo album di Daniele Silvestri


tracklist

1. Le Navi
2. Sornione
3. Cos’è ‘Sta Storia Qua
4. Fifty-Fifty
5. Acqua Stagnante
6. Precario E’ Il Mondo
7. La Chatta
8. Io Non Mi Sento Italiano
9. Monito®
10. Ma Che Discorsi
11. Acqua Che Scorre
12. Lo Scotch
13. L’Appello
14. In Un’Ora Soltanto
15. Questo Paese

domenica 17 aprile 2011

Max Pezzali - Credi
video e testo

Credi - midi karaoke



Il testo

E' come perdere un secondo al giro e non capire se il problema sia
che gli altri sono fenomeni invece è semplicemente colpa tua
che non sai correre che non sai vivere che non sai scegliere che non sai combattere
Dovresti essere almeno felice ed entusiasta di quest'epoca, noi eravamo contenti con niente quando avevamo la tua età
tu non sai correre tu non sai vivere tu non sai scegliere tu non sai combattere
Credi (a chi ci è già stato)
Credi (a chi ci è passato)
Credi (non si è mai finito di cadere e di rialzarsi in piedi non si è mai grandi abbastanza nella vita)
Credi (eheh)
Eppure tutti ti dicono che non puoi avere niente che non va
che è solo la tua pigrizia e la tua mancanza di forza di volontà
che non puoi correre che non puoi vivere che non puoi scegliere che non puoi combattereCredi (a chi ci è già stato)
Credi (a chi ci è passato)
Credi (non si è mai finito di cadere e di rialzarsi in piedi non si è mai grandi abbastanza nella vita)
Credi (eheh)
Credi (a chi ci è già stato)
Credi (a chi ci è passato)
Credi (non si è mai finito di cadere e di rialzarsi in piedi non si è mai grandi abbastanza nella vita)
Credi (eheh)
poi un giorni ti rendi conto che esisti e che non c'è nessuno uguale a te
e il latte versato non è sprecato ed il peccato è solo piangerne (ooo)
E tu vuoi correre (ooo) e tu vuoi vivere (ooo)e tu vuoi scegliere (ooo) e tu vuoi combattere
Credi (a chi ci è già stato)
Credi (a chi ci è passato)
Credi (non si è mai finito di cadere e di rialzarsi in piedi non si è mai grandi abbastanza nella vita)
Credi (eheh)
Credi (a chi ci è già stato)
Credi (a chi ci è passato)
Credi (non si è mai finito di cadere e di rialzarsi in piedi non si è mai grandi abbastanza nella vita)
Credi (eheh)

venerdì 15 aprile 2011

Daniele Silvestri - Ma che discorsi
video e testo



Il testo

Se pensi che sia logico
Scoprire in mezzo al traffico
Di amarsi in modo cosmico
Ma un attimo che poi due metri dopo
L’amore sembra consumato già
Lo so che non ti piacciono
Le situazioni in bilico
Le cose che succedono
E succedono lo so
Ma che discorsi
Sei tu che butti sempre tutto giù
Ma che discorsi
Nel dubbio che poi non funzioni più
Così fai tu.

E poi con quello che succede
In una storia come questa
Non è che ti può chiedere
Se sia la strada giusta
Ad ogni angolo, ogni semaforo che c’è
Lo so che non coincidono
Le previsioni e l’esito
Le obbiezioni in merito
Le immagino però
Perché fermarsi?
In radio c’è anche un pezzo che mi va
Ma che discorsi, scusa
La strada forse è chiusa e non si sa
(da dove viene - tantomeno dove va)
ci siamo persi ma
se tanto non hai fretta
amore aspetta…….
gira di qua…. Gira di qua
GIIIIRA!
E poi con quello che succede
In una vita come questa
Forse è meglio se la strada
Non è proprio quella giusta
Si, con quello che succede
Quello che si vede intorno
Non dobbiamo riconoscere
La strada del ritorno
Ad ogni angolo, ogni semaforo che c’è.

lunedì 4 aprile 2011

Renato Zero - Dal mare
video e testo

Midi karaoke - Dal mare



Il testo


Salvami
Non emarginarmi no
A capirti imparerò
Eccomi
Privo di ogni volontà
Non ho un nome, non ho età
Un Dio
Il tuo o il mio
Non può volere tutto ciò
Vita che
Si ricicla come può
Se ho fortuna sbarcherò
Anch’io
ho fame anch’io
Ho freddo come hai freddo tu
Se vuoi
Comprendimi
Ti rispetterò
Io ti ripagherò
Dal mare arriverò
Con i fratelli miei
Ne ho persi tanti che
Se guardi il cielo capirai
Non si è sicuri mai
Stipati siamo qui
Potrei lasciarmi andare
Finirla anch’io così
Davvero una pazzia
Con questa alta marea
Sperare di raggiungere la riva
Quella mia
Né fiori né bandiere
Almeno un sogno che
Io possa ritrovare in me
Penso a te
E di colpo l’armonia
Hai una casa tutta tua
Non c’è
Chi aspetta me
Neppure chi mi piangerà
Se vuoi
Ricordami
In fondo a quell’indifferenza
Annego io
Il mare che sfidai
Riempie gli occhi miei
Speranza almeno tu
Non ti sei dileguata mai
La pace che vorrei
Non la conoscerò
Ma almeno a questo mondo non mi consegnerò
Non c’è più libertà
Né solidarietà
Le differenze offendono chi non le capirà
Un posto accanto a te
È un lusso casomai
Io non riesco ad odiarti!
Avrei potuto amarti
Ma un onda viene su
Io non avrò più un nome
Mai più

sabato 2 aprile 2011

Catalin Josan - Don't Wanna Miss You
video e testo



Il testo

Ohhh Ohhh
You say you love me every day
And then you always run away
I don’t know what I need to do
To show you I am in love with you
You are the one
It’s not just for fun

(Chorus):
Don’t wanna miss you tonight
I wanna kiss you so right
Don’t wanna miss you tonight
I want to kiss you until the sunrise

I don’t know why
You want to tease me so
You make me crazy about you
And then you go
Baby you just turn me upside down
I think I am going to lose my mind

You are the one
It’s not just for fun
Don’t wanna miss you tonight
I wanna kiss you so right
Don’t wanna miss you tonight
I want to kiss you untill the sunrise

I am talking to you
You don’t seem to hear
My feelings for you are crystal clear
Oh please take my hand
You will understand
I just wanna have you always near

You are the one
It’s not just for fun
(Chorus X2)
Don’t wanna miss you tonight
I wanna kiss you so right
Don’t wanna miss you tonight
I want to kiss you until the sunrise

Ohhh Ohhh Ohhh
Don’t wanna miss you tonight
I wanna kiss you until the sunrise

Virginio Simonelli - Ad Occhi Chiusi
video, testo e accordi



Il testo

Stavolta sarò io
a non voltarmi mai
a fingere che tu non ci sarai
ad aspettarmi lì
contando i passi.
Stavolta sarai tu
a rimanere qui
in questo letto senza angoli
a far finta di niente.
Non guarderò indietro
nelle stanze vuote
dove tu ti sveglierai
e camminerai ad occhi chiusi
Ritroverai dentro alle frasi
che io non ti dirò più
tanto questa città non se ne accorgerà.
E l’auto scorre via
mentre io lascio qui
le luci arancio dei semafori
e questa dipendenza è l’ultima
bellissima follia
Non guarderò indietro
nelle stanze vuote
dove tu ti sveglierai
e camminerai ad occhi chiusi
mi troverai dentro alle
frasi che io non dirò più
tanto questa città non se ne accorgerà.
Non guarderò indietro
nelle stanze vuote
dove tu ti sveglierai
e camminerai ad occhi chiusi.
Mi troverai
dentro alle frasi che
io non ti dirò più
tanto questa città non se ne accorgerà.

accordi per chitarra

B B9
STAVOLTA SARO' IO A NON VOLTARMI MAI


A FINGERE CHE TU NON CI SARAI

B6
AD ASPETTARMI LI'CONTANDO I PASSI

F#7 B9
STAVOLTA SARAI TU A RIMANERE QUI

B
IN QUESTO LETTO SENZA ANGOLI

F#7 G#m
A FAR FINTA DI NIENTE

G#m9
NON GUARDERO'

E B
INDIETRO NELLE STANZE VUOTE

C#m7
DOVE TU TI SVEGLIERAI E CAMMINERAI

E9 G#m
AD OCCHI CHIUSI

G#m9 E B
MI TROVERAI DENTRO ALLE FRASI

CHE IO NON TI DIRO' PIU'

C#m7
TANTO QUESTA CITTA'

C#m
NON SE NE ACCORGERA'

B B9
E L'AUTO SCORRE VIA MENTRE IO LASCIO QUI

B
LE LUCI ARANCIO DEI SEMAFORI

C#m6 C#m7
E QUESTA DIPENDENZA

G#m G#m9
E' L'ULTIMA BELLISSIMA FOLLIA

E B
NON GUARDERO' INDIETRO NELLE STANZE VUOTE

E6
DOVE TU TI SVEGLIERAI E CAMMINERAI

E9 G#m G#m9
AD OCCHI CHIUSI MI TROVERAI

E B
DENTRO ALLE FRASI CHE CHE IO NON TI DIRO' PIU'

E6 E9 G#m Em6 B
TANTO QUESTA CITTA' NON SE NE ACCORGERA'


G#m7 E9
NON GUARDERO'

B
INDIETRO NELLE STANZE VUOTE

B6 E6
DOVE TU TI SVEGLIERAI E CAMMINERAI

B G#m B E
AD OCCHI CHIUSI MI TROVERAI

E6 B
DENTRO ALLE FRASI CHE CHE IO NON TI DIRO' PIU'


E6 E9
TANTO QUESTA CITTA' NON SE NE ACCORGERA'

B
NON SE NE ACCORGERA'

Ligabue - Il meglio deve ancora venire
video e testo



Il testo

Ti vengo a prendere perchè non ho scelta
perchè so vivere una sera per volta
io ti vengo a prendere perchè dove andiamo
non importa

Ti voglio credere per come cammini
per le promesse che comunque mantieni
io ti voglio credere per quello che chiedi
e che non chiedi

è una città piuttosto dura
dipende quanto puoi pagare
e tu che sai quali porte aprire
sembri sapere come va a finire

sei qui per dire,
che il meglio deve ancora venire
che il meglio deve ancora venire

ti voglio credere perchè tu ci credi
perchè sei dolce tanto quanto sei dura
io ti voglio credere perchè sei sicura di qualcosa
ti vengo a prendere mi aspetto di tutto
e non dev’essere per forza perfetto
io ti vengo a prendere perchè ciò che è fatto
adesso è fatto

E la città ci fa passare
ha altri problemi a cui pensare
e tu che sai bene dove andare
devi sapere come va a finire
sei qui per dire
mi devi dire
che il meglio deve ancora venire
sei qui per dire
il meglio deve ancora venire

c’è qualcosa fra te e la vita
che non ho ancora conosciuto
mentre ridi così facilmente
c’è qualcosa fra te e la vita
chissà quanto vi conoscete
mentre ridi, mentre ridi

e la città risplende ancora
anche con poche luci fuori
e tu che non cambi direzione
sai di sicuro come va a finire

sei qui per dire
mi devi dire
il meglio deve ancora venire

accordi per chitarra

La fa#- mi re si-

Re la fa#- mi re si-

re
Ti vengo a prendere perché non ho
la
scelta
perché so
mi
vivere una sera per volta
re
io ti vengo a prendere perchè
la
dove andiamo
mi
non importa

Ti voglio credere per come cammini
per le promesse che comunque mantieni
io ti voglio credere per quello che chiedi
e che non chiedi
si-
è una città
re
piuttosto dura
la
dipende quanto puoi
mi
pagare
si-
e tu che sai quali
re
porte aprire
la
sembri sapere
mi
come va a
si-
finire
re
sei qui per dire
mi,
che il meglio deve ancora


la
venire
fa#-
che il meglio deve ancora
mi re si-
venire



ti voglio credere perchè tu ci credi
perchè sei dolce tanto quanto sei dura
io ti voglio credere perchè sei sicura di qualcosa
ti vengo a prendere mi aspetto di tutto
e non dev'essere per forza perfetto
io ti vengo a prendere perchè ciò che è fatto
adesso è fatto

E la città ci fa passare
ha altri problemi a cui pensare
e tu che sai bene dove andare
devi sapere come va a finire
sei qui per dire
mi devi dire

che il meglio deve ancora venire
sei qui per dire
il meglio deve ancora venire

re
c’è qualcosa fra te e la vita
mi
che non ho ancora conosciuto
la
mentre ridi così
si-
facilmente
re
c’è qualcosa fra te e la vita
mi
chissà quanto vi conoscete
sol
mentre ridi, mentre ridi

si mi
si-
e la città
re
risplende ancora
la
anche con poche
mi
luci fuori
e tu che non cambi direzione
sai di sicuro come va a finire

re
si-
sei qui per dire
re
mi devi dire
mi
il meglio deve ancora

la
venire

Alexandra Stan - Mr Saxobeat
video, testo e accordi



Il testo

You make me this,
Bring me up,
Bring me down,
Play it sweet,
Make me move like a freak

Mr.Saxo beat

Make me this,
please me up,
please me down,
pleasing sweet,
Make me move like a freak

Mr.Saxo beat

You make me this,
Bring me up,
Bring me down,
Play it sweet,
Make me move like a freak

Mr.Saxo beat

Make me this,
please me up,
please me down,
pleasing sweet,
Make me move like a freak

Mr.Saxo beat

OOOH OH YEAH
mmmm...yeah
mmmm...yeah
mmmm...yeah(*4)

saxo......beat

Hey, sexy boy,
Set me free,
Don't be so shy,
Play with me

My dirty boy,
Can't you see,
That you belong,
Next to me

Hey, sexy boy,
Set me free,
Don't be so shy,
Play with me

My dirty boy ,
Can't you see,
You are the one
I need

You make me this,
Bring me up,
Bring me down,
Play it sweet,
Make me move like a freak

Mr.Saxo beat

Make me this,
please me up,
please me down,
pleasing sweet,
Make me move like a freak

OOOH OH YEAH
mmmm...yeah
mmmm...yeah
mmmm...yeah(*4)

mmmm...yeah
mmmm...yeah
mmmm...yeah

You make me this,
Bring me up,
Bring me down,
Play it sweet,
Make me move like a freak

Mr.Saxo beat

Make me this,
please me up,
please me down,
pleasing sweet,
Make me move like a freak

You make me this,
Bring me up,
Bring me down,
Down down...

Mr.Saxo beat

You make me this,
Bring me up,
Bring me down,
Down down...
accordi per chitarra

am
You make me dance
Bring me up, bring me down
dm
Play it sweet em
Make me move like a freak
Mister Saxobeat

Makes me dance
Brings me up, brings me down
Plays it sweet
Makes me move like a freak
Mister Saxobeat

You make me dance
Bring me up, bring me down
Play it sweet
Make me move like a freak
Mister Saxobeat

Makes me dance
Brings me up, brings me down
Plays it sweet
Makes me move like a freak
Mister Saxobeat

am
Oh oh oh oh eh hm yeah eh
Hm yeah eh hmhmhm yeah eh
Oh oh eh hm yeah eh
Hm yeah eh hmhmhm yeah eh
Oh eh hm yeah eh
Hm yeah eh hmhmhm yeah eh
Oh oh eh hm yeah eh
Hm yeah eh hmhmhm yeah eh

Bridge:
Hey, sexy boy, set me free
Don’t be so shy, play with me
My dirty boy, can’t you see
That you belong next to me
Hey, sexy boy, set me free
Don’t be so shy, play with me
My dirty boy, can’t you see

Vasco Rossi - Mary luise
video e testo

Viviere o niente - il nuovo album



Il testo

ieri sera
fuori da scuola
l'ho incontrata ancora
mi ha guardato
mi ha sorriso
poi mi ha detto:
ciao! mi chiamo Mary Luise
Mary Luise
Mary Luise
Mary Luise

Mary Luise, Mary Luise
la più bella della scuola
Mary Luise, Mary Luise
oggi lho incontrata ancora
mi ha guardato
mi ha sorriso
poi mi ha preso anche un po' in giro
ma ho deciso che la sposo
perchè sono pazzo di lei
di lei di Mary Luise
Mary Luise
Mary Luise
Mary Luise

MaMaMa..
Mary Luise
Mary Luise
Mary Luise
Mary Luise

(coro)
(Mary Luise)
(Mary Luise)
(Mary Luise)
(Mary Luise)
(Mary Luise)
(Mary Luise)
(Mary Luise)
(Mary Luise)

ieri sera
fuori da scuola
l'ho incontrata ancora
Mary Luise, Mary Luise
la più bella della scuola
mi ha guardato
mi ha sorriso
poi mi ha preso anche un po' in giro
ma ho deciso che la sposo
perchè sono pazzo di lei
di lei di Mary Luise
Mary Luise
Mary Luise
Mary Luise

Ma-Ma-Ma
Mary Luise
Mary Luise
Mary Luise
Ma-Ma
Mary Luise

coro:
Ma-Mary
Mary Luise
(Mary Luise)
Ma-Mary
Ma-Mary
(Mary Luise)

Ma-Mary
Mary Luise
(Mary Luise)
Ma-Mary
Ma-Mary
(Mary Luise)

Ma-Mary
Mary Luise
(Mary Luise)
Ma-Mary
Ma-Mary
(Mary Luise)

Ma-Mary
Mary Luise
(Mary Luise)
Ma-Mary
Ma-Mary
(Mary Luise)

Vasco Rossi - Maledetta ragione
video e testo

Viviere o niente - il nuovo album



Il testo

Maledetta Ragione
Ma che strana canzone
naviga dentro di me...
non ci sono parole...
e non riesco a capire cos’è!!!
Vieni fuori da me
che vuole da me
che vuole da me
che vuole da me!!!
Ma che strana ragione
mi spinge a parlare di te
anche in questo momento
che non stavo suonando per te!!!
Esci fuori da me,
esci fuori da me,
maledetta canzone,
maledetta ragione!!!
Ed è giusto che sia finita qui
anche se sembra corta
la puoi rimettere su dall’inizio
se la vuoi risentire ancora
ma che strana ragione
mi spinge a parlare di te
anche in questo momento
che non stavo suonando per te!!!
Esci fuori da me,
esci fuori da me,
maledetta canzone,
maledetta ragione!!!
Esci fuori da me
esci fuori da me...

Vasco Rossi - Stammi vicino
video e testo














Il testo

Non lo so dove andrò,
Ancora no,
Vado dove vai tu.
E ti seguirò tanto non
Ho altro da fare più.
Aspettavo te, da tanto tempo ormai
Che quasi non ci credevo
Che arrivassi più
Non lo so che cos'hai,
So cosa sei,
Quella che fa per me
È destino ormai che io diventi
Quello che fa per te
Aspettavo sai, da tanto tempo ormai
Che quasi non ci credevo,
Però non mi ero arreso
Stammi vicino e ogni cosa vedrai
Col tempo tutto arriverà.
Non mi freghi lo sai,
So cosa vuoi ancor prima di te
È deciso ormai,
E tu non puoi più far senza di me
Aspettavo te, da tanto tempo ormai che quasi
Non ci credevo però non mi ero arreso
Stammi vicino e ogni cosa vedrai
Che col tempo tutto si aggiusterà
Domani, faremo così come fossimo solo io
E te in questo mondo ipocrita
Che non ha domani
Stammi vicino e ogni cosa vedrai
Che col tempo tutto arriverà
Stammi vicino e ogni cosa vedrai
Col tempo tutto si aggiusterà
Non lo so dove andrò,
Ancora no,
Vado dove vai tu

Vasco rossi - non sei quella che eri
video e testo

Viviere o niente - il nuovo album



Il testo


sai che cosa c'è
quelle come te
io non le sopporto soprattutto perché
prima dici qui
poi volevi lì
poi che non dovevo neanche fare così
io non so davvero cosa fare di più
tanto poi è sbagliato sempre tutto che ho

quando sono qui vuoi che vada lì
quando non ci sono dovrei esserci
quello che davvero non va bene tesoro
è che tu non sei più quella che ho conosciuto io

non sei quella che eri
non sei quella che eri
non sei quella che eri
non sei
no non sei davvero più


ogni volta che
parlo con te
sembra di parlare con un muro perchè
non ascolti più
hai ragione tu
sei convinta sempre
anzi sempre di più
io non so davvero cosa fare tesoro
tanto poi è sbagliato sempre tutto di nuovo
sai che cosa c'è
prendilo da te
io mi vado a fare un giro fuori
anche senza di te

non sei quella che eri
non sei quella che eri
non sei quella che eri
non sei
no non sei davvero più
quella che eriii


quello che davvero non va bene tesoro è che tu non sei più quella che ho conosciuto
no non sei più quella che eri

non sei quella che eri
non sei quella che eri
non sei quella che eri
non sei
no non sei davvero più
quella che eriii

non sei quella che eri
non sei quella che eri
non sei quella che eri
non sei
no non sei davvero più
quella che eriii

Vasco Rossi - Sei pazza di me
video e testo

Viviere o niente - il nuovo album



Il testo

Quando si viene al mondo sai
in fondo si è predestinati ormai
e se non ci credi bhè
prova a vivere come me
io non so perché sono qui
so solo che io devo esserci
ormai lo sai come me
che è qualcosa più forte di te

non si può avere tutto si
io voglio solo che mi dici che
è vero che
tu vivi solo per me
dimmelo
tu vivi solo per me
è vero che nei tuoi sogni
in mezzo a tutti gli altri uomini
vero che, con me,
è più facile

io ti farò far l’amore sai come nessuno te l’ha fatto mai e resterò dentro di te
fino a quando vorrai piangere imparerai che senza di me
la cosa non è ripetibile
gli altri uomini ormai per te sono sempre solo copie di me

non si può avere tutto si
io voglio solo che mi dici che è vero che
tu vivi solo per me
dimmelo
tu vivi solo per me

è vero che quando dormi
io sono sempre nei tuoi sogni
vero che
sei pazza di meee

io voglio solo che mi dici che è vero che
tu vivi solo per me
dimmelo
tu vivi solo per me
è vero che nei tuoi sogni
in mezzo a tutti gli altri uomini
vero che
sei pazza di meee

Vasco Rossi - Dici che
video e testo

Dici che - midi karaoke

Viviere o niente - il nuovo album



Il testo

Mmmh..

Dici che
vuoi parlare
che non puoi
aspettare
guarda su
c'è anche il sole
vedi che
non si muove

dici che
puoi cambiare-e
per amore-e
per amore-e

no non sai
cosa dici
dopo poi
ti tradisci
guardati
sei un fiore
che cosa vuoi
diventare

dici che
vuoi morire-e
per amore-e
per amore-e

ma l'amore così non è un progetto
non è mai come vuoi tu
e l'amore così è maledetto
non sai mai se durerà
perchè è giusto così
non fa un difetto
tutto poi si aggiusterà
e funziona così a questo mondo si vedrà

ora qui
che facciamo
non lo so
ma ti amo
smettila
di parlare
lasciati
solo andare
vedi che
non si muore
per amore-e
per amore-e

e l'amore così non è un progetto
non è mai come vuoi tu
e l'amore così è maledetto
non sai mai se durerà
e funziona così a questo mondo
tutto poi si aggiusterà
ed è giusto così
non fa un difetto
si vedrà
accordi per chitarra

DO

Dici che

Vuoi parlare

Che non puoi

Aspettare

FA

Guarda su

C'è anche il sole

DO

Vedi che

Non si muove

SOL

Dici che

FA

Vuoi cambiare

DO

Per amore

SOL

Per amore

DO

Ma non sai

Cosa dici

Dopo poi

Ti tradisci

FA

GUARDATI

SEI UN FIORE

DO

COSA VUOI

DIVENTARE

SOL

DICI CHE

FA

VUOI MORIRE

DO

PER AMORE

SOL

PER AMORE

FA

Ma l'amore è così

DO

Non è un progetto

SOL LA-

Non è mai come vuoi tu

FA

E l'amore è così

DO

È MALEDETTO


SOL RE-

Non sai mai se durerà

FA

Ed è giusto così

DO

Non fa un difetto

SOL LA-

Tutto poi si aggiusterà

FA

E funziona così

DO SOL

A questo mondo si vedrà
...

Vasco Rossi - Prendi la strada
video e testo

Prendi la strada - midi karaoke

Viviere o niente - il nuovo album



Il testo

Prendi la strada che porta fortuna
prendi la via che fa più paura
prendi la cosa così
la vita è dura

non ti fermare davanti a niente
non ascoltare nemmeno la gente
non ti distrarre perché
la vita è tua

e quando arriverà la domenica
e sarà sempre colpa tua
avrai almeno la soddisfazione
di dire che sei stato un'eccezione

prendi la strada che porta lontano
scegli la via che ti prende la mano
non lamentarti perché
la vita è dura

non ti lasciare convincere
che nessun'altro può scegliere quello che è meglio per te
la vita è tua

e quando arriverà la domenica
e sarà sempre colpa tua
avrai almeno la soddisfazione
di dire che sei stato il peggiore

prendi la strada che porta fortuna
scegli la via che va sulla luna
e non arrenderti mai
la vita è dura
non trascurare mai niente
non ascoltare la gente
non aspettare godot
la vita è tua

e quando arriverà la domenica
e sarà ancora colpa tua
avrai almeno la soddisfazione
di dire che sei stato un mascal..un'eccezione-e-e

un' eccezione

venerdì 1 aprile 2011

Vasco Rossi - Vivere o niente
video, testo e accordi








Viviere o niente - il nuovo album

Midi Karaoke - Vivere o niente

Il testo

Rivelerò
Cose che nessuno sa di me
E lo farò
Solo perché tu non sai com’è
Brividi
Sento quando guardo
I lividi
Che han lasciato segni dentro

Io non ho voglia più di fare finta
che
Che vada tutto bene solo perché “è”
Guardami
Io sono qui
E te lo voglio urlare
Io sto male

Vivere o niente
In fondo poi nemmeno sai perché
Solo ti muovi
Dentro questo spazio tempo e

Lividi
Vedi i tuoi ricordi
Brividi
Quando senti che sono già morti

Io non ho voglia più di fare finta
che
Che vada tutto bene solo perché “è”
Guardami
Io sono qui
E te lo voglio urlare
Io sto male

Io non ho voglia più di fare finta
che
Che vada tutto bene solo perché “è”
Guardami
Io sono qui
E te lo voglio urlare
Io sto male




accordi per chitarra

Dm A# C A Dm A# Am A

Dm A#9
Rivelerò

C A
Cose che nessuno sa

di me

Dm
e lo farò

BmM7 C
Solo perché tu non sai

A Dm7
com’è

Dm F
Brividi

G Am F6
Sento quando guardo

F
i lividi

G A Dm
Che han lasciato segni dentro

F
Io non ho voglia più

C9 Gm Dm
di fare finta che

F C
Che vada tutto bene

Gm A#M7
solo perché “è”

A#
Guardami

F
Io sono qui

Dm C A#
E te lo voglio urlare

Dm9 C
Io sto male

Dm A#
Vivere o niente

Gm7 C A
In fondo poi nemmeno sai perché

Dm A#
Solo ti muovi

C A
Dentro questo spazio tempo e

Dm F Gm
Lividi

C6 F
Vedi i tuoi ricordi

Dm F
Brividi

Gm A Dm
Quando senti che sono già morti

F
Io non ho voglia più

C Gm Dm
di fare finta che

F C
Che vada tutto bene

C9 Gm A#
solo perché “è”

Dm7
Guardami

Dm
Io sono qui

F6 C A#
E te lo voglio urlare

Dm9 A#
Io sto male

C9 Dm Dm7 F A#9 Dm A# F Am A Dm



F
Io non ho voglia più

C Gm Dm
di fare finta che

F
Che vada tutto bene

C Gm A#
solo perché “è”

Guardami

F
Io sono qui

Dm C A#
E te lo voglio urlare

Am7
Io sto male

A# C

Vasco Rossi - L'aquilone
video, testo e accordi

Viviere o niente - il nuovo album

Il testo

Non sono per le cose che finiscono
non compatisco quelle che non durano
non sono per le cose che ti lasciano
all‘ improvviso “solo”
non amo questo mondo che si muove
e che ogni giorno sembra anche migliore
non amo tutta questa frenesia
di cambiare

Lo sai che si potrebbe stare per dei mesi
appesi ad un aquilone
guardando il cielo che si muove
ed il sole che muore
lo sai che non succederebbe niente
se anche non si sapesse un accidente
di quello che succede "in qualche posto"
dall'altra parte del mondo o dell'universo
o dell'universo

Ci sono delle cose che succedono
ci sono tante cose che non tornano
ci sono delle cose che non "possono"
eppure "sono"
ci sono delle cose bellissime
che durano lo spazio di un secondo
e poi tutta la vita dura un secolo
..SE sei fortunato!?

Lo sai che si potrebbe stare sempre
appesi a quell'aquilone
guardando il mondo che si muove
e la sera che muore
lo sai che si potrebbe fare senza
anche di tutta questa scienza
che ci fa stare così bene
e chi la ferma più questa "benedizione"

questa
questa
questa "Rivoluzione"

Lo sai che si potrebbe stare sempre
appesi a quell'aquilone
guardando il mondo che si muove
e la sera che muore
lo sai che si potrebbe fare senza
anche di tutta questa scienza
che ci fa stare così bene
e chi la ferma più questa benedizione

Questa
questa
questa Rivoluzione

Vado al massimo
vado in Messico
vado a gonfie vele

Vado al massimo
vado in Messico

Questa
questa
questa Rivoluzione

Questa
questa
questa Rivoluzione

accordi per chitarra

LAm REm MI LAm

Lam
Non sono per le cose che finiscono
REm
non compatisco quelle che non durano
MI
non sono per le cose che ti lasciano
LAm
all‘ improvviso “solo”
Lam
non amo questo mondo che si muove
REm
e che ogni giorno sembra anche migliore
MI
non amo tutta questa frenesia
LAm
di cambiare

FA
Lo sai che si potrebbe stare per dei mesi
DO
appesi ad un aquilone
SOL(7)
guardando il cielo che si muove
DO (DO7)
ed il sole che muore
FA
lo sai che non succederebbe niente
DO
se anche non si sapesse un accidente
SOL
di quello che succede "in qualche posto"
FA
dall'altra parte del mondo o dell'universo
DO
o dell'universo

DO FA DO FA

Lam
Ci sono delle cose che succedono
REm
ci sono tante cose che non tornano
MI
ci sono delle cose che non "possono"
LAm
eppure "sono"
LAm
ci sono delle cose bellissime
REm
che durano lo spazio di un secondo
MI
e poi tutta la vita dura un secolo
LAm
..SE sei fortunato!?

FA
Lo sai che si potrebbe stare sempre
DO
appesi a quell'aquilone
SOL(7)
guardando il mondo che si muove
DO (DO7)
e la sera che muore
FA
lo sai che si potrebbe fare senza
DO
anche di tutta questa scienza
SOL
che ci fa stare così bene
FA DO
e chi la ferma più questa "benedizione"
FA DO
questa questa questa "Rivoluzione"

FA
Lo sai che si potrebbe stare sempre
DO
appesi a quell'aquilone
SOL(7)
guardando il mondo che si muove
DO (DO7)
e la sera che muore
FA
lo sai che si potrebbe fare senza
DO
anche di tutta questa scienza
SOL
che ci fa stare così bene
FA DO
e chi la ferma più questa "benedizione"
FA DO
questa questa questa "Rivoluzione"

DO FA
Vado al massimo vado in Messico
DO FA
vado a gonfie vele

DO FA
Vado al massimo vado in Messico
DO FA
Questa questa questa Rivoluzione
DO FA DO
Questa questa questa Rivoluzione

Vasco Rossi - Starò meglio di così
video e testo

Starò meglio di così - midi karaoke

Viviere o niente - il nuovo album



Il testo

na na na...na na na na...
Ora vivo senza te
e non sai quanto è triste per me
ho capito si
adesso so
quanto eri importante tu però
ora sono uguale a me
non mi devo più sforzare di essere
ora sono qui
ora sono li
ora posso anche perdermi
posso fare sai
quello che voglio adesso si
posso lasciare sai
tutte le cose anche così
non lo so però
io starò meglio di così
na na na...na na na na...
cosa sono senza te
forse meno di niente perché
se non ci sei tu
sei non sei più qui
io non ho più voglia di esserci
non lo so che cos'è
forse che non mi importa di me
ora sono qui
ora sono li
ora posso anche perdermi
posso fare sai
quello che voglio adesso si
posso lasciare sai
tutte le cose anche così
non lo so però
io starò meglio di così
io starò meglio di così)
posso fare sai
quello che voglio adesso si
posso lasciare sai
tutte le cose anche così
non lo so però
io starò meglio di così
(...meglio di così)
na na na...
accordi per chitarra

INTRO:[LAm] [MIm7] [LAm] [MIm7]

[FA7+] [MIm7] [LAm] [MIm7]

[LAm] na___ na [MIm7] na
na na [LAm] na na na na na na na [MIm7] na
na na [FA7+] na na na na na na na [MIm7] na
na na [LAm] na na na na na na na na

[LAm] Ora [SOL] vivo senza [RE] te [REsus2]
e non [LAm] sai quanto è t[SOL]riste
per [RE] me [REsus2]
[DO] ho capito [SOL] si
[DO] adesso [SOL] so
[DO] quanto eri impor[SOL]tante tu pe[LAm]rò

Ora sono uguale a me
non mi devo più sforzare di essere
ora sono qui
ora sono li
ora posso anche perdermi

A---0---------
E-3-----3---0-
[MIm] Posso fare sai, quello che
[LAm] voglio adesso si
A---0---------
E-3-----3---0-
[MIm] posso lasciare sai, tutte le
[LAm] cose anche così
A---0---------
E-3-----3---0-
[MIm] non lo so però, io starò
[FA7+] meglio di così...

[LAm] na___ na [MIm7] na
na na [LAm] na na na na na na na [MIm7] na
na na [FA7+] na na na na na na na [MIm7] na
na na [LAm] na na na na na na na na

[LAm] Cosa [SOL] sono senza [RE] te
forse [LAm] meno di [SOL] niente per[RE]ché
[DO] se non ci sei [SOL] tu
[DO] sei non sei più [SOL] qui
[DO] io non ho più [SOL] voglia di esser[LAm]ci

Non lo so che cos'è
forse che non mi importa di me
ora sono qui
ora sono li
ora posso anche perdermi

A---0---------
E-3-----3---0-
[MIm] Posso fare sai, quello che
[LAm] voglio adesso si
A---0---------
E-3-----3---0-
[MIm] posso lasciare sai, tutte le
[LAm] cose anche così
A---0---------
E-3-----3---0-
[MIm] non lo so però, io starò
[FA7+] meglio di così...
(io starò meglio di così)

[LAm] [SOL] [RE]
[LAm] [SOL] [RE]
[DO] [SOL] [DO] [SOL]
[DO] [SOL] [FA7+]

A---0---------
E-3-----3---0-
[MIm] Posso fare sai, quello che
[LAm] voglio adesso si
A---0---------
E-3-----3---0-
[MIm] posso lasciare sai, tutte le
[LAm] cose anche così
A---0---------
E-3-----3---0-
[MIm] non lo so però, io starò
[FA7+] meglio di così...
(io starò meglio di così)

[LAm] na___ na [MIm7] na
na na [LAm] na na na na na na na [MIm7] na
na na [FA7+] na na na na na na na [MIm7] na
na na [LAm] na na na na na na na na
.............